Dante Alighieri e il dialetto bergamasco

Segnalazioni e ricerche storiche in Valle Brembana..

Moderatore: claudio valce

Dante Alighieri e il dialetto bergamasco

Messaggiodi pendughet » venerdì 8 febbraio 2013, 15:16

Una cosa che mi ha sempre incuriosito sono alcune parole antiche del dialetto bergamasco riprese a piè pari
da Dante Alighieri nella sua Divina Commedia:

Così scendemmo ne la quarta lacca
pigliando più de la dolente ripa
che ’l mal de l’universo tutto insacca...

Inf canto VII verso 16-18.

Chi di Voi i foristi conosce bene il dialetto sa chei che il significato di Lacca o Laca significa un luogo impervio e inospitale, dirupato, difficile da percorrere, senza sentieri con forti pendenze. Oggi del tutto dimenticato.

quando la brina in su la terra assempra
l'imagine di sua sorella bianca,
ma poco dura a la sua penna tempra,

Inf Cnt XXIV versi 4-6.

Interessante, anche qui Dante ci presenta la neve - la sorella bianca della brina - con lo stesso significato dell'antico dialetto dei pastori, il Gaì, che chiamano appunto la neve ; La Bianca.
Avatar utente
pendughet
 
Messaggi: 166
Iscritto il: giovedì 15 aprile 2010, 11:20

Torna a Cultura e Storia Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], facebookexternalhit/1.1 e 5 ospiti