Russula

Discussione e informazione su funghi e micologia - Tutto su funghi e tartufi in Valle Brembana.

Moderatori: elio.biava, moxer

Russula

Messaggiodi caciana » martedì 7 settembre 2010, 11:53

La russula

Nota dei moderatori d'area:
Questa sezione non vuole essere un almanacco dei funghi, ma solo un luogo di incontro di appassionati. Potrete trovare fotografie, segnalazioni di fioriture, esperienze personali, schede informative per ogni tipo di fungo ma non dovrete considerarlo un testo di riferimento per le vostre scampagnate nel sottobosco, per le quali dovete basarvi sul consiglio di micologi di professione e loro eventuali pubblicazioni.

Fungo dai colori sgargianti...impossibile andar per boschi e non vederlo.

Immagine


La descrizione che segue è tratta da wikipedia.

Russula è un genere che comprende più di 250 specie di funghi basidiomiceti leucosporei, terricoli, simbionti, micorrizici con arbusti e piante di alto fusto, sia latifoglie che conifere. Gran parte di questi funghi sono commestibili, molte non commestibili ed alcune velenose. I corpo fruttiferi (carpofori) hanno taglia da piccola a medio-grande (possono misurare fino a 20 cm di altezza) e canosità variabile. Queste le principali caratteristiche del genere:

Cappello: Può avere un diametro da 2 a 20 cm, ha una forma da depressa a globosa. La cuticola può essere asciutta, pruinosa, vellutata, verrucosa, viscida, glutinosa, areolata e di vari colori, spesso vivaci (dal giallo, al verde, al rosso e al marrone spesso mischiate fra di loro fino ad interamente bianco-crema, cosa che rende spesso incerta la determinazione della specie); essa può essere più o meno aderenta al cappello, e a seconda dei casi può chiamarsi: adnata, se non si stacca dal cappello, o separabile in caso contrario. Può essere un dato significativo ai fini del riconoscimento della specie il punto fin dove la cuticola si stacca dal margine (es. "cuticola separabile fino ad 1/3"). Talvolta il cappello può presentare screpolature, areolature, pruinosità e più spesso delle striature al bordo. Il margine può essere intero o scanalato.
Avatar utente
caciana
 
Messaggi: 1731
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2007, 14:49
Località: Brembilla

Re: Russula

Messaggiodi caciana » martedì 7 settembre 2010, 11:53

Gambo: Centrale, liscio o corrugato, sodo, a volte cavo, biancastro ed alle volte con sfumature dello stesso colore del cappello, può presentare macchie alla base di solito di color ruggine o rossastre di fondamentale importanza per la determinazione della specie; non presenta volva né anello.

Lamelle: Da fitte a spaziate, spesso biforcate, biancastre intere o più corte a partire dal bordo del cappello, adnate e solo in poche specie decorrenti.

Immagine

Carne: Bianca o virante al rosso o al nero, di consistenza gessosa, poiché è composta da sferocisti (ife a forma sferica), si differenzia dal genere Lactarius perché non emette lattice alla rottura.

Odore: Molto variabile (rose, miele, crostacei, pesce, frutta, mela, geranio) e costituisce un carattere molto importante per il riconoscimento delle specie appartenenti al genere nonostante la percezione dell'olfatto sia soggettiva. Ad esempio la Russula atropurpurea si riconosce per il tipico odore di frutta e Russula melliolens per quello di miele, da cui il nome. Particolare il caso della Russula foetens (velenoso): possiede un odore molto cattivo ed immediatamente percepibile che ricorda l' urina.
Avatar utente
caciana
 
Messaggi: 1731
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2007, 14:49
Località: Brembilla

Re: Russula

Messaggiodi caciana » martedì 7 settembre 2010, 11:54

Sapore: Può essere piccante oppure addirittura bruciante (vedi Russula emetica), amaro, dolce (es. R. virescens, R. cyanoxantha), nauseabondo (es. R. foetens) ed è importante per il riconoscimento delle specie. L'assaggio va fatto staccando con i denti un pezzettino di carne ed espellendolo dalla bocca dopo averlo assaporato per almeno un minuto, in quanto in alcune specie l'acredine non si presenta subito alle papille gustative.

Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo: non costituiscono e non provengono da prescrizione né da consiglio medico. Wikipedia non dà consigli medici: leggi le avvertenze. Una regola empirica, valida per la stragrande maggioranza dei casi, sostiene che la commestibilità di una Russula è legata al sapore dolce della sua carne. in alcuni casi, tuttavia, tale regola non è certa, come ad esempio per la Russula olivacea che è dolce, ma è commestibile solo dopo la cottura.

Immagine

Spore: Bianche, variamente ornate (verrucose, reticolate o con creste), generalmente amiloidi.

Commestibilità delle specie: Svariate le specie di rilevante interesse gastronomico (es. R. virescens), molte quelle eduli, altrettante quelle di poco pregio oppure non commestibili, alcune specie sono tossiche (es. R. emetica). Interessante il caso della Russula olivacea (edule con cautela) in quanto tossica da cruda oppure poco cotta: quest'ultima ha provocato avvelenamenti in alcuni casi anche piuttosto seri, per cui si consiglia prudenza, anche perché confondibile con specie congeneri che le somigliano per forma e livrea.
Avatar utente
caciana
 
Messaggi: 1731
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2007, 14:49
Località: Brembilla

Re: Russula

Messaggiodi caciana » martedì 7 settembre 2010, 11:55

Immagine
Avatar utente
caciana
 
Messaggi: 1731
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2007, 14:49
Località: Brembilla

Re: Russula

Messaggiodi caciana » martedì 7 settembre 2010, 11:56

Immagine
Avatar utente
caciana
 
Messaggi: 1731
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2007, 14:49
Località: Brembilla

Re: Russula

Messaggiodi caciana » martedì 7 settembre 2010, 11:56

Immagine
Avatar utente
caciana
 
Messaggi: 1731
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2007, 14:49
Località: Brembilla

Re: Russula

Messaggiodi moxer » martedì 7 settembre 2010, 12:07

Immagine
Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata.
Albert Einstein
Avatar utente
moxer
 
Messaggi: 2039
Iscritto il: giovedì 12 febbraio 2009, 19:19
Località: Ponte S. Pietro (BG) 224 m.s.l.m.

Re: Russula

Messaggiodi moxer » martedì 7 settembre 2010, 12:08

Immagine
Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata.
Albert Einstein
Avatar utente
moxer
 
Messaggi: 2039
Iscritto il: giovedì 12 febbraio 2009, 19:19
Località: Ponte S. Pietro (BG) 224 m.s.l.m.

Re: Russula

Messaggiodi moxer » martedì 7 settembre 2010, 12:08

Immagine

a_21 a_21
Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata.
Albert Einstein
Avatar utente
moxer
 
Messaggi: 2039
Iscritto il: giovedì 12 febbraio 2009, 19:19
Località: Ponte S. Pietro (BG) 224 m.s.l.m.

Prossimo

Torna a Funghi in Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti