Meteo allerta: Bollettino di Vigilanza 2013

Meteorologia delle Alpi e Prealpi Orobie a cura di Orobie Meteo

Moderatori: Lino70, Fabio76, tropico90, RubenBG

Re: Meteo allerta: Bollettino di Vigilanza

Messaggiodi tropico90 » domenica 18 novembre 2012, 10:22

Allerta Meteo, il bollettino della protezione civile: “rovesci e temporali al centro/sud

Una perturbazione atlantica, in rapido avvicinamento dalla Spagna verso la nostra penisola, porterà condizioni di marcata instabilità su gran parte delle regioni centro-meridionali. Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con tutte le regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso, un avviso di condizioni meteorologiche avverse. L’avviso prevede dalla prima mattina di domani, domenica 18 novembre, precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale, su Sardegna, Sicilia e Calabria, in estensione su Toscana, Lazio, Basilicata e Puglia. I fenomeni potranno dar luogo a rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Il Dipartimento della Protezione Civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

Il Bollettino per domani, domenica 18 novembre:

Precipitazioni:
-da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su settori orientali e meridionali della Sardegna, Sicilia occidentale e meridionale e sui settori ionici e meridionali della Calabria, con quantitativi cumulati moderati o puntualmente elevati;
-sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su restanti zone di Sardegna e Sicilia, Puglia centro-meridionale, Basilicata ionica, Lazio meridionale e Campania centro-settentrionale, con quantitativi cumulati da deboli a localmente moderati;
-isolate, anche a carattere di rovescio, su restanti regioni meridionali, settori occidentali di Abruzzo e Molise, resto del Lazio, Umbria e Toscana centro-meridionale.
Visibilità: ridotta nottetempo ed al primo mattino, per foschie dense o locali banchi di nebbia sulle aree pianeggianti del nord e del centro.
Temperature: in sensibile aumento nei valori minimi.
Venti: localmente forti meridionali o sud-orientali su Sicilia occidentale, Puglia, e zone ioniche peninsulari e settori tirrenici meridionali; forti settentrionali sulla Liguria centro-occidentale.
Mari: localmente molto mossi lo Ionio, il Tirreno meridionale ed il Mar Ligure settore di Ponente.


Il Bollettino per dopodomani, lunedì 19 novembre:

Precipitazioni:
-da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sicilia orientale, Calabria ionica, Basilicata e Puglia, con quantitativi cumulati moderati o puntualmente elevati;
-sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sicilia centrale, Marche, Romagna e versanti orientali di Abruzzo e Molise, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
-isolate, anche a carattere di rovescio, su Sardegna nord-orientale, restanti regioni centro-meridionali, resto Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno di rilievo.
Temperature: nessuna variazione significativa.
Venti: localmente forti settentrionali sulla Liguria, da sud-sud-est sui settori costieri adriatici centro-meridionali e da nord-est sul Friuli-Venezia Giulia.
Mari: molto mossi l’Adriatico centro-meridionale, lo Ionio settentrionale, il Mare di Sardegna ed inizialmente il Mar Ligure al largo, ma con moto ondoso in calo
tropico90
 
Messaggi: 6594
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 21:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Meteo allerta: Bollettino di Vigilanza

Messaggiodi tropico90 » lunedì 19 novembre 2012, 20:52

Nuova allerta meteo della protezione civile: ancora forti piogge al centro/sud

Un’area depressionaria centrata sul Mar Ionio determinerà il persistere anche nelle prossime ore di condizioni di maltempo sulle regioni meridionali, estendendosi a quelle del medio adriatico. Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con tutte le regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quelli diffusi nei giorni scorsi. L’avviso prevede il persistere di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Calabria, Sicilia, Basilicata e Puglia, nonché l’estendersi dei fenomeni ad Abruzzo e Molise. Le precipitazioni potranno dar luogo a rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Il Dipartimento della Protezione Civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 19 novembre 2012 – Previsioni per domani, martedì 20:

Precipitazioni:
- diffuse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su Abruzzo, Molise e Puglia con quantitativi cumulati generalmente moderati o puntualmente elevati;
- da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del sud peninsulare con quantitativi cumulati generalmente moderati;
- sparse, anche a carattere di rovescio, su Marche, Umbria orientale, Lazio orientale e meridionale con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;
- sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia settentrionale con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;
- isolate, anche a carattere di rovescio o temporale su Sardegna, Sicilia meridionale, restanti regioni centrali ed Emilia Romagna orientale con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: ridotta nelle precipitazioni; dopo il tramonto formazione di banchi nebbia sulla Pianura Padana centro-occidentale.
Temperature: nessuna variazione significativa.
Venti: da localmente forti a forti dai quadranti settentrionali su Sardegna, settori tirrenici ed arcipelago della Toscana, alto Lazio, Golfo di Trieste, Emilia-Romagna e Marche; tendenti a forti settentrionali sulla Sicilia.
Mari: molto mossi l’Adriatico, lo Ionio, il Mare ed il Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia ed il Tirreno centrale settore ovest.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 19 novembre 2012 – Previsioni per dopodomani, mercoledì 21:

Precipitazioni: da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su Abruzzo meridionale, Molise, Campania orientale, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia settentrionale con quantitativi cumulati generalmente deboli o puntualmente moderati.
Visibilità: al primo mattino e dopo il tramonto formazione di banchi nebbia sulla Pianura Padana centro-occidentale.
Temperature: nessuna variazione significativa.
Venti: localmente forti settentrionali sulla Sicilia.
Mari: molto mossi lo Stretto di Sicilia, lo Ionio ed il Tirreno meridionale settore ovest.
tropico90
 
Messaggi: 6594
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 21:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Meteo allerta: Bollettino di Vigilanza

Messaggiodi tropico90 » domenica 25 novembre 2012, 21:24

Ritorna il maltempo sulla nostra Penisola, ma anche sulle Orobie a partire da Martedì 27 Novembre. Sono attesi accumuli precipitativi ingenti!

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 25 novembre 2012

Allerta meteo Protezione civile 26-27 Novembre 2012: attenzione Martedì a Piemonte, Lombardia, Liguria, Valle d'Aosta, Toscana, Umbria, Lazio

Previsione per Lunedì 25 Novembre
Precipitazioni: - da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio, su Valle d’Aosta, settori settentrionali di Lombardia e Piemonte, Liguria, Alta Toscana ed Appennino Emiliano con quantitativi cumulati da deboli a moderati;- isolate sui restanti settori di Piemonte e Lombardia e sui rilievi del Triveneto, con quantitativi cumulati deboli.Visibilità: banchi di nebbia nelle ore notturne e al primo mattino sulle zone pianeggianti del Nord e localmente nelle zone interne e litoranee del Centro-Sud.Temperature: nessuna variazione significativa.Venti: tendenti a forti meridionali su Sardegna, Sicilia occidentale, Liguria e zone costiere di Toscana e Lazio.Mari: tendenti a molto mossi il Mar Ligure, il settore occidentale del Tirreno e lo Stretto di Sicilia.

Previsione per Martedì 26 Novembre

Precipitazioni: - da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna, con quantitativi deboli o puntualmente moderati su Liguria Lazio meridionale e Campania settentrionale;- da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio, sulle restanti regioni settentrionali, con quantitativi cumulati moderati o puntualmente elevati sui rilievi di Piemonte e Lombardia.- nevicate, con quantitativi generalmente moderati, sulle aree alpine centro-occidentali a quote superiori ai 1400-1600 metri e localmente a quote inferiori sulle zone alpine del Piemonte meridionale e dell’entroterra ligure occidentale; a quote superiori ai 1600-1800 metri sulle Alpi orientali.Visibilità: residui banchi di nebbia al primo mattino sulle aree pianeggianti del Nord.Temperature: in sensibile aumento nei valori minimi.Venti: forti meridionali sulle regioni tirreniche e sulla Liguria; tendenti a localmente forti meridionali sulle regioni adriatiche e ioniche.Mari: molto mossi i bacini occidentali, tendenti a molto mossi i restanti mari; agitati in serata il Tirreno meridionale, il Mare ed il Canale di Sardegna.

Fonte: protezionecivile.gov.it
tropico90
 
Messaggi: 6594
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 21:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Meteo allerta: Bollettino di Vigilanza

Messaggiodi tropico90 » martedì 27 novembre 2012, 22:16

Allerta Meteo, il bollettino della protezione civile: fenomeni estremi su molte Regioni, ecco le zone più colpite
L’intensa perturbazione atlantica che ha raggiunto ieri l’area mediterranea centrale, determinando tempo perturbato dapprima sul settentrione italiano, continuerà a insistere su gran parte del territorio, con precipitazioni diffuse e forte ventilazione nei bassi strati. Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con tutte le Regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso, pertanto, un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quello già diffuso nella giornata di ieri. L’avviso prevede dalla sera di oggi, martedì 27 novembre, l’estendersi di precipitazioni diffuse e persistenti, anche a carattere di rovescio o temporale su tutto il nord, sulle regioni centrali e sulla Sardegna. Nelle prime ore di domani, poi, le precipitazioni si estenderanno al resto delle regioni centro-meridionali e al sud, compresa la Sicilia. I fenomeni potranno dar luogo a rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Sono previste inoltre nevicate localmente abbondanti e diffuse sulla Valle d’Aosta, al di sopra dei 1000 metri. Da domani si prevedono inoltre venti forti dai quadranti meridionali con raffiche di burrasca, sul centro-sud della penisola e sulle isole maggiori con mareggiate lungo le coste esposte. Da domani si prevedono inoltre venti forti dai quadranti meridionali con raffiche di burrasca, sul centro-sud della Penisola e sulle isole maggiori, con mareggiate lungo le coste esposte. È utile ricordare che sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (protezionecivile.gov.it) sono consultabili alcune norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo; a quanti si trovassero nelle aree interessate dall’allerta meteorologica si raccomanda, inoltre, di mantenersi informati sull’evoluzione dei fenomeni, sulle misure da adottare e sulle procedure da seguire indicate dalle strutture territoriali di protezione civile. Il Dipartimento della Protezione Civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 27 novembre 2012 – Le Previsioni per domani, mercoledì 28:

Precipitazioni:
■diffuse e persistenti, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte settentrionale e Prealpi Venete, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati;
■diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Piemonte e Veneto, su Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Trentino, Friuli Venezia Giulia, Appennino Emiliano, Toscana settentrionale e meridionale, Lazio e Campania, con quantitativi cumulati da moderati a localmente elevati;
■da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti zone del nord e della Toscana, su Umbria, settori occidentali di Abruzzo e Molise, Basilicata tirrenica, Calabria, Sardegna occidentale e Sicilia nord-orientale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
■da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del territorio nazionale, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.

Nevicate: sui settori alpini al di sopra dei 1300-1500 m, in progressivo calo fino ai 1000 m sui settori occidentali, con apporti al suolo da moderati ad elevati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in sensibile aumento nei valori minimi al Centro-Sud.
Venti: forti o di burrasca dai quadranti meridionali su tutte le regioni centro-meridionali, con raffiche di burrasca forte sulle due isole maggiori, in graduale rotazione da ovest sulla Sardegna; localmente forti orientali sulle regioni settentrionali.
Mari: agitati tutti i bacini centro-meridionali, localmente molto agitati lo Ionio, il Tirreno meridionale e il Mare e Canale di Sardegna; molto mossi o localmente agitati i bacini settentrionali

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 27 novembre 2012 – Le Previsioni per dopodomani, giovedì 29:

Precipitazioni:
■da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Friuli Venezia Giulia, Lazio, Sardegna occidentale, Campania, Basilicata e Calabria tirreniche, con quantitativi cumulati moderati, puntualmente elevati sui settori tirrenici meridionali;
■da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del territorio nazionale, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.

Nevicate: sui settori alpini al di sopra dei 1000-1200 m, in calo fino a localmente 700-800 m, con apporti al suolo moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in sensibile e generale calo nei valori massimi.
Venti: di burrasca o burrasca forte dai quadranti occidentali sulla Sardegna; forti o di burrasca sud-occidentali sulle restanti regioni centro-meridionali; tendenti a forti settentrionali sulla Liguria.
Mari: molto agitato o grosso il Mar di Sardegna; agitati o molto agitati i restanti bacini centro-meridionali; molto mossi i restanti bacini.

Meteoweb
tropico90
 
Messaggi: 6594
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 21:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Meteo allerta: Bollettino di Vigilanza

Messaggiodi tropico90 » giovedì 29 novembre 2012, 21:57

Allerta Meteo, nuovo bollettino della protezione civile: ancora forte maltempo nelle Regioni Tirreniche
Una vasta area depressionaria presente sull’Italia già da alcuni giorni persisterà sul Mediterraneo anche nei prossimi giorni. Domani un secondo impulso freddo, proveniente dalla Francia, causerà ancora fenomeni diffusi sulle regioni centro-meridionali, più rilevanti sulle zone tirreniche e sulla Sardegna. Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con tutte le Regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso, pertanto, un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quelli già diffusi nei giorni scorsi. L’avviso prevede dalla mattina di domani, venerdì 30 novembre, il persistere di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Toscana, sulle Regioni centro meridionali tirreniche e sulla Sardegna. I fenomeni potranno dar luogo a rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Il Dipartimento della Protezione Civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 29 novembre 2012: le previsioni per domani, venerdì 30 novembre:

Precipitazioni:
- sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori tirrenici di Toscana meridionale, Lazio, Campania, Basilicata e Calabria settentrionale, su Sardegna settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
- da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulle restanti zone delle regioni centro-meridionali su Piemonte meridionale, Liguria, Emilia-Romagna, sui settori pianeggianti di Veneto e Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati generalmente deboli o puntualmente moderati sulla Romagna.
Nevicate: su basso Piemonte al di sopra dei 700-800 metri con apporti al suolo deboli o puntualmente moderati e al di sopra dei 1200 m sull’Appennino settentrionale.
Visibilità: ridotta durante le precipitazioni più intense.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: forti dai quadranti occidentali su Sardegna, con raffiche di burrasca la mattina; localmente forti da sud-ovest sulle restanti regioni meridionali e sui versanti tirrenici centrali. Forti settentrionali su Liguria e sul Golfo di Trieste.
Mari: molto mossi tutti i bacini, agitati il Tirreno e Mare e Canale di Sardegna al mattino, con moto ondoso in graduale calo.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 29 novembre 2012: le previsioni per dopodomani, sabato 1 dicembre:

Precipitazioni:
- sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sardegna settentrionale, Romagna e sulle zone costiere di Toscana, Lazio, Campania, Basilicata e Calabria settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
- da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulle restanti zone delle regioni centro-meridionali, sul resto dell’Emilia Romagna, Basso Piemonte e Liguria, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: su basso Piemonte al di sopra dei 600-700 metri con apporti al suolo deboli o puntualmente moderati e al di sopra dei 1000 m sull’Appennino settentrionale.
Visibilità: ridotta durante le precipitazioni più intense.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: localmente forti sud-occidentali sulle due isole maggiori e dal pomeriggio sulle zone ioniche; localmente forti da nord sulla Liguria e da nord-est sul Friuli Venezia Giulia.
Mari: localmente molto mossi i bacini meridionali ed occidentali.


Meteoweb
tropico90
 
Messaggi: 6594
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 21:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Meteo allerta: Bollettino di Vigilanza

Messaggiodi tropico90 » venerdì 30 novembre 2012, 20:48

Nuova allerta meteo per le prossime ore in Toscana: altri forti temporali in arrivo

Nuovo prolungamento dell’allerta meteo in Toscana. Lo comunica la Sala operativa unificata della Protezione civile regionale che ha esteso l’avviso di criticita’ fino alle 23.59 di domani, sabato 1 dicembre. Tra i fenomeni previsti e le relative zone di criticita’ emergono degli allerta di ‘criticita’ moderata’ per ”mare agitato” fino alle 22 sulle isole dell’Arcipelago e sulla costa centro-meridionale e per piogge e temporali forti fino alle 23.59 di domani, sabato 1 dicembre, con rovesci sparsi e cumulati poco abbondanti sulla Foce dell’Arno e sulla Val di Cecina, Val di Cornia, Isole dell’Arcipelago, Val d’Orcia, Bruna, Albegna e Fiora. Su queste stesse zone domani le precipitazioni potranno assumere carattere temporalesco. L’allerta avra’ criticita’ elevata nella zona costiera interessata dal fiume Albegna, in Maremma, in considerazione delle criticita’ dei giorni scorsi. Piogge si prevedono sul bacino nelle prossime 24-36 ore. Dopo la tracimazione di ieri pomeriggio nello spaltone sinistro nella zona di Marsiliana, in questi minuti il fiume Albegna registra un calo costante del livello. Permangono allagamenti nella zona di Quarto d’Albegna dove ieri sono stati invitati gli abitanti degli oltre 50 poderi a trovarsi un’altra sistemazione per la notte. I torrenti Pecora e Sovata sono rientrati nella norma. Invece il fiume Ombrone si trova ancora nella ‘terza fase’ e il livello e’ dato in lieve aumento a causa delle piogge delle ultime ore: dovrebbe rientrare nelle prossime ore. Tre avvocati, due di Orbetello e uno di Capalbio, hanno deciso di offrire assistenza legale gratuita a tutte le persone danneggiate dal maltempo che dimostrino di trovarsi in uno stato di indigenza. Gli avvocati sono Lucia Biagi, ex sindaco di Capalbio, e Renata Ferrari e Matteo Mittica.
Meteoweb
tropico90
 
Messaggi: 6594
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 21:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Meteo allerta: Bollettino di Vigilanza

Messaggiodi tropico90 » sabato 1 dicembre 2012, 15:59

Freddo, maltempo eventi impetuosi: l’allerta meteo e le mappe dell’aeronautica militare per i prossimi giorni
Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: sull’Italia permangono attive generali condizioni di instabilita’ atmosferica con fenomeni a prevalente carattere temporalesco piu’ frequenti sulle regioni del versante tirrenico e sull’Emilia-Romagna. Tempo previsto fino alle 7 di domani. Nord: ampie schiarite sulle Alpi centro-occidentali, in estensione anche sulle zone sub-alpine del Piemonte; nubi piu’ compatte sulle restanti zone del nord, con piogge diffuse sull’Emilia Romagna dove localmente assumeranno carattere temporalesco sulla costa e sulla Liguria di levante, mentre risulteranno isolate e sporadiche sulle altre zone pianeggianti del nord; nevicate sull’Appennino settentrionale a quote superiori ai 700-800 metri.
Centro e Sardegna: molto nuvoloso con precipitazioni che risulteranno piu’ frequenti a prevalente carattere temporalesco sulle regioni tirreniche, e sulle coste marchigiane settentrionali, mentre saranno sporadiche ed occasionali altrove; nevicate interesseranno i rilievi montuosi a quote superiori ai 1000-1300 mt. Sud e Sicilia: molto nuvoloso sulla Campania e settori tirrenici della Basilicata e Calabria settentrionale, con piogge e temporali sparsi; parzialmente nuvoloso altrove con nuvolosita’ piu’ intensa sul Molise, Puglia settentrionale e Sicilia dove si presenteranno delle piogge sporadiche, in generale intensificazione dalla sera. Temperature: senza apprezzabili variazioni. Venti: deboli o moderati da nordest al settentrione con rinforzi sulle regioni dell’alto Adriatico e da nord sulla Liguria di ponente; moderati sud-occidentali al centro-sud, tendenti a divenire settentrionali sulla Sardegna. Mari: agitato al largo il Mar Ligure; da molto mosso ad agitato il Mare di Sardegna; molto mosso il Tirreno settentrionale, il Canale di Sardegna e lo Ionio; mossi i rimanenti mari, con moto ondoso in aumento sul basso Tirreno.

Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, domenica 2 dicembre. Nord: molte nubi su Emilia Romagna e Triveneto con deboli precipitazioni sparse e neve a quote fino ai 500-700 metri sulle aree appenniniche dell’Emilia Romagna. Schiarite ampie sul resto del nord con tendenza a nuove nubi su Valle d’Aosta ed Alpi piemontesi verso sera associate a deboli nevicate isolate. Centro e Sardegna: cielo in genere molto nuvoloso, con piogge sparse ed isolati rovesci o temporali, specie sulle regioni di ponente e sull’Umbria. Dal pomeriggio, tendenza a schiarite sull’isola, mentre aumenta l’estensione delle precipitazioni su tutto il centro peninsulare, con neve sull’Appennino intorno ai 700-800 metri, in discesa sino ai 450 metri a fine giornata. Sud e Sicilia: nuvolosita’ variabile un po’ su tutto il sud, con rovesci isolati sulle coste tirreniche, in arrivo nella notte anche su coste molisane ed area garganica, seppur in maniera piu’ attenuata. Temperature: massime in generale diminuzione su tutte le regioni. Venti: maestrale forte o molto forte sulla Sardegna, in estensione alla Sicilia occidentale; dai quadranti occidentali generalmente moderati sul resto del paese, con rinforzi da nord sulla Liguria, di foehn nelle vallate alpine e sulle pianure del nord dal pomeriggio-sera. Mari: agitato o molto agitato il Mar di Sardegna, con moto ondoso in aumento fino a grosso; da mossi a molto mossi i bacini occidentali, con moto ondoso in aumento fino a condizioni di mare agitato o molto agitato su Canale di Sardegna, Stretto di Sicilia e medio-basso Tirreno a fine giornata. Mossi l’Adriatico e lo Ionio, con moto ondoso in aumento per fine giornata, fino a localmente agitato a largo.

Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. Lunedi’ 3 dicembre Nord: ampi rasserenamenti su tutte le regioni, con tendenza a nuovo aumento delle nubi su Valle d’Aosta e Alpi piemontesi associate a locali e deboli nevicate, con quota neve in risalita ben oltre i 1000 metri. Centro e Sardegna: migliora su Sardegna, Toscana e Lazio, mentre persistono i fenomeni di rovescio sulle altre regioni ma in rapido assorbimento serale. Neve intorno 500-600 metri. Sud e Sicilia: molto nuvoloso o coperto con precipitazioni sparse, a carattere di rovescio o temporale, specie sulle zone tirreniche, dove potranno anche risultare intensi. Nevicate fino a quote intorno ai 700-800 metri, localmente anche a quote intorno ai 600 metri. Temperature: massime e minime in sensibile diminuzione ovunque, eccetto che per l’arco alpino centro-occidentale dove sono in aumento. Venti: dai quadranti settentrionali, forti o molto forti al sud e sulla Sardegna, in genere moderati altrove con residui rinforzi di foehn al nord, con mareggiate forti lungo le coste esposte. Mari: grosso Mare e Canale di Sardegna, Stretto di Sicilia e basso Tirreno; molto agitato il medio Tirreno e lo Ionio a largo; da molto mossi ad agitati gli altri mari, con moto ondoso in rapido aumento sull’Adriatico centro-meridionale.

Martedi’ 4 dicembre: nuovo peggioramento ad iniziare dal nord, con precipitazioni diffuse, che raggiungeranno anche la Sardegna ed il centro peninsualre dalla tarda mattinata, con nevicate sulle aree montuose. Al meridione, le iniziali condizioni di variabilita’ lasceranno presto il posto al maltempo sulle regioni tirreniche, con precipitazioni diffuse e locali temporali fino alle zone interne ed appenniniche, mentre permarranno condizioni di variabilita’ sulle coste ioniche ed adriatiche. Mercoledi’ 5 dicembre: persisteranno fenomeni anche sotto forma di rovescio sulla Sardegna e sulle coste del basso Tirreno, mentre le condizioni migliorano sul resto del meridione con gradualita’; generali condizioni stabili e soleggiate sul resto del paese, eccezion fatta per l’arco alpino interessato da addensamenti sparsi e nevicate a quote alte. Giovedi’ 6 e Venerdi’ 7 dicembre: variabilita’ sulle coste centro-meridionali, specie su quelle meridionali tirreniche e su quelle adriatiche, con possibili fenomeni lungo le coste; stabile in genere sul resto del territorio.
Meteoweb
tropico90
 
Messaggi: 6594
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 21:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Meteo allerta: Bollettino di Vigilanza

Messaggiodi tropico90 » lunedì 3 dicembre 2012, 20:50

Allerta meteo Protezione Civile Martedì 4 Dicembre 2012: forti venti, temporali e neve sull'Italia. Attenzione nuovamente alla Toscana e alle regioni tirreniche.

Allerta meteo Protezione Civile Martedì 4 Dicembre 2012 - Non si attenua la fase di maltempo sull'Italia: nelle prossime ore un nuovo peggioramento è atteso a partire dai settori più occidentali; peggioramento che prenderà vigore nella giornata di Martedì 4 Dicembre con piogge e temporali anche intensi sull'Italia centro-meridionale. Non si escludono ancora una volta nubifragi a carattere locale che potrebbero apportare disagi. Vediamo nel dettaglio il bollettino della protezione civile italiana per la giornata di domani.

Precipitazioni:
- sparse, anche a carattere di rovescio o temporale sui settori orientali di Toscana e Lazio, Campania centro-meridionale e settori tirrenici di Basilicata e Calabria, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
- da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio su tutti i restanti settori delle regioni centro-meridionali, con quantitativi cumulati da deboli a localmente moderati in particolare sulle zone tirreniche;
- isolate, anche a carattere di rovescio, sul nord-est, Lombardia e restanti zone alpine e prealpine con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Nevicate: su tutte le zone alpine e prealpine al di sopra dei 400-600 metri con apporti al suolo da moderati a localmente elevati; temporanei sconfinamenti a quote più basse sui settori di pianura centro-orientali con apporti al suolo deboli; sull’Appennino centro-settentrionale quota neve in calo fino ai 800-1000 metri e apporti al suolo generalmente deboli.
Visibilità: ridotta nelle precipitazioni.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: tendenti a forti occidentali sulle regioni centro-meridionali con rinforzi di burrasca su Sardegna e dalla sera sulle zone tirreniche meridionali; tendenti a forti settentrionali sul Golfo di Trieste e Liguria.
Mari: agitato o molto agitati tutti i bacini occidentali, molto mossi i restanti bacini.
Fonte; Inmeteo.net
tropico90
 
Messaggi: 6594
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 21:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Meteo allerta: Bollettino di Vigilanza

Messaggiodi tropico90 » martedì 4 dicembre 2012, 20:53

Allerta Meteo, forte maltempo e grande freddo nei prossimi giorni

Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: un sistema nuvoloso in transito sulla nostra penisola, accompagnato da venti forti, interessa marginalmente le regioni settentrionali e piu’ decisamente quelle del centro e del sud. Tempo previsto fino alle 7 di domani. Nord: molte nubi sulle zone di confine dell’arco alpino con precipitazioni nevose; residue nubi sul Friuli Venezia Giulia con qualche rovescio ma in attenuazione, sul resto del settore cielo in prevalenza poco nuvoloso. Centro e Sardegna: prevalentemente nuvoloso sulle regioni del versate tirrenico sull’Umbria e sulla Sardegna con piogge diffuse; sulle zone adriatiche nuvolosita’ variabile ma con fenomeni solo sulle zone interne e dalla sera sulle zone pianeggianti marchigiane; tendenza dalla sera ad attenuazione dei fenomeni ad iniziare dalla Toscana. Sud e Sicilia: nubi medio alte stratificate che andranno ad intensificarsi specie sulle zone del versante tirrenico con iniziali piogge su Campania, coste calabre e Sicilia; dalla sera le precipitazioni risulteranno piu’ frequenti e a carattere temporalesco, su Basilicata e Calabria tirrenica e sul Cilento, mentre le piogge si estenderanno a tutte le regioni del sud; attenuazione dei fenomeni dalla notte su Campania e Molise. Temperature: minime in aumento sulle regioni del sud; in diminuzione sulla Sardegna e sulle pianure del settentrione. Venti: forti di maestrale su Sardegna, Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia; da deboli a moderati settentrionali sulle altre zone. Mari: molto agitato il mar Ligure, Il mare e il canale di Sardegna e successivamente il Tirreno centro meridionale; agitati i restanti bacini occidentali; molto mosso lo Jonio e l’Adriatico.

Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, martedi’ 4 dicembre. Nord: molte nubi sul versante nord dell’arco alpino con nevicate sparse; nuvolosita’ variabile sul resto del nord, con schiarite via via piu’ ampie tra Piemonte, Lombardia e Liguria, e annuvolamenti piu’ compatti sul Triveneto e sull’Emilia Romagna, con qualche pioggia al mattino sulle zone costiere; schiarite che si estendono al nord-est nel corso del pomeriggio, ma con nuove nubi in arrivo a nord-ovest nella serata.
Centro e Sardegna: molte nubi con piogge e rovesci sparsi sulla Sardegna, specie sul versante occidentale dell’isola e con miglioramento atteso solo per la sera; cielo nuvoloso su Marche, Abruzzo e coste di Lazio e Toscana, con piogge deboli ma sparse su Lazio e Abruzzo e con neve oltre i 1200 metri di quota; schiarite decise su entroterra toscano e Umbria, in estensione alle Marche nel corso del pomeriggio. Sud e Sicilia: cielo inizialmente nuvoloso sulle coste e nell’immediato entroterra di Campania, Basilicata, Calabria e Salento, ma con nubi che tenderanno ad estendersi a tutto il meridione, Sicilia compresa; piogge e temporali sparsi sulla Calabria tirrenica e sulla Sicilia settentrionale, con mareggiate sulle coste calabresi; fenomeni piu’ isolati e soprattutto attenuati sul resto del sud. Temperature: minime in diminuzione al nord e sulla Sardegna e in aumento al centro e soprattutto sul meridione; massime in generale diminuzione, con l’eccezione della pianura padana dove saranno stazionarie. Venti: forti di maestrale su Sardegna, Sicilia, Calabria e Puglia; moderati di maestrale su Lazio, Campania, Basilicata, Marche, Abruzzo e Molise; moderati da nord sulla Liguria e nelle vallate alpine; deboli o moderati da ovest in pianura padana, con rinforzi sulle coste romagnole. Mari: molto agitato il basso Tirreno; agitati il mare e il canale di Sardegna, il medio Tirreno, lo stretto di Sicilia, lo Jonio e il basso Adriatico; molto mossi il mar Ligure, l’alto Tirreno e il medio Adriatico, mosso o poco mosso l’alto Adriatico.

Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. Giovedi’ 6 dicembre Nord: ancora nubi sulle alpi centro-orientali e sul nord-est, ma con precipitazioni limitate ai versanti settentrionali per le zone alpine e alle zone costiere del basso Veneto e dell’Emilia Romagna per la pianura; in serata e nella notte, deboli precipitazioni nevose potranno interessare i colli romagnoli al confine con le Marche; schiarite a nord-ovest gia’ dalla tarda mattinata. Centro e Sardegna: nubi e rovesci sparsi sulla Sardegna, con miglioramento dal pomeriggio; nuvolosita’ variabile sul centro peninsulare, con qualche isolato rovescio sulle coste del Lazio, sulle Marche e sull’Abruzzo; in serata e nella notte deboli precipitazioni nevose giungeranno sulle Marche fino a bassa quota sui colli al confine con l’Emilia Romagna, mentre sull’Appennino abruzzese la neve in giornata si manterra’ sui 700-800 metri di quota; ampie schiarite su Toscana e Lazio nella seconda parte della giornata. Sud e Sicilia: cielo in genere con molte nubi e con piogge e temporali sparsi sulle coste di Molise e Puglia e su Calabria e Sicilia settentrionale; fenomeni isolati o quasi del tutto assenti sul resto del sud. Temperature: minime in diminuzione al centro-sud peninsulare e stazionarie al nord e sulle isole maggiori; massime in ulteriore lieve diminuzione su gran parte del paese. Venti: forti da nord sulla Liguria e da nord-ovest su Sardegna, Sicilia e Calabria meridionale; moderati da ovest in pianura padana e da nord nelle vallate alpine centro-occidentali; moderati dai quadranti settentrionali sul resto del paese, con rinforzi di grecale in serata sulla Toscana meridionale e sulle coste di Marche e Abruzzo.
Mari: generalmente mossi l’Adriatico e lo Jonio settentrionale, ma con moto ondoso in rapido aumento fino a condizioni di mare agitato sull’alto Adriatico; molto mossi il mar Ligure, il medio e alto Tirreno e lo Jonio meridionale, con moto ondoso in nuovo aumento su quest’ultimo; agitati o molto agitati il mare e il canale di Sardegna, il basso Tirreno e lo stretto di Sicilia. Venerdi’ 7 dicembre Nuovo deciso peggioramento al centro-nord, con precipitazioni sparse e con neve che potra’ arrivare fino a bassa quota sulle regioni settentrionali, specie a nord-est e specie nella serata; nubi e piogge che si estendono anche al sud nel pomeriggio e nella sera; temperature in ulteriore diminuzione, venti sostenuti dai quadranti occidentali e settentrionali e mari con moto ondoso accentuato. Sabato 8 dicembre Miglioramento al nord e sulle regioni tirreniche; persiste il maltempo in area adriatica e sul meridione, con piogge sparse e con neve a quote collinari sulle regioni centrali; temperature stazionarie, venti sostenuti settentrionali e mari con moto ondoso accentuato. Domenica 9 e lunedi’ 10 dicembre Stabile al nord e ancora incerto al centro-sud, sia per domenica che per lunedi’, con piogge e neve a quote collinari.

Fonte;Meteoweb
tropico90
 
Messaggi: 6594
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 21:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

PrecedenteProssimo

Torna a Meteo Alpi e Prealpi Orobie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: facebookexternalhit/1.1 e 2 ospiti