Orso in Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Le numerose specie di animali selvatici nelle Alpi Prealpi Orobie e specificatamente in Valle Brembana

Moderatore: IW2LBR

Re: Orso in Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi elio.biava » martedì 22 marzo 2016, 14:16

Che brutti pensieri!...ma sembra un cucciolo (ammesso che la foto sia autentica, qualcosa non quadra nell'aspetto a_34 ).

Immagine
foto di "Stefano Locatelli"

Immagine

Magari volta i tacchi come gli altri, in fondo finora non sembra "problematico", se ricordiamo JJ5 !!! a_19 a_35 a_39
Certo che è ben sorvegliato, da Branzi in su "non si muove foglia che..." sull'inseguimento sulla neve poi, sono specialisti! a_39 a_111
Ultima modifica di elio.biava il mercoledì 30 marzo 2016, 16:24, modificato 6 volte in totale.
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 3153
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 10:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

Re: Orso in Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi IW2LBR » martedì 22 marzo 2016, 14:22

meteopedro ha scritto:tranquilli, che presto finirà in qualche freezer, e verrà servito in tavola, spacciandolo x capriolo......

Servire in tavola carne d'orso non è una novità anche in Trentino Alto Adige.
Lo chef sloveno Tomaz Kavic ha proposto uno spezzatino a base di carne d'orso.


Si può mangiare come spezzatino ma ne vengono cucinati anche il guanciale e le zampe, e il suo sapore dolciastro viene apprezzato in molti Paesi dell’est europeo. La carne di orso è al centro delle polemiche per il banchetto organizzato dalla Lega Nord in Trentino. Ma non è il primo caso in Italia. A Bologna, l’8 giugno scorso lo chef bolognese Mario Ferrara ha proposto, all’Arena del Sole, uno spezzatino d’orso con peperoni cruschi. A buffet anche i salumi di orso, proveniente dalla Slovenia dove ogni anno vengono abbattuti 100-120 orsi previa autorizzazione dell’Ufficio protezione orsi. Servire in tavola carne d’orso non è una novità anche in Trentino Alto Adige. Lo chef sloveno Tomaz Kavic, in novembre, aveva movimentato la tradizionale kermesse gourmet del “Winefestival” a Merano proponendo uno spezzatino a base di carne d’orso. Lo chef ha stufato la carne con spezie ed erbe per 6-7 ore ed il piatto ha raccolto gli apprezzamenti dei visitatori che l’avevano assaggiato, ma anche le proteste delle associazioni animaliste che lo hanno denunciato. “Tra poco – spiega – dovrò comparire in tribunale. Sono tranquillo perché ho già prodotto il certificato di provenienza della carne”. Kavic, oltre allo spezzatino che viene consumato assieme alla polenta, propone anche altre specialità slovene: la “zampa di orso” e il “guanciale di orso”. “Il sapore della carne di orso – aggiunge – è quello della selvaggina, ma è molto più dolciastro”.

Subiot ha scritto:Un motivo in più per attrarre frotte di turisti che risollevino il PIL vallare, di cui c'è tanto bisogno..... Se lo si vuol far fuori, lo si faccia per una giusta causa, eccheccacchio !!!!

In Val Rendena dove ce ne sono molti, turisti per gli orsi neppure l'ombra, il PIL si e' alzato per i numerosi attivisti della LAV che in massa dopo le manifestazioni di protesta, facevano il pieno negli alberghi e ristoranti, che e' una manna nei periodi fuori stagione!! a_39

elio.biava ha scritto:Magari volta i tacchi come gli altri, in fondo finora non sembra "problematico", se ricordiamo JJ5 !!! Certo che è ben sorvegliato, da Branzi in su non muove foglia che... sull'inseguimento sulla neve poi, sono specialisti!

Se comincia a far danni come l'altro, nell'alta Val Fondra sono maestri per risolvere questi problemi!!
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76783
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Orso in Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi IW2LBR » mercoledì 23 marzo 2016, 13:23

da Alto Adige

Orso trovato morto, ad ucciderlo un boccone al veleno

CAMPODENNO. Un orso adulto è stato trovato morto ieri, in mattinata, a monte della strada provinciale che collega Lover, frazione di Campodenno in Valle di Non, a Sporminore. A scorgere la carcassa dell'animale appoggiata alla rete paramassi, un camionista che transitava sulla Provinciale. Subito sono intervenuti i carabinieri e gli uomini della Forestale che, utilizzando una gru, hanno recuperato la carcassa che nelle prossime ore sarà sottoposta ad accertamenti per capire le cause della morte. Ad un primo esame, sembrerebbe che la causa possa essere ricondotta ad un boccone avvelenato, un remake di quanto era già successo lo scorso anno, quando sempre in questo periodo e sempre nella zona di Campodenno era stato trovato morto un plantigrado. Aspettiamo le analisi, ma l'ipotesi del boccone lasciato sconsideratamente da qualche irresponsabile imbecille pare essere la causa più probabile della morte dell'orso, come lascia supporre la bava alla bocca che è un chiaro indice di avvelenamento», commenta il consigliere provinciale Lorenzo Ossanna, che condanna con forza questo genere di comportamenti non solo incivili, ma anche oltremodo pericolosi. Secondo le prime ipotesi, l'orso dopo avere ingurgitato il boccone mortale, si è spostato per morire su una roccetta sopra un dirupo, da cui poi è caduto finendo nei pressi della Provinciale dove è stato trovato poco dopo. Tutto questo deve esser accaduto nella mattinata di ieri dato che nessun automobilista transitato in precedenza su quel tratto di strada aveva notato l'animale esanime.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76783
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Orso in Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi IW2LBR » venerdì 25 marzo 2016, 11:41

dall'Adige

L'orso del Baldo si è svegliato, faccia a faccia con i ciclisti

L'inverno, ancorché anomalo, sta finendo. E quindi è finito il letargo degli orsi, che nelle prossime settimane inizieranno a girovagare nuovamente per i boschi trentini. Se ne sono accorti qualche giorno fa sul Baldo, dove il peloso plantigrado è già tornato a farsi vedere, dopo la lunga pausa invernale. A trovarsi faccia a faccia con l'orso è stato un diciassettenne: era venerdì e lui, assieme alla sua squadra, era impegnato in una sessione di allenamento lungo la strada che porta da Avio a San Valentino.

A raccontare la vicenda è il padre del ragazzo, Antonio Rigatti. Il giovane era assieme ai compagni della Eusonia di Pescantina, ed era più avanti degli altri. La pedalata in salita procedeva bene, ma al quinto chilometro il ragazzo si è bloccato. Giusto all'uscita del tornante ha alzato gli occhi dall'asfalto e si è trovato davanti il plantigrado. L'animale era fermo in mezzo alla strada e all'arrivo del ragazzo non si è mosso. Non è scappato ma non si è nemmeno avvicinato. Il giovane deve aver pensato che comunque non c'erano gli estremi per fare amicizia. Perché sarà pur vero che l'orso non attacca l'uomo se non ha i piccoli da proteggere, ma i precedente di Cadine ha allertato un po' tutti. E quindi il ragazzo ha fatto l'unica cosa saggia: ha silenziosamente girato la bici e s'è messo a pedalare in discesa, finché non ha raggiunto il resto della squadra. Avvisati del pericolo, i giovani atleti hanno preferito rimandare l'allenamento sul Baldo e avviarsi verso altri lidi.

La notizia del risveglio dell'orso si è sparsa in fretta. È stato chiamato anche il sindaco Federico Secchi, che si è subito messo in contatto con i responsabili del progetto Life Ursus: «Mi è stato detto dell'avvistamento - spiegava ieri mattina - e sì, lo stiamo seguendo con attenzione. Non c'è allarmismo, e per ora non c'è allarme. Ma si tratta pur sempre di un animale che, per dimensioni e capacità di attacco, non fa stare sempre tranquilli. Tanto che in questi anni il passaggio sulla strada tagliafuoco, prima frequentata da escursionisti, si è molto ridotto. Io ho chiamato i forestali e i responsabili del progetto, per metterli al corrente. Certo, per adesso non c'è allarme. Ma sicuramente serve un monitoraggio stretto. Non possiamo dimenticare che l'orso del Baldo ha più volte dimostrato che non ha paura di avvicinarsi all'uomo né alle case, tanto che alcune abitazioni a ridosso del paese si sono viste arrivare l'orso l'anno scorso. Una capra è stata sbranata, alcune arnie divelte. serve attenzione». Anche perché la primavera è alle porte, e l'orso pare se ne sia accorto.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76783
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Orso in Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi claudio valce » sabato 26 marzo 2016, 18:02

da L'eco di Bergamo - sabato 26 marzo 2016

L’orso da Valleve a Piazzatorre, ecco come si muove: «Non fa danni»

Da Valleve a Piazzatorre, quindi Branzi e di nuovo Valleve, scollinando sotto il monte Pegherolo: è il percorso, lontano dalle abitazioni, che nei giorni scorsi ha fatto l’orso poi individuato a Valleve e fotografato dalla fototrappola di Stefano Locatelli. A ricostruire la «strada» del plantigrado è stata ieri la polizia provinciale che, sci ai piedi e in spalla, ha seguito le orme del grande predatore partendo dalla zona in cui erano arrivate, alla fine della scorsa settimana le prime segnalazioni, a Valleve. Qui il plantigrado aveva predato un tasso, di cui è stata trovata la carcassa, e aveva lasciato nella terra e soprattutto sulla neve le orme, subito identificate come quelle di un orso. Orme trovate su entrambi i versanti del paese, all’altezza della parrocchiale e del municipio. «Difficile stabilire se il percorso che abbiamo ricostruito sia stato fatto dall’orso prima o dopo la predazione a Valleve di settimana scorsa – spiega Daniele Carrara, sottufficiale della polizia provinciale –. La neve non è più fresca, è “crostosa”, quindi diventa difficile stabilire quando è stata calpestata».

«Seguendo le tracce – prosegue Carrara – siamo riusciti a recuperare alcuni peli dell’animale (in zona Monte del Colle di Branzi, a 1.600 metri, ndr) che, inviati all’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, una volta esaminati, dovrebbero consentire di risalire alla genealogia dell’esemplare». «L’orso si è tenuto lontano dalle abitazioni – continua il sottufficiale della polizia provinciale – non ha fatto danni, non si è mai fatto vedere ed è quindi poco confidente. Non risulta, quindi, essere problematico, va semplicemente monitorato». Il plantigrado svegliatosi dal letargo, e che da alcune settimane si aggira in alta Val Brembana, resta a oggi l’unico esemplare quest’anno segnalato in Lombardia. Si tratta di un giovane proveniente dalla comunità di orsi installata da più di 15 anni in Trentino Alto Adige (i primi esemplari introdotti arrivarono dalla Slovenia). Da allora l’orso è tornato su Alpi e Prealpi lombarde, facendo notare la sua presenza anche in Bergamasca, in particolare in Valle Brembana. Dal primo arrivato, il famoso JJ5, in poi, tracce e avvistamenti di esemplari diversi si sono succeduti negli anni in più paesi, da Taleggio alla Val Serina, da Mezzoldo a Branzi e Lenna. Fino all’ultimo orso, di cui, a breve, si dovrebbe sapere anche il nome in codice.
U, a che if? - Me a ó a öa. E u? - Me a ó a ì.
Avatar utente
claudio valce
 
Messaggi: 4344
Iscritto il: venerdì 2 gennaio 2009, 15:50
Località: San Pellegrino Terme (bg) 340 m.s.l.m.

Re: Orso in Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi Fabius » domenica 27 marzo 2016, 6:52

Io l'altro ieri ho notato quelle che somigliavano proprio a tracce di zampe di piccolo orso sulla costa del Torcola Vaga, mi spiace non averle fotografate per una conferma in merito a_11
La felicità dell'uomo sta nella natura selvaggia.
Fabius
 
Messaggi: 2170
Iscritto il: giovedì 25 dicembre 2008, 10:52
Località: Bergamo Nord (alt.295mt.)

Re: Orso in Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi IW2LBR » domenica 27 marzo 2016, 8:03

Alto Agide

Il richiamo del miele, scorribande dell’orso nelle arnie venostane

L’animale, un maschio sui due anni d’età, si aggira da giorni nella parte alta della vallata. Gli apicoltori sono in difficoltà

MALLES VENOSTA. Da qualche settimana un orso bruno - si tratterebbe di un maschio di circa due anni d’età - sta facendo notevoli danni alle arnie degli apicoltori in Alta Venosta. Secondo il neopresidente della sezione apicoltori di Sluderno, Othmar Patscheider, si tratterebbe di un esemplare non monitorato che dallo scorso anno si aggira nei territori di Spondigna, Parto allo Stelvio, Trafoi, Montechiaro, Sluderno, Laude e Malles, con sconfinamenti nella vicina Svizzera. «Una zona con circa 200 apicoltori», ancora Patscheider, che ricorda come la presenza del plantigrado sia stata segnalata in più occasioni alle autorità competenti. «Ma niente è stato messo in atto, se non i risarcimenti per i danni causati dall’orso in questione. Così gli apicoltori hanno iniziato a recintare con steccati e fili conduttori di elettricità le arnie sparse nella vallata. Ma finora, senza troppo successo. Perché l’animale arriva e non si fa problemi a distruggere quanto trova sulla sua strada prima di arrivare alle leccornie, ovvero le arnie delle api. Il tutto accade quasi sempre nelle ore notturne. L’ultima scorribanda dell’orso è dei giorni scorsi a Laudes, piccola frazione di Malles, dove l’orso si è pappato il miele, distruggendo le arnie e facendo scappare le api. «Non ci resta che il filo spinato», chiude Johann Fasolt, apicoltore, con all’attivo 35 anni di esperienza nel settore.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76783
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Orso in Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi IW2LBR » giovedì 7 aprile 2016, 7:56

dal Giornale di Brescia

Sbranato un asino: l'orso è tornato

Nemmeno il tempo di risvegliarsi dal letargo degli ultimi mesi, in questa primavera anticipata, e uno degli orsi che hanno fatto tribolare l’alta Valcamonica l’estate scorsa è tornato a colpire. La sua preda, come già più volte in passato, è stato un asino di proprietà di un agricoltore di Vezza d’Oglio, che tiene i suoi animali in una stalla in località Risolina, a meno di cento metri dalle case della piccola frazione di Grano di Vezza. L’altra mattina presto, mentre saliva per dar loro da mangiare, come ogni giorno, l’uomo ha fatto l’amara scoperta: qualcuno aveva assalito l’asino, l’aveva sbranato in modo vorace e poi abbandonato in mezzo alla campagna. L’agricoltore ha così subito avvertito il Corpo forestale dello stato, che è intervenuto sul posto insieme agli agenti guardia parco dello Stelvio. Gli accertamenti sono ancora in corso - e sarà l’esito delle analisi a darne la certezza - ma pare proprio che, dalle impronte lasciate sul terreno e dalla modalità con cui è stato assalito l’animale, si tratti davvero di un orso. Il dispiacere dell’agricoltore è grande, anche perché l’asino veniva pure impiegato per alcune manifestazioni in paese. Il fatto ha scatenato subito parecchie polemiche, non solo sulla bacheca di Facebook, ma anche in paese a Vezza, dove lo scorso anno cittadini e allevatori si sono riuniti in un comitato per difendersi dagli attacchi dell’orso e arginare i danni provocati dai grandi predatori (non solo l’orso, ma anche il lupo).
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76783
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Orso in Valle Brembana - Alpi e Prealpi Orobie

Messaggiodi IW2LBR » giovedì 14 aprile 2016, 18:55

dal Trentino

Orso trentino travolto e ucciso da un treno in Svizzera

Orso trentino travolto da un treno nell'Engadina, nella notte tra venerdì e sabato. L'incidente è avvenuto nella notte e sembra si tratti dell'animale che da una settimana era stato avvisato in zona, di circa 110 chilogrammi. Non si può dire con certezza, come riporta il quotidiano locale "Trentino", se avesse trascorso l'inverno in Svizzera, o se si fosse svegliato da poco dal letargo e fosse poi arrivato fino oltre il confine. Qualche certezza in più, anche sulla sua identità, dovrebbe arrivare con gli accertamenti che verranno effettuati. Non si tratta dell'unico plantigrado a esser stato investito da un treno nella zona. Era accaduto nel 2012 nei Grigioni, ma quell'orso era sopravvissuto.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76783
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

PrecedenteProssimo

Torna a Fauna Selvatica Alpi Prealpi Orobie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite