Capriolo Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Le numerose specie di animali selvatici nelle Alpi Prealpi Orobie e specificatamente in Valle Brembana

Moderatore: IW2LBR

Re: Capriolo Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi A.Galizzi » domenica 17 febbraio 2013, 11:28

Proprio belle, a_2 a_2 a_2
un gruppetto invernale ben assortito e in forma,
le ravanate cinghialesche in terra sono fatte alla ricerca di castagne?
"Salvatico è quel che si salva"

https://bekincrus.wordpress.com/
Avatar utente
A.Galizzi
 
Messaggi: 93
Iscritto il: martedì 16 novembre 2010, 15:33
Località: San Pellegrino Terme

Re: Capriolo Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi A.Galizzi » lunedì 18 febbraio 2013, 11:32

questa è un fototrappolata di ieri mattina... un capriolo maschio adulto questa volta dell'alta valle...
anche se ancora in velluto, sembra promettere un bel trofeo...

Immagine

a_45 a_45 a_45
"Salvatico è quel che si salva"

https://bekincrus.wordpress.com/
Avatar utente
A.Galizzi
 
Messaggi: 93
Iscritto il: martedì 16 novembre 2010, 15:33
Località: San Pellegrino Terme

Re: Capriolo Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi A.Galizzi » lunedì 18 febbraio 2013, 18:01

questa una capriola sempre dell'alta valle... a_45 a_45 a_45
Immagine
"Salvatico è quel che si salva"

https://bekincrus.wordpress.com/
Avatar utente
A.Galizzi
 
Messaggi: 93
Iscritto il: martedì 16 novembre 2010, 15:33
Località: San Pellegrino Terme

Re: Capriolo Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi Subiot » lunedì 18 febbraio 2013, 23:05

A.Galizzi ha scritto
le ravanate cinghialesche in terra sono fatte alla ricerca di castagne?


Yes, vedo che hai una certa dimestichezza con la materia !!
a_14 a_14 a_14 a_14

PS: le ultime due foto che hai postato, fatte con le sthealt cam, sono molto belle. Complimenti !!
GIU' LE MANI DALL'ORSO..
Avatar utente
Subiot
 
Messaggi: 1234
Iscritto il: martedì 19 febbraio 2008, 11:29
Località: Sedrina 342 m.l.m.

Capriolo «strangolato» dal laccio del bracconiere

Messaggiodi IW2LBR » mercoledì 27 marzo 2013, 22:53

da L'Eco di Bergamo

Capriolo «strangolato» dal laccio del bracconiere. Caccia al colpevole

Vedeseta - A notare il capriolo, nei pressi dei boschi e di un frutteto a Vedeseta, è stato un passante, che ha subito allertato la polizia provinciale. A uccidere l’animale è stato un laccio metallico, messo lì con tutta probabilità da un bracconiere per accaparrarsi, in modo del tutto illegale, qualche succulenta preda. Il meccanismo è tanto semplice quanto crudele: il laccio, legato a un albero, forma una sorta di cappio, in cui l’animale, passando, si impiglia con la testa. Strattonando, come da istintiva reazione, per liberarsi, la povera bestia finisce invece per strangolarsi. Dev’essere andata più o meno così all’esemplare di adulto maschio recuperato a Vedeseta dagli agenti del nucleo itticovenatorio di Via Tasso, che hanno poi dedicato diverse ore a una perlustrazione dell’area (in una zona di frequente passaggio di caprioli) per accertarsi che non fossero state piazzate altre trappole dello stesso tipo. Nient’altro è stato trovato, il che fa pensare a un tentativo «una tantum» da parte di qualcuno. Di cui comunque si cercano le tracce: l’uso di lacci di questo tipo è un reato, punito con sanzioni che superano i mille euro. Episodi di questo tenore, fortunatamente, oggi sono rari, e comunque in forte diminuzione rispetto ad alcuni decenni fa, grazie anche al deterrente delle sanzioni.

Sorte sfortunata anche per un altro capriolo, questa volta una femmina, rimasta vittima di un incidente stradale a Nembro. L’animale è stato investito da un veicolo di passaggio lungo una stradina a fondo chiuso. A ritrovarlo è stato anche qui un passante, che ha avvisato la polizia locale. È possibile che il conducente del veicolo non si sia nemmeno accorto dell’accaduto: in ogni caso, non lo ha segnalato. Entrambi i caprioli, dopo il recupero, sono stati ceduti dalla polizia provinciale alle macellerie convenzionate, secondo il meccanismo che da qualche tempo a questa parte ha sostituito quello, più complesso e impegnativo, delle aste.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76825
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Allarme dei cacciatori «Strage di caprioli uccisi da cani

Messaggiodi IW2LBR » mercoledì 29 maggio 2013, 8:07

da L'Eco di Bergamo

Allarme dei cacciatori «Strage di caprioli uccisi da cani randagi

Valle Brembana - Dal 2010 al 2012 circa 60 carcasse di caprioli sono state trovate divorate in bassa Valle Brembana. Quaranta, in particolare, nella valle che divide Endenna e Poscante di Zogno. Già una decina le carcasse di altrettanti caprioli ritrovate dall’inizio del 2013 sempre nella bassa Valle Brembana, in particolare a Zogno, San Pellegrino, Sedrina, Ubiale e Brembilla. La causa è nota ai cacciatori e alla Polizia provinciale: cani randagi e cani padronali lasciati liberi nelle ore notturne che aggrediscono i caprioli. «Un fenomeno in crescita – spiega Silvano Sonzogni, segretario dell’Ambito di caccia prealpino –. Se prendiamo i dati forniti dalla Polizia provinciale per il Comune di Zogno troviamo nell’ultimo triennio un incremento del 150%, ovvero 41 caprioli deceduti contro i 16 caprioli dal 2007 al 2009. Parliamo di numeri ufficiali, chissà, però, quante altre carcasse ci sono non rinvenute o non segnalate.

A uccidere gli animali sono quasi sempre cani di grossa taglia lasciati liberi di girovagare la notte». L’ultimo ritrovamento è avvenuto il 21 maggio, di mattina, nella valle di Endenna. «Sentivo da parecchie ore l’abbaiare di cani nei pressi di una baita – dice Bruno Pellegrini, cacciatore di Zogno –. Giunto sul posto ho trovato un grosso capriolo maschio bloccato da un gruppo di cani che lo aggredivano. È stato difficile allontanare i cani mentre l’animale, nonostante l’intervento del veterinario, è morto poco dopo». Ad essere prede di cani sono pure altri animali. «Il fenomeno del randagismo sta assumendo dimensioni notevoli – prosegue Sonzogni –. Le persone che decidono di possedere un animale domestico come un cane, non possono permettersi di lasciarlo libero la notte o addirittura nelle ore diurne». «Capita spesso di vedere animali di grossa taglia girovagare per boschi e prati – aggiunge Alessandro Spoldi, cacciatore –, testimonianze tangibili sono date pure dalle immagini scattate dalle "trappole fotografiche" posizionate dall’Ambito prealpino nei boschi brembani: riprendono sempre più cani passeggiare soli, molti cani lupo». A lanciare l’allarme anche le associazioni di cacciatori locali: «La popolazione di caprioli presenti si sta decimando », spiegano alcuni di loro.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76825
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Capriolo Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi IW2LBR » mercoledì 26 marzo 2014, 13:28

da L'Eco di Bergamo di Silvia Salvi

Capriolo a spasso per Sedrina, catturato e liberato nel bosco

Sedrina - Una giovane femmina di capriolo si aggirava ieri mattina per le strade del centro di Sedrina. Un passante ha notato l’animale e sul posto sono intervenuti la polizia provinciale e i vigili del fuoco, che sono riusciti a prenderlo e a liberarlo nei boschi dietro il centro. Erano circa le 10,30 quando un residente del paese, passando in auto, ha visto il capriolo spa- Un capriolo ventato andare alla cieca per le strade del paese, prima di infilarsi in un cancello aperto di un magazzino in disuso in via Roma, all’altezza del civico 131. L’automobilista si è fermato, ha raggiunto il cancello e d’istinto lo ha chiuso, impedendo la via d’uscita per evitare che l’animale andasse in strada e avesse un incidente con qualche auto di passaggio. L’uomo si è poi rivolto all’ufficio del corpo forestale, che a sua volta ha informato la polizia provinciale, competente per casi come questo. Nel frattempo altri spettatori di passaggio hanno chiamato la centrale operativa dei vigili del fuoco, che hanno inviato sul posto una squadra di Zogno, con la segnalazione di un capriolo finito in un fossato. Arrivati sul posto i soccorsi, i pompieri sono riusciti a far calmare l’ungulato, che presentava graffi sul muso e si era riparato alla meglio dietro del legname. Inizialmente gli agenti della polizia provinciale hanno ipotizzato di sedare l’animale per portarlo via, poi, però, dal momento che si era riusciti a calmarlo, i pompieri lo hanno immobilizzato e hanno raggiunto il limitare del bosco dietro alle case e lo hanno liberato. Il recupero dell’animale ha suscitato un po’ di curiosità nei residenti della zona: alcuni hanno raggiunto il posto per assistere alla cattura, altri si sono affacciati alle finestre.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76825
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Capriolo Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi A.Galizzi » giovedì 13 novembre 2014, 22:12

sotto il solito abete anche i caprioli... a_45

[youtube]N-shs5ungeo[/youtube]

a_45 a_45 a_45
"Salvatico è quel che si salva"

https://bekincrus.wordpress.com/
Avatar utente
A.Galizzi
 
Messaggi: 93
Iscritto il: martedì 16 novembre 2010, 15:33
Località: San Pellegrino Terme

Re: Capriolo Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi IW2LBR » giovedì 30 aprile 2015, 10:21

da Bergamo Sera

Brembilla, capriolo muore investito da un’auto

BREMBILLA — Un capriolo è stato trovato morto ieri nel territorio del Comune di Brembilla. Lo rende noto la sala operativa della Polizia provinciale. A segnalare la presenza dell’ungulato ormai deceduto in località Camorone è stato un passante. Secondo le indagini effettuate dalla polizia provinciale, l’animale sarebbe morto in seguito a un incidente stradale. Il capriolo sarebbe stato investito da un’auto sconosciuta.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76825
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

PrecedenteProssimo

Torna a Fauna Selvatica Alpi Prealpi Orobie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron