Area Funghi in Valle Brembana

Discussione e informazione su funghi e micologia - Tutto su funghi e tartufi in Valle Brembana.

Moderatori: elio.biava, moxer

Re: Area Funghi in Valle Brembana

Messaggiodi IW2LBR » lunedì 17 maggio 2010, 8:52

Corso Base di Micologia “CONOSCERE I FUNGHI

In collaborazione con l’Associazione Micologica Bresadola gruppo “Ercole Cantù” di Agrate Brianza.
Il corso si terrà nel periodo giugno-luglio e prevederà 4 incontri e un’uscita didattica e avrà un costo di € 10,00 a persona. Per informazioni e iscrizioni telefonare al n° 0345 82292 – 333 5215397 chiedere di Daniela o Rossana oppure 348 4880311 chiedere di Andrea

Immagine
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 74840
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Area Funghi in Valle Brembana

Messaggiodi mavaro » lunedì 17 maggio 2010, 16:42

Grazie per la visibilità...
il corso avrà luogo indicativamente a Piazza Brembana a partire da metà giugno... a seconda delle disponibilità degli interessati potrebbe essere il venerdì sera dopo cena oppure il sabato pomeriggio...

Se qualcuno è interessato non esiti a farsi avanti!
Ciao a tutti!

Andrea
mavaro
 

Re: Area Funghi in Valle Brembana

Messaggiodi MARCUS » martedì 18 maggio 2010, 21:13

ottimo, domani chiamo sperando lo si possa fare di sabato pomeriggio...per chi come me arriva dalla pianura ma ama la montagna a_21
marcus
Avatar utente
MARCUS
 
Messaggi: 2
Iscritto il: venerdì 24 febbraio 2006, 15:12
Località: Cusio 1100 mt

1^ Sagra del Fungo in Valle Brembana

Messaggiodi IW2LBR » mercoledì 26 maggio 2010, 9:49

nel bel Borgo Antico del Cornello dei Tasso e Camerata nasce:

la 1^ Sagra Degustazione del Fungo dal 25 al 29 Agosto 2010

25/08 Apertura I^ sagra degustazione del fungo di Camerata Degustazione formaggi tipici
Sponsor della manifestazione Caseificio Monaci di San Giovanni Bianco Ore 17,00 - Ostello dei Tasso

26/08 I^ sagra degustazione del fungo di Camerata Ore 7,00 - Andar per funghi Escursione con i micologi alla ricerca dei funghi nei boschi di Camerata - Ore 18,00 - Visita guidata "alla scoperta del borgo del Centro e alla Chiesa Parrochiale" - Ore 19,30 Cena c/o Trattoria Boffelli Maddalena

27/08 I^ sagra degustazione del fungo di Camerata Ore 7,00 - Andar per funghi - Escursione con i micologi alla ricerca dei funghi nei boschi di Camerata - Ore 18,00 - Visita guidata "alla scoperta del borgo di Bretto e alla Chiesa dei Tasso del Bretto" - Ore 19,30 Cena c/o Azienda Al Maso

28/08 I^ sagra degustazione del fungo di Camerata Ore 10,00 - Ostello dei Tasso - Convegno sui funghi della Valle Ore 12,30 Pranzo c/o Ostello dei Tasso - Ore 18,00 - Visita guidata "alla scoperta del borgo di Cornello, al Museo e alla Chiesa di San Cornelio e Cipriano" - Ore 19,30 - Cena c/o Trattoria Camozzi

29/08 I^ sagra degustazione del fungo di Camerata Ore 10.00 Visita guidata gratuita “Alla scoperta della Chiesa di San Giovanni Battista a Orbrembo” Ore 12,00 - Pranzo c/o Ristorante La Baracca e chiusura della manifestazione

http://forum.valbrembanaweb.com/manifestazioni-valle-brembana-f90/camerata-cornello-manifestazioni-estate-2010-t4459.html
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 74840
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Area Funghi in Valle Brembana

Messaggiodi IW2LBR » venerdì 4 giugno 2010, 8:15

Funghi, parte l’obbligo dei permessi di raccolta

Da Camerata Cornello all’alta Valle Brembana solo col tesserino. Lo scorso anno, nella Valle dell’Olmo, ne sono stati venduti 7.700. Aumentano i cercatori: più 2.000 – E in attesa del boom di stagione, da Camerata Cornello fino a Mezzoldo e Foppolo, in alta Valle Brembana, per i cercatori, con l’inizio di giugno, è entrato in vigore l’obbligo del tesserino (lo sarà fino al 30 novembre, con massimo giornaliero di raccolta consentita tre chili). Nei venti comuni dell’alta Valle, le tariffe, rispetto al 2009, sono rimaste invariate: lo stagionale costa dieci euro per i residenti, 30 per i villeggianti e 90 per gli altri; il giornaliero costa otto euro per tutti. Ma chi vuole raccogliere funghi in entrambi i rami dell’alta valle (Valle dell’Olmo e Val Fondra) deve munirsi di due tesserini. I comuni della Valle dell’Olmo (compresi Piazza Brembana e Lenna), infatti, fanno capo al Consorzio forestale con sede a Piazzatorre, mentre i paesi della Val Fondra (Valnegra, Moio de’ Calvi, Roncobello, Isola di Fondra, Branzi, Valleve, Carona e Foppolo) sono coordinati dal comune di Carona. La scorsa stagione, nella Valle dell’Olmo, quella tradizionalmente più frequentata dai cercatori, sono stati venduti 1.327 tesserini stagionali e 6.379 giornalieri, oltre 2.000 in più circa, rispetto agli anni precedenti (i tesserini sono acquistabili anche quest’anno in 33 negozi, bar e ristoranti). Ma sapere il numero preciso delle persone che salgono in alta valle per la raccolta è praticamente impossibile.... CONTINUA

http://news.valbrembanaweb.com/index.php/funghi-parte-lobbligo-dei-permessi-di-raccolta/
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 74840
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Area Funghi in Valle Brembana

Messaggiodi Fabio76 » mercoledì 22 settembre 2010, 11:42

una domanda per tutti

visto che in passato mi è capitata questa cosa, sto cercando la normativa in materia nel web ma purtroppo senza risultati.
La mia domanda che per qualcuno potrà sembrare banale è questa:
se io sto cercando funghi in un territorio demaniale e "senza saperlo" mi ritrovo a passare in un bosco o prato privato (dove anche li trovo i funghi), posso farlo?
Cerco di spiegarlo meglio: un giorno stavo cercando funghi quando ad un certo punto mi sono ritrovato in una zona di prato e bosco (dove tra l'altro ne ho trovati...) quando ad un certo punto colui che diceva di essere il proprietario del terreno mi ha intimato di andare via perchè quel terreno era suo (non era recintato e quindi non potevo sapere di chi fosse...) e non voleva che passasse la gente che a sua detta gli calpestava l'erba che doveva dare ai suoi animali.
Ora, se io entro in un terreno col recinto è logico che ho torto marcio ma se entro in terreni privati (tengo a precisare che lì non c'è l'abitazione del proprietario e nemmeno gli animali, ma solo un fondo silvo/pastorale) senza saperlo, posso passare a piedi? E se trovo i funghi posso raccoglierli? Se così non fosse, ognuno dovrebbe andare a funghi con le mappe catastali nello zaino... :P .
Spero che qualcuno mi possa rispondere magari con il link alla specifica normativa.
Grazie e spero di essere stato chiaro....
La neve è una poesia. Una poesia che cade dalle nuvole in fiocchi bianchi e leggeri. Questa poesia arriva dalla labbra del cielo, dalla mano di Dio. Ha un nome. Un nome di un candore smagliante. Neve
Avatar utente
Fabio76
 
Messaggi: 3114
Iscritto il: sabato 12 gennaio 2008, 1:30
Località: Paladina 272 m.s.l.m.

Re: Area Funghi in Valle Brembana

Messaggiodi IZ2AHN » mercoledì 22 settembre 2010, 22:13

Ciao Fabio 76... non conosco nello specifico per quanto riguarda i funghi, ma penso che sia lo stesso che per l'attività venatoria dove è specificato che non si può entrare nei fondi altrui solo se questi sono classificati "fondi chiusi".

Per essere cosi definito il fondo deve avere certe caratteristiche (se ricordo bene) cintato con una rete alta almeno 1,5 metri oppure delimitato da un canale o fosso della larghezza di almeno 2,5 metri

prendi il tutto con le pinze...non vorrei che negli ultimi anni sia cambiato qualcosa!!!

Resta comunque sottointeso il divieto di attraversare coltivazioni in atto oppure il prato quando l'erba sia più alta di 8 centimetri

Ciao Leandro
Ciao da IZ2AHN Leandro
Moderatore Forum area Radioamatori - http://www.radioamatori.vallebrembana.org
Avatar utente
IZ2AHN
 
Messaggi: 56
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2006, 18:09
Località: Santa Brigida

Re: Area Funghi in Valle Brembana

Messaggiodi giorgiodelput » lunedì 23 settembre 2013, 20:47

vorrei aprire un dibattito...mi piacerebbe sentire il vostro parere al riguardo-- è da qualche anno che hanno messo la regola di pulire i funghi dove nascono dicendoci che il fungo ha le spore e qualcosa anche al piede dove nasce(non ricordo cosa)...allora parliamo in generale della mia zona 450 mt di altitudine e boschi di castagni e betulle..tornando indietro nel tempo,parlo di 30 anni fa i raccolti di porcini erano sempre copiose ( e non si pulivano), selve ben pulite davano modo ai castagni di produrre il loro frutto e anche abbondanti funghi. Poi con il passare degli anni per mancanza di bestiame i castagni non vennero più puliti e i castagneti divennero boschi, sempre meno castagne e funghi...mi chiedo e chiedo agli esperti a cosa serve pulire il fungo???..secondo me è tutta una questione di pulizia del sottobosco, delle piante, l'umus che si viene a formare è quello che fa nascere il fungo, se fosse vero che i funghi (porcini) hanno i semi(spore) perchè non li creano in cattività???...Io hò provato ancora a prendere il pulito dei funghi di castagno e metterlo sotto una castagna dove non avevo trovato mai un fungo, ma in quella pianta di funghi non ne sono mai nati, hò messo anche anche pezzi di porcini vecchi ma io di funghi da quella pianta non ne hò mai raccolti. Se gli esperti hanno informazioni piacere di ascoltarvi..grazie
Avatar utente
giorgiodelput
 
Messaggi: 664
Iscritto il: giovedì 25 dicembre 2008, 10:21
Località: poscante di zogno(mt 400)

Re: Area Funghi in Valle Brembana

Messaggiodi elio.biava » lunedì 23 settembre 2013, 22:08

giorgiodelput ha scritto:vorrei aprire un dibattito...

NON sono un "esperto", ma son vecio! ed un pò ne ho viste. a_39
Son due argomenti che apri: quello delle selve pulite è uno; ed hai ragione nel dire che quando erano mantenute "fruttavano" ora non più o solo parzialmente. E' cambiato in qualche decennio l'ambiente. Non c'è più lo sfalcio dell'erba, il pascolo del bestiame, lo sviluppo degli arbusti o dei rovi non più sotto controllo. Anche lo sviluppo arboreo si modifica, la betulla invecchia, il castano deve competere con la crescita di altre essenze quali il frassino o l'olmo il tiglio l'acero ecc...per cui anche l'apparato radicale del sottosuolo cambia. Siccome i funghi Epigei hanno formazione dalla simbiosi del Micelio con le radici degli alberi, anche la loro crescita (o non più crescita) cambia col cambiare del "soprasuolo". Cambia inoltre il microclima, la luce, le erbe e i muschi del tappeto e quindi anche l'umidità al suolo. Non per ultimo il bordo bosco pulito, ti consente di vederli, invece lo strame o l'erba alta a fine stagione non ti permette di trovarli così facilmente. a_11
L'altro quello della pulizia è solo una questione di abitudine: ai tempi si usava di più il cesto ed una volta posati all'interno dello stesso non rotolavano e non sporcavano gli altri vicini di terra. Un'altro motivo è relativo al tipo di fungo, per esempio le "gambette" se le pulisci subito diventano nere sul gambo, quindi era meglio farlo a casa.
La legge prevede la pulizia per una questione di igiene e sicurezza alimentare. Infatti durante questa operazione il raccoglitore è costretto ad osservare a fondo il fungo, vedere variazioni di colore durante la fase raspatura, eliminare parti già deteriorate, eliminare porzioni scure negative, dovute al contatto con legno in decomposizione (tannini) o decidere subito per lo scarto di tutto il fungo se non più sano, quindi garantire la qualità di quello che si porta a casa. Inoltre togliere insetti o atri parassiti per ovvii motivi. Un'altro classico motivo è evitare il mischiare le amaniti con i chiodini durante una raccolta veloce e alla rinfusa. a_19 a_19 a_19
Aggiungo (sembra cosa normale per chi ha avuto uno o più buoni "maestri"), ma per qualcuno il trattamento a casa è un poco un'optional ! a_35 !! Io consiglio, finite la pulizia quanto prima giunti a casa e metteteli subito in frigo. Prima possibile fate una prima cottura (elimina eventuali microorganismi patogeni da contaminazione esterna, animale ecc...) almeno 5 min di bollore con sale ed un poco di acqua aggiunta ( anche l'aglio aiuta se piace a_34 ) . Far raffreddare senza coperchio rimescolando (evita ossidazione eccessiva dell'aroma)...poi frigo/freezer o finitura ricetta a breve.
a_14
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 2868
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 11:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

PrecedenteProssimo

Torna a Funghi in Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Giancarlo.magni e 1 ospite