Le News Meteo del 2019

Meteorologia delle Alpi e Prealpi Orobie a cura di Orobie Meteo

Moderatori: Lino70, RubenBG, Fabio76, tropico90

Le News Meteo del 2019

Messaggiodi tropico90 » domenica 6 gennaio 2019, 18:32

Freddo e neve ancora in Puglia, Molise, Abruzzo

La forte ondata di freddo e neve che ha investito il centro-sud ha colpito soprattutto gli Appennino orientali, maggiormente esposte alle gelide correnti dell’est. Se in pianura e in collina, tra Abruzzo e Puglia, si registrano accumuli tra i 5 e i 40 cm, il discorso è totalmente diverso in montagna : in particolare sull’Appennino tra Abruzzo e Molise si registrano accumuli decisamente elevati, addirittura superiori ai 150 cm oltre i 1100/1300 metri di altitudine.
Sia a Capracotta che a Pescostanzo si fa fatica ad uscire da casa per l'accumulo nevoso.
tropico90
 
Messaggi: 258
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2019

Messaggiodi tropico90 » lunedì 7 gennaio 2019, 19:37

Maltempo in Puglia: freddo e venti forti in atto, albero schiaccia un'auto a Bari

A distanza di nemmeno 48 ore la Puglia sta facendo i conti con una nuova irruzione di aria fredda proveniente dall'est Europa, fortunatamente meno intensa della precedente. L'aria fredda, infatti, avrà come obiettivo Grecia e Turchia mentre la nostra penisola sarà solo lambita dai forti venti di tramontana, qualche nevicata sparsa e un netto calo termico.


I forti venti di tramontana stanno sferzando la Puglia con raffiche oltre i 50-60 km/h, mentre le temperature si mantengono piuttosto basse, tra i 4 e i 7°C in pianura. Registrate anche nevicate sul Subappennino Dauno, mentre tra barese e brindisino sono in atto isolati rovesci di graupeln (neve tonda).

Una notizia dell'ultim'ora ci informa della caduta di un albero a Bari, precisamente in corso Antonio del Tullio vicino al porto del capoluogo. L'albero situato sul lungomare è stato abbattuto dalle fortissime raffiche di tramontana ed è poi precipitato su un'auto parcheggiata nelle vicinanze, schiacciandola. In questo momento i Vigili del Fuoco stanno lavorando affinchè la strada venga liberata al più presto.

Gelo e neve sull'Europa centrale: situazione pesante in Austria



Negli ultimi giorni freddo e nevicate fino in pianura hanno interessato le nostre regioni centro-meridionali e in particolare il versante adriatico, lasciando a secco il Nord Italia, che ha visto fin'ora in questo inverno pochissima neve, anche sui monti.

Al di là delle Alpi italiane però si sono verificate nevicate estremamente abbondanti, che hanno colpito Austria, Svizzera, Germania (Baviera), Slovacchia, causando anche pesanti disagi.

In Austria la situazione più difficile: gran parte del paese è stato interessato da intense e persistenti nevicate che hanno creato molti disagi ai trasporti e per la popolazione locale. Dopo giorni di neve sono stati raggiunti quasi i 250 cm di manto nevoso fresco sul comprensorio sciistico di Taupiztalm, in Stiria. Qui 2000 persone sono isolate dalla troppa neve. Anche nei dintorni di Innsbruck, dove fa molto freddo ma in genere non nevica troppo, sono caduti oltre 100 centimetri di neve.

A causa della situazione meteo complicata, il comprensorio sciistico di Hochkar risulta "chiuso fino a nuovo avviso", secondo un comunicato stampa diffuso oggi, a causa delle eccezionali nevicate cadute e del rischio valanghe elevato. Ospiti, personale e residenti dovrebbero lasciare l'area durante il giorno. Sempre in Austria si registrano purtroppo due vittime a causa delle valanghe.

Numerosi i villaggi isolati e numerose le strade interrotte o chiuse per ghiaccio e neve. Alberi caduti e spezzati, linee elettriche interrotte. Nevicate abbondantissime e disagi anche nel Tirolo. E nei prossimi giorni le condizioni meteo saranno nuovamente in peggioramento, con altre bufere di neve in arrivo.
tropico90
 
Messaggi: 258
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2019

Messaggiodi tropico90 » martedì 8 gennaio 2019, 19:36

Gelo e neve su Amatrice e vicine zone terremotate. Situazione difficile ma non si fa nulla di concreto.

Gelo e neve sulle aree terremotate. Amatrice isolata dopo le nevicate degli ultimi giorni.

L'ondata di gelo e neve che ha interessato negli ultimi giorni il centro-sud ha portato nevicate abbondanti nelle zone terremotate al confine fra Marche, Abruzzo e Lazio.

La neve ha colpito pesantemente la zona di Amatrice, Accumoli e frazioni vicine, complicando ulteriormente la situazione in cui si trova la popolazione che da oltre due anni e mezzo vive nelle "casette" d'emergenza, che dovevano essere in realtà soluzioni solo temporanee.

Alcune strutture hanno registrato dei danni in seguito alla grande quantità di neve caduta e le temperature gelide dell'ultimo periodo stanno mettendo a dura prova tutte quelle persone che continuano a vivere nei villaggetti di Soluzioni Abitative d’Emergenza (Sae), in particolar modo gli anziani.

Il problema più grande sarebbe quello di una eventuale assenza di energia elettrica, visto che le caldaie presenti nei moduli sono alimentate elettricamente. Questa è una grande fonte di angoscia per gli abitanti delle frazioni, che temono il peggio in questa condizione già difficile. Se mancasse l’energia elettrica infatti, il disagio sarebbe totale.

Insorge così la rabbia dei terremotati, che si sentono ancora una volta abbandonati dalla società e dallo stato. Alcuni provano a sfogarsi sui social e su Facebook, vista la scarsa visibilità al problema data dalle tv nazionali.
tropico90
 
Messaggi: 258
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2019

Messaggiodi tropico90 » mercoledì 9 gennaio 2019, 19:59

Le temperature più basse di questo pomeriggio in Italia: 1° a Treviso, Ravenna e Ferrara; 3° a Forlì; 4° ad Arezzo
tropico90
 
Messaggi: 258
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2019

Messaggiodi tropico90 » giovedì 10 gennaio 2019, 19:52

Gelo neve e disagi nel Mediterraneo orientale: colpite Siria e Libano
Le correnti fredde artiche stanno interessando da giorni non solo il Mediterraneo centrale, segnatamente il centro-sud e i Balcani, ma anche i settori più orientali che bagnano Paesi come Libano e Siria. La perturbazione che pochi giorni prima dell'Epifania aveva interessato l'Italia apportando neve fino in pianura, si è successivamente diretta sul Mediterraneo orientale colpendo in più giorni Paesi come Grecia, Turchia, Ucraina, Libano e Siria. Tra 7 e 8 gennaio vere e proprie tempeste di neve si sono abbattute sin verso le basse quote della Siria, con accumuli localmente superiori ai 10-15 cm oltre i 300/400 metri di quota, tenendo presente che si tratta di latitudini addirittura inferiori alla Sicilia. Nel video sottostante vi mostriamo i disagi scatenati dal gelo e dalla neve in Libano.
tropico90
 
Messaggi: 258
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2019

Messaggiodi tropico90 » venerdì 11 gennaio 2019, 19:52

Valanga su Hotel in Svizzera: danni e feriti. Si cercano eventuali vittime.

Una valanga ha travolto nella giornata di ieri 10 Gennaio una parte dell'Hotel Säntis, sullo Schwägalp, in Svizzera. Un incidente che riporta alla memoria la tragedia di Rigopiano, per fortuna questa volta con un bilancio meno grave.

La valanga ha investito il ristorante dell'Hotel, situato ai piedi di una montagna. La polizia cantonale e i soccorritori stanno ancora procedendo con le ricerche di eventuali vittime. Il bilancio, al momento, come riporta il sito rsi.ch (radiotelevisione svizzera), è di tre feriti lievi e 75 sfollati. Alcune persone sono state medicate per poi ricevere anche assistenza psicologica.

Secondo le prime ricostruzioni, una grande massa di neve è entrata nel ristorante, travolgendo tavoli e sedie e raggiungendo quasi il soffitto del locale. La valanga ha investito anche le automobili parcheggiate vicino alla fermata dell’autobus davanti all’albergo. Il rischio valanghe nella zona era alto per via della caduta abbondante di neve fresca a più riprese sulle Alpi svizzere nelle ultime settimane.
tropico90
 
Messaggi: 258
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2019

Messaggiodi tropico90 » domenica 13 gennaio 2019, 18:43

Nevicate eccezionali sulle Alpi : pesanti disagi e vittime tra Austria e Germania, oltre 4 metri di accumulo!

settori meridionali della Germania e gran parte dell'arco alpino settentrionale stanno facendo i conti con nevicate davvero eccezionali da ormai diverse settimane. Tutto questo a causa del particolare quadro barico sviluppatosi sull'Europa, che vede la persistenza dell'anticiclone delle Azzorre tra Spagna, Francia e Inghilterra e la fisiologica discesa di freddo artico verso Germania, l'arco alpino, i Balcani e il centro-sud.



L'aria fredda e carica di umidità va a schiantarsi, muovendosi da nord verso sud, sul versante settentrionale delle Alpi dove genera nevicate fitte e persistenti a causa del fenomeno dello "stau". Le nevicate proseguono da giorni quasi senza sosta e la situazione sta diventando critica e ingestibile in numerosi centri abitati alpini, letteralmente sommersi dalla neve e isolati. Fortemente colpita la Germania meridionale e l'Austria dove si registrano addirittura fino a 4 metri di neve. Almeno 21 persone sono morte durante questa prolungata fase di maltempo e gelo.

Per soccorrere le persone sono intervenuti addirittura i carri armati.
tropico90
 
Messaggi: 258
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2019

Messaggiodi tropico90 » lunedì 14 gennaio 2019, 20:17

Emergenza neve sulle Alpi settentrionali: valanga a Surselva, in Svizzera

Ancora emergenza per la grande quantità neve caduta nelle ultime settimane e negli ultimi giorni sulle zone alpine in Svizzera e Austria.

Stamane una nuova valanga si è verificata nell'area del distretto di Surselva, in Svizzera. La valanga ha ostruito strada e ferrovia e reso irraggiungibile da Ilanz la località di Disentis. La linea ferroviaria tra Sumvitg-Cumpadials e Disentis/Mustér è stata chiusa, seconda quanto riportato in una nota diramata dalla Ferrovia retica (RhB).

I lavori di sgombero della neve sono in corso. A causa delle intense nevicate e del pericolo di valanghe la RhB ha sospeso il servizio anche su altre linee: stamani i treni non circolano né tra Coira e Arosa, né tra Klosters Platz e Davos Platz e neppure tra Davos e Filisur. La compagnia ferroviaria ha predisposto un servizio di bus sostitutivi. Anche tra Bever e Spinas, sulla linea del passo dell’Albula, non circolano treni. Numerose strade delle valli laterali sono chiuse alla circolazione, indica dal canto suo il Cantone.
tropico90
 
Messaggi: 258
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2019

Messaggiodi lucaserafini » lunedì 14 gennaio 2019, 21:17

tropico90 ha scritto:Emergenza neve sulle Alpi settentrionali: valanga a Surselva, in Svizzera

Ancora emergenza per la grande quantità neve caduta nelle ultime settimane e negli ultimi giorni sulle zone alpine in Svizzera e Austria.

Stamane una nuova valanga si è verificata nell'area del distretto di Surselva, in Svizzera. La valanga ha ostruito strada e ferrovia e reso irraggiungibile da Ilanz la località di Disentis. La linea ferroviaria tra Sumvitg-Cumpadials e Disentis/Mustér è stata chiusa, seconda quanto riportato in una nota diramata dalla Ferrovia retica (RhB).

I lavori di sgombero della neve sono in corso. A causa delle intense nevicate e del pericolo di valanghe la RhB ha sospeso il servizio anche su altre linee: stamani i treni non circolano né tra Coira e Arosa, né tra Klosters Platz e Davos Platz e neppure tra Davos e Filisur. La compagnia ferroviaria ha predisposto un servizio di bus sostitutivi. Anche tra Bever e Spinas, sulla linea del passo dell’Albula, non circolano treni. Numerose strade delle valli laterali sono chiuse alla circolazione, indica dal canto suo il Cantone.


Questa situazione mi fa venire in mente la crisi di salinità del Messiniano e la Sierra Nevada in California: visione alcolica o nostro futuro dei prossimi centomila anni?
Cioè, essere dalla parte orientale della Sierra Nevada... deserto del mojave, valle della morte, etc, esattamente come la penisola italica durante la crisi del Messiniano... a_19
Orobie Brembane, mon amour: calcare, dolomia, verrucano, gneiss, scisti, vulcanite, graniti… where else?
lucaserafini
 
Messaggi: 487
Iscritto il: lunedì 18 settembre 2017, 21:12
Località: Mozzo

Prossimo

Torna a Meteo Alpi e Prealpi Orobie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], IW2KZO e 25 ospiti