Nuova Via al Pizzo dei Tre Signori - ZigZag

Vie di arrampicata.. falesie.. gruppi.. corsi e competizioni in Valle Brembana

Moderatori: freedom, Rugetor

Nuova Via al Pizzo dei Tre Signori - ZigZag

Messaggiodi lucaserafini » mercoledì 25 aprile 2018, 10:15

Domenica 22 Aprile abbiamo concretizzato un progetto di via nuova che mi frullava nella mente da un anno, cioe' da quando avevo salito il Canale di Barac. La linea diretta di salita integrale della parete Sud del Pizzo dei Tre Signori attraverso un canale che si origina alla base del Pizzo di San Giovanni, lo aggira con andamento per l'appunto a zig-zag, e prosegue attraversando le fasce rocciose che caratterizzano questo versante del Pizzo, intercalate da pendii-cengia da cui l'antico originale nome del Pizzo (Pizzo Cengio). Pervenuti alla cupola sommitale abbiamo negoziato anche qui con andamento zig-zagante il passaggio attraverso gl strapiombi rocciosi che la caratterizzano fino all'uscita diretta alla croce di vetta, che abbiamo trovato sepolta sotto piu' di 2 metri di neve accumulata.

Immagine

in questa foto, scattata a gennaio dalla pista Nube Bianca del comprensorio sciistico Valtorta-Piani di Bobbio, e' visualizzato l'itinerario della via ZigZag, 950 metri di dislivello (la parete Sud del Tre Signori e' una delle piu' alte delle Orobie!) con difficolta' di neve, ghiaccio, misto, roccia ed erba olina! Ebbene si', l'arrampicata su erba e' una delle caratteristiche fisse di questo versante del Pizzo (vedi anche uscita del Canale di Barac): si tratta di replicare quanto fatto su ghiaccio alle zolle di olina: il grass-tooling !!

Ultima modifica di lucaserafini il sabato 28 aprile 2018, 18:05, modificato 1 volta in totale.
Orobie Brembane, mon amour: calcare, dolomia, verrucano, gneiss, scisti, vulcanite… where else?
lucaserafini
 
Messaggi: 388
Iscritto il: lunedì 18 settembre 2017, 22:12
Località: Milano

Re: Nuova Via al Pizzo dei Tre Signori - ZigZag

Messaggiodi lucaserafini » mercoledì 25 aprile 2018, 10:27

Avvertenza molto importante: la via ZigZag e' seriamente sottoposta a pericoli oggettivi di valanghe, cadute di ghiaccio e rocce, e va percorsa solo ed esclusivamente solo quando i pendii nevosi adiacenti e soprastanti siano completamente scarichi.
Queste condizioni si verificano purtroppo solo per pochissime settimane sull'arco dell'anno, tipicamente in questo periodo di mezza primavera.
Del resto non si puo' attendere che la stagione abbia sciolto completamente i pendii di neve e ghiaccio altrimenti il Canale ZigZag diventa impercorribile.

Perche'?

Immagine

Perche' il "Seracco del Tre Signori" e' la chiave di salita, ma essendo un "Seracco" stagionale resta in posizione solo poche settimane all'anno!
Orobie Brembane, mon amour: calcare, dolomia, verrucano, gneiss, scisti, vulcanite… where else?
lucaserafini
 
Messaggi: 388
Iscritto il: lunedì 18 settembre 2017, 22:12
Località: Milano

Re: Nuova Via al Pizzo dei Tre Signori - ZigZag

Messaggiodi lucaserafini » mercoledì 25 aprile 2018, 10:33

Come si fa a sapere se il Seracco del Tre Signori e' in posizione ed e' scalabile? Semplice, ci vuole un amico come il Gino (il simpaticissimo Admin di questo Forum) cosi' premuroso da fotografare e monitorare il Seracco per te!!!
In questa foto, scattata e cortesemente fornita dal Gino pochi giorni prima della nostra salita, si vede molto bene la via ZigZag (linea rossa continua), ed anche il Canale di Barac (linea verde) salito l'anno scorso.
Il Seracco e' evidenziato dalla posizione segnata della prima sosta di arrampicata (S1)

Immagine
Ultima modifica di lucaserafini il giovedì 26 aprile 2018, 8:33, modificato 3 volte in totale.
Orobie Brembane, mon amour: calcare, dolomia, verrucano, gneiss, scisti, vulcanite… where else?
lucaserafini
 
Messaggi: 388
Iscritto il: lunedì 18 settembre 2017, 22:12
Località: Milano

Re: Nuova Via al Pizzo dei Tre Signori - ZigZag

Messaggiodi lucaserafini » mercoledì 25 aprile 2018, 10:38

Come e' possibile un seracco a 1700 metri di quota per di piu' su una parete Sud? Si tratta di un seracco stagionale, non di un seracco secolare come quelli formati sui ghiacciai d'alta quota dall'accumulo secolare del ghiaccio che si frattura nei punti di massima curvatura del ghiacciaio.
Qui il Seracco del Tre Signori e' formato da una colossale, imponente ed impressionante valanga basale che scorre nel Canale ZigZag raccogliendo la neve di caduta di tutto il versante Sud del Pizzo a mo' di colatotio.

Immagine

Insomma un seracco effimero che "vive" per poche settimane all'anno, formato dalla caduta in primavera della colossale valanga, e sciolto inesorabilmente dall'insolazione entro la fine della primavera.
Orobie Brembane, mon amour: calcare, dolomia, verrucano, gneiss, scisti, vulcanite… where else?
lucaserafini
 
Messaggi: 388
Iscritto il: lunedì 18 settembre 2017, 22:12
Località: Milano

Re: Nuova Via al Pizzo dei Tre Signori - ZigZag

Messaggiodi lucaserafini » mercoledì 25 aprile 2018, 10:50

Il Seracco offre una entusiasmante scalata su neve ghiacciata con pendenze fino a 80 gradi (se affrontato sul lato piu' facile alla sua destra).
Si notino le fratture e spaccature presenti nel muro ghiacciato, del tutto analoghe e simili a quelle presenti nei seracchi secolari dei ghiacciai o pareti di alta quota: queste spaccature sono il chiaro segno che la formazione di questo seracco stagionale avviene mediante lo stesso meccanismo di compressione-distensione tipici di un flusso elasto-plastico che localmente supera i limiti di rottura rigida del mezzo (ghiaccio).

Immagine
Orobie Brembane, mon amour: calcare, dolomia, verrucano, gneiss, scisti, vulcanite… where else?
lucaserafini
 
Messaggi: 388
Iscritto il: lunedì 18 settembre 2017, 22:12
Località: Milano

Re: Nuova Via al Pizzo dei Tre Signori - ZigZag

Messaggiodi lucaserafini » mercoledì 25 aprile 2018, 10:53

Marco supera brillantemente il muro - io, con Emanule e Davide, lo assicuro su un mix di chiodi nella roccia e viti nel ghiaccio.

Immagine

Immagine
Orobie Brembane, mon amour: calcare, dolomia, verrucano, gneiss, scisti, vulcanite… where else?
lucaserafini
 
Messaggi: 388
Iscritto il: lunedì 18 settembre 2017, 22:12
Località: Milano

Re: Nuova Via al Pizzo dei Tre Signori - ZigZag

Messaggiodi lucaserafini » mercoledì 25 aprile 2018, 10:59

Superato il seracco ci rendiamo pienamente conto di come esso venga formato dalla colossale valanga: e' solo grazie al naturale toboga formato dal Canale ZigZag che il flusso valangoso viene frullato e centrifugato attraverso la strettoia dove si forma per compressione-dilatazione (come in un ugello di fuoriuscita) il seracco.

Immagine

Immagine
Ultima modifica di lucaserafini il mercoledì 25 aprile 2018, 11:04, modificato 1 volta in totale.
Orobie Brembane, mon amour: calcare, dolomia, verrucano, gneiss, scisti, vulcanite… where else?
lucaserafini
 
Messaggi: 388
Iscritto il: lunedì 18 settembre 2017, 22:12
Località: Milano

Re: Nuova Via al Pizzo dei Tre Signori - ZigZag

Messaggiodi lucaserafini » mercoledì 25 aprile 2018, 11:01

Semplicemente impressionante...

Immagine

Immagine
Orobie Brembane, mon amour: calcare, dolomia, verrucano, gneiss, scisti, vulcanite… where else?
lucaserafini
 
Messaggi: 388
Iscritto il: lunedì 18 settembre 2017, 22:12
Località: Milano

Re: Nuova Via al Pizzo dei Tre Signori - ZigZag

Messaggiodi lucaserafini » mercoledì 25 aprile 2018, 11:12

L'aspetto interessante e' confrontare lo stato del Canale ZigZag prima e dopo la caduta della colossale valanga che forma il seracco.

Queste immagini sono state scattate dal sottoscritto durante un sopralluogo al punto di attacco del Canale ZigZag a gennaio, prima del grande accumulo nevoso di questo inverno (febbraio-marzo). Come ben visibile il seracco non e' presente (evidenziato nel cerchio verde), nonostante che una iniziale valanga fosse gia' caduta a valle, ma non sufficiente per centrifugare dall'ugello-strozzatura abbastanza ghiaccio-neve per formare il seracco.
In queste condizioni la salita della strozzatura sembra proibitiva, ma non impossibile.

Immagine

Immagine
Ultima modifica di lucaserafini il mercoledì 25 aprile 2018, 15:48, modificato 1 volta in totale.
Orobie Brembane, mon amour: calcare, dolomia, verrucano, gneiss, scisti, vulcanite… where else?
lucaserafini
 
Messaggi: 388
Iscritto il: lunedì 18 settembre 2017, 22:12
Località: Milano

Prossimo

Torna a Alpinismo, arrampicare in Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite