Giro d'Italia 100 edizioni

Percorsi, itinerari, escursioni cicloturismo e MTB in Valle Brembana

Moderatore: IW2LBR

Giro d'Italia 100 edizioni

Messaggiodi elio.biava » sabato 10 settembre 2016, 12:10

Da Corriere.it-Bergamo 8 sett 16:
IL Lombardia l’antipasto, il Giro numero 100, il piatto forte. La bella notizia è che sicuramente (fatto non scontato fino a due mesi fa) la Bergamasca ospiterà la Corsa Rosa del Centenario. La brutta, si fa per dire, è che non si sa ancora se sarà un arrivo o una partenza. O magari tutti e due. Nei desiderata di Giovanni Bettineschi c’è un tris da tentare: arrivo, giorno di riposo e partenza. Tutto tra Bergamo e dintorni, una tre giorni mai vista. L’idea del numero uno di Promoeventi che, con il comitato di tappa si accolla onori (pochi) e soprattutto oneri (molti con la raccolta di fondi da enti e sponsor) avrebbe proposto agli organizzatori l’ arrivo in una di queste tre località: Castione della Presolana, Colli di San Fermo o San Pellegrino. Un terzetto di paesi che si è dichiarato molto ben disposto ad accogliere l’approdo dei girini. Seguirebbe poi il giorno di riposo e quindi la partenza da Bergamo città. Fin qui le idee di Bettineschi che punta a centrare un colpaccio premiante per la grande passione che la terra orobica nutre per le due ruote. Non una toccata e fuga come spesso avviene sia nel caso sia di arrivi che di partenze, ma una permanenza che si andrebbe a collocare in tre giorni, domenica 21 maggio, lunedì riposo e poi di nuovo in sella, il martedì, 23 maggio a tutto beneficio del territorio, tra tifosi, alberghi e tutto l’ambaradan che la Carovana riesce a muovere. Un indotto di passione che a Bergamo non è mai mancato e che ha rappresentato un plus per la candidatura avanzata da Promoevent, ma che - cartine alla mano - ora deve trovare una quadra con la definizione chilometrica del percorso. La calibratura delle tappe è, infatti, un elemento essenziale del tracciato. Una volta trovata (il Giro verrà svelato il prossimo 25 ottobre a Milano) pronti tutti a rimboccarsi le maniche.

qui: La Notte Rosa a Zogno, ed il passaggio Giro d'Italia in Valle Brembana
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 3067
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 11:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

Torna a Cicloturismo e Mountain Bike in Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti