L'Alta Val Brembana si sta muovendo per EXPO 2015

Segnalazioni e ricerche storiche in Valle Brembana..

Moderatore: claudio valce

L'Alta Val Brembana si sta muovendo per EXPO 2015

Messaggiodi IW2LBR » mercoledì 13 maggio 2015, 9:35

L'Alta Val Brembana si sta muovendo per EXPO 2015

Il Centro Culturale Valle Brembana organizza, in occasione dell’ “Expo 2015”, un importante evento culturale e turistico, con la finalità di valorizzare la nostra Valle, in particolare le sue bellezze artistiche e naturali ed i suoi prodotti tipici, dando il benvenuto a quanti valicheranno il Passo di San Marco per raggiungere l’Expo a Milano. Lungo la strada provinciale dell’Alta Valle Brembana abbiamo posizionato sei totem bifacciali che illustrano: per chi scende dal Passo il casinò di San Pellegrino Terme e il profilo di Città alta, mentre, dopo aver visto l’Expo, risalendo la valle, si potranno ammirare i panorami dei nostri monti ed alpeggi. Abbiamo infatti programmato delle gite sugli alpeggi con soste nelle casere per assistere alla lavorazione del latte, proveniente dalle numerose vacche bruno-alpine e capre orobiche che pascolano nei vari alpeggi (Alpe Ancogno – Alpe Cul – Ponteranica – Aga – Gambetta – Cantedoldo – Azzaredo Fioraro – Cavizzola – Terzera), che occupano la testata centrale dell’Alta Valle Brembana. E’ questa la zona di produzione del tipico “formai dè mut” o “bitto” che si potrà degustare sul posto.

Valle Brembana e Val Taleggio con le Valli del Bitto, associate fra di loro e con le casere di Gerola Alta – Valtorta – Branzi producono gli ottimi “formaggi principe”: trachitunt – bitto – formai dè mùt – agrì – taleggio . Inoltre, sulla stessa strada verranno esposti dei cartigli da parte degli operatori turistici: alberghi a conduzione famigliare – rifugi che si trovano su vie di comunicazione sentieristiche (sentiero 101) o sul tipico “Sentiero delle Casere”, associati fra loro per proporre menu tipici e soggiorni presso le loro strutture; si fanno inoltre carico di creare al loro interno uno spazio espositivo legato al tema dell’Expo (prodotti e cibo del territorio).

Saranno riconoscibili per questi cartelli bifacciali (50x40) che recano il simbolo gioioso dell’Expo e dell’Arcimboldo. L’esposizione di questi totem (140x210) e dei cartelli bifacciali ha lo scopo di dare informazioni sull’evento Expo e di manifestare la partecipazione dell’Alta Valle Brembana a questo evento universale, con un ulteriore abbellimento della valle. L’ Associazione propone un interessante itinerario turistico ed escursionistico in Alta Valle lungo la strada che sale al valico di San Marco, ripercorrendo l’antico tracciato della “Via Priula” del XVI’ sec. e collega con la Valtellina, la Svizzera e i Paesi del Nord Europa. Questo progetto prevede la possibilità di soggiornare in Alta Valle Brembana, presso hotel convenzionati, di scoprire l’arte conservata nelle nostre chiese, di visitare la mostra che verrà realizzata a Mezzoldo presso la Dogana veneta e sotto gli antichi portici di “Cà Berer” e di effettuare facili escursioni sugli alpeggi, con la possibilità di assistere alla produzione e lavorazione del tipico “formaggio di monte” o “bitto”. Lo scopo dell’evento è di sostenere e promuovere la montagna attraverso la riscoperta dell’identità storica, sociale, e culturale delle nostre aree alpine.

In particolare l’evento si svilupperà attraverso i seguenti obiettivi:

1-Esposizione:
nella Dogana Veneta, situata sull’ antica Via Priula a Mezzoldo, che dal 1600 sino al 1861 (Unità d’Italia) era caposaldo e baluardo lungo questa via che conduceva, oltre il confine attraverso il Passo San Marco, nei Grigioni (Svizzera). L’ampio porticato di questo palazzo, che per l’occasione verrà imbandierato esternamente, ospiterà una mostra dal tema: “Expo, risorse della montagna: acqua - ossigeno dei boschi - foraggio dei prati ed alpeggi e prodotti minori: miele – castagne - patate ….”. Di ogni albergo e rifugio verranno esposte la storia e il ricambio generazionale degli ultimi cinquant’anni, mediante documentazione fotografica e testimonianze varie.

2/ Mostra:
sotto i portici quattrocenteschi di “Ca’ Berer” a Mezzoldo, dove ha sempre funzionato sino agli anni sessanta una bellissima casera che raccoglieva, da settembre in poi, tutto il formaggio di monte della zona, si terrà una mostra sugli alpeggi e sugli alpeggiatori, per rendere omaggio e valorizzare i casari che da oltre cinquant’anni hanno lavorato sui nostri alpeggi. Questa casera potrebbe essere riutilizzata e riqualificata come è stato fatto con la bellissima casera di Gerola Alta in Valtellina. Lungo gli stessi portici verranno esposte, mediante una ricca cartellonistica, le antiche vie di comunicazione e la sentieristica dell’Alta Valle Brembana, con la finalità di far conoscere le bellezze naturali dei boschi, delle valli ricche di acqua e degli alpeggi. Sono illustrate: l’“Alta Via Mercatorum” – la “ Via Priula” – il “Sentiero delle Casere” e tutti i sentieri che risalgono dal fondo valle e si collegano al “Sentiero 101”.

La realizzazione di questo progetto è resa possibile grazie alle idee ed al lavoro di volontariato, alla sensibilità e disponibilità di alcuni sponsor: “Bacini Imbriferi Montani” e “Credito Bergamasco”, che ci hanno sostenuto sin dall’inizio perché hanno creduto nelle nostre idee e nella loro fattibilità. Noi speriamo di dare un contributo positivo allo sviluppo della nostra Valle, cogliendo l’occasione di un evento mondiale così importante come l’Expo, per valorizzare e riqualificare le bellezze naturali ed artistiche che abbiamo sul nostro territorio.

Gianni Molinari - Cell. 339 /4593083 - mail: gianni.molinari@alice.it
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 71156
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: L'Alta Val Brembana si sta muovendo per EXPO 2015

Messaggiodi IW2LBR » mercoledì 13 maggio 2015, 9:36

Il posizionamento dei totem per “EXPO 2015” in Alta Val Brembana e' stato completato:

I sei totem “Expo 2015” posizionati lungo la Strada Provinciale dell’Alta Valle Brembana hanno un significato ben preciso; ciascuno di essi ha un messaggio da comunicare a turisti ed escursionisti che sceglieranno la nostra valle per le loro gite ed agli stranieri che giungeranno dal Nord Europa per raggiungere l’ Expo a Milano.

Partendo dal Passo San Marco e scendendo lungo l’Alta Valle sino alla “Goggia” troviamo:
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 71156
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: L'Alta Val Brembana si sta muovendo per EXPO 2015

Messaggiodi IW2LBR » giovedì 28 maggio 2015, 20:23

Immagine

Totem n. 1: (Passo San Marco)

Appena superato il Passo San Marco troviamo il primo totem, che simbolicamente dà il benvenuto nella nostra valle ed invita a fermarsi per ammirare lo spettacolo naturale di questo ampio e bellissimo anfiteatro, costituito da ricchi alpeggi, popolati da mandrie libere di vacche bruno-alpine e luogo di produzione dei formaggi “principe” e contornato dalle cime delle Alpi e Prealpi Orobie. Il bel colore verde dei prati e della valle ci accompagnerà lungo tutto il percorso e fa spicco il contrasto fra le rocce calcaree ed i verdi pascoli; qui le precipitazioni sono abbondanti, ecco il motivo di questo bel verde.

Immagine
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 71156
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: L'Alta Val Brembana si sta muovendo per EXPO 2015

Messaggiodi IW2LBR » giovedì 28 maggio 2015, 20:24

Immagine

Totem n. 2: (sotto la diga del Ponte dell’Acqua)

è posizionato in un bosco di conifere, piante così importanti per la produzione di ossigeno e per assicurare un’aria pura e salutare; qui in Alta Valle i boschi di conifere sono molto estesi e costituiscono una ricchezza naturale: le piante, dopo i 40/50 anni di età, vanno tagliate e così daranno la loro resa maggiore. Il laghetto artificiale situato appena sopra ci fa capire l’importanza dell’acqua come primo elemento alimentare vitale e per la produzione di energia pulita. L’Alta Valle Brembana è la prima valle italiana nella produzione di acqua minerale.

Immagine
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 71156
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: L'Alta Val Brembana si sta muovendo per EXPO 2015

Messaggiodi IW2LBR » giovedì 28 maggio 2015, 20:25

Immagine

Totem n. 3: (dogana veneta nel centro di Mezzoldo)

posizionato su una facciata esterna dell’antica dogana veneta, è il simbolo delle vie di comunicazione, importantissime per i commerci, per il turismo, ma soprattutto per comunicare, ampliare le idee ed aprirsi a nuove esperienze. La dogana veneta è un punto fermo per i passaggi da Bergamo verso il centro dell’Europa sin dal 1.600; a quei tempi era un luogo di sosta importante lungo il percorso dell’antica “Strada Priula”, oggi invece vigila, con la sua struttura imponente, sul traffico moderno di questa strada intervallare.

Immagine
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 71156
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: L'Alta Val Brembana si sta muovendo per EXPO 2015

Messaggiodi IW2LBR » giovedì 28 maggio 2015, 20:26

Totem n. 4: (bivio Mezzoldo – Piazzatorre)

il luogo scelto per collocare questo totem è un angolo un po’ chiuso, ma costituisce il punto di incontro e di confine fra i paesi limitrofi di Mezzoldo – Piazzatorre – Piazzolo e Olmo al Brembo; si presenta con una rara bellezza naturale, e si apre a Nord verso le cime più alte e a Sud per collegarsi con gli altri paesi, grazie alla strada provinciale che in questo punto costeggia il fiume, con le sue sponde abbellite da una verdeggiante vegetazione.

Immagine

Immagine
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 71156
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: L'Alta Val Brembana si sta muovendo per EXPO 2015

Messaggiodi IW2LBR » giovedì 28 maggio 2015, 20:27

Totem n. 5: (chiesa dei Campelli)

posizionato in località “Campelli” è il “totem della fede” ed invita a fermarsi in questa antica chiesetta dedicata alla Madonna; vuole significare che anche durante un viaggio ci deve essere il tempo della meditazione, che bisogna credere in qualcuno, cui rivolgersi nei momenti difficili della vita; così come fece quel cavaliere che in questo luogo, trovatosi in difficoltà ma con una grande fede, si rivolse alla Madonna e da Lei fu aiutato e, come ringraziamento, fece erigere questo bel santuario.

Immagine
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 71156
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: L'Alta Val Brembana si sta muovendo per EXPO 2015

Messaggiodi IW2LBR » giovedì 28 maggio 2015, 20:29

Immagine

Totem n. 6: (piani di Scalvino)

è l’ultimo totem e rappresenta simbolicamente la porta dell’Alta Valle Brembana: si apre per salire verso i monti o per scendere verso la pianura.
Oggi il passaggio è facile ma nei secoli passati questo punto costituiva un passaggio difficilissimo da superare. Solo l’acqua del fiume Brembo scorreva sicura, con il suo carico di “bore” che, tagliate nei boschi, venivano raccolte e mandate a valle per la vendita. Bisogna aspettare sino al 1.600 con la costruzione della “Strada Priula” per avere un accesso migliore e più agevole; questa strada ha avuto il merito di togliere dall’isolamento le genti che popolavano questa terra già tre – quattro mila anni a.C., provenendo dal Nord attraverso i facili passi delle Alpi Orobie; poi la tecnologia del 1.900 ha reso i collegamenti ancor più facili, con gallerie per il treno e per la strada attuale.

Immagine

Immagine

Gianni Molinari e Gino Galizzi
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 71156
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)


Torna a Cultura e Storia Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti