News - Cronaca dalla Valle Brembana

Informazioni news, cronaca, curiosità dalla Valle Brembana, Segnalazioni utili

Moderatore: IW2LBR

Carona, è morto l'operaio caduto dal ponteggio

Messaggiodi IW2LBR » domenica 4 settembre 2011, 15:32

Domenica 4 Settembre 2011 - Carona - Alta Valle Brembana

Carona, è morto l'operaio caduto dal ponteggio

Eugenio Conti purtroppo non ce l'ha fatta, si è spento ieri intorno alle 16 nel reparto di Rianimazione degli Ospedali Riuniti di Bergamo. L'operaio cinquantacinquenne di Valbondione era in coma farmacologico e in condizioni critiche da giovedì pomeriggio, dopo essere caduto da un ponteggio del cantiere dove si sta ristrutturando l'abitazione dei custodi della diga dell'Enel di Fregabolgia, nel territorio di Carona. Nel primo pomeriggio di ieri le condizioni di Conti sono peggiorate.

Nella caduta l'uomo aveva riportato gravi lesioni interne e nonostante il prodigarsi dei medici l'operaio è morto. Eugenio Conti abitava a Bondione, in via don Vincenzo Riccardi. Lascia la moglie e tre figlie. Eugenio lavorava come operaio della ditta «EdilVal costruzioni» di Valbondione da diversi anni: giovedì era sul ponteggio allestito intorno alla casa dei custodi della diga, di proprietà dell'Enel, intento a portare sul posto il materiale. Ancora da chiarire la dinamica dell'infortunio. In volo l'elicottero L'incidente si è verificato giovedì intorno alle 13, in un luogo difficilmente raggiungibile. La diga Fregabolgia si trova infatti a 1.900 metri di quota, a mezz'ora di strada dal rifugio Calvi (carreggiabile con la jeep), nel territorio di Carona. Per raggiungere l'operaio infortunato è stato inviato l'elicottero del 118. Il personale dell'eliambulanza ha trovato Eugenio a terra privo di sensi, in condizioni parse da subito critiche. Giunto a Bergamo, agli Ospedali Riuniti, nel pomeriggio è stato sottoposto a un delicato intervento. Sul luogo dell'incidente nel frattempo erano intervenuti i carabinieri della stazione di Branzi e i tecnici dell'Asl di Zogno. Il magistrato ha disposto di sequestrare il ponteggio. Non è ancora stata fissata la data dei funerali di Eugenio Conti. La salma è composta nella camera mortuaria dei Riuniti.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 75546
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Sciabola di 70 cm, denunciato 30enne di Camerata Cornello

Messaggiodi IW2LBR » martedì 6 settembre 2011, 15:33

Camerata Cornello - 6 settembre 2011 da L'Eco di Bergamo

Sciabola di 70 cm in auto, denunciato 30enne di Camerata Cornello

In un normale controllo i carabinieri del Nucleo radiomobile di Bergamo sono tornati in caserma con l'attrezzatura di un provetto ninja. Stupiti, i militari si sono trovati di fronte, durante un controllo in via Grumello, a Bergamo, un automobilista che nella sua macchina aveva addirittura una sciabola con lama lunga 70 centimetri con tanto di seconda lama a scatto nascosta nel pugnale. La denuncia e il sequestro delle armi si è verificato lunedì 5 settembre intorno alle 2.10. I militari hanno fermato una Citroen con a bordo un italiano incensurato di 30 anni e residente a Camerata Cornello. I carabinieri hanno notato che da sotto il sedile spuntava una "trilama ninja", arma con tre lame a scatto. Da ulteriori controlli, hanno scovato nel baule una sciabola con una lama lunga 70 centimetri e un manganello. Il 30enne non ha giustificato il possesso delle armi, tra l'altro non regolarmente denunciate ed è stato quindi denunicato per porto abusivo di armi bianche. Tutto il materiale è stato sequestrato.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 75546
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Camion nel mirino, a Zogno i ladri fanno il bis

Messaggiodi IW2LBR » martedì 6 settembre 2011, 15:56

da L'Eco di Bergamo - Zogno, 6 settembre 2011

Camion nel mirino, a Zogno i ladri fanno il bis

Zogno - Altro furto di mezzi pesanti nella notte fra domenica e lunedì nella piana artigianale di Zogno. Stavolta i ladri hanno preso di mira un camion della ditta «L'Orobica Srl» di Zogno in via Locatelli, specializzata in lavori edili e scavi. Nella notte i malviventi hanno prima scassinato la serratura del mezzo pesante, poi una volta messo in moto sono fuggiti facendo perdere le proprie tracce. Non è nota l'entità del bottino, il mezzo potrebbe avere comunque un valore di almeno 50 mila euro. Sparito pure del materiale edile destinato alla lavorazione nei cantieri. La segnalazione ai carabinieri della Stazione di Zogno è giunta ieri in mattinata, quando i dipendenti dell'azienda non hanno visto il mezzo pesante che era stato parcheggiato il sabato prima al termine dell'orario lavorativo. Sul posto quindi i militari di Zogno per gli accertamenti del caso e le indagini. Un furto analogo, se pur di minor entità, è stato messo a segno a poche distante la scorsa settimana, alla ditta «Nuova Perforazioni srl». Nel mirino è finito un furgone con braccio montacarichi del valore di 25 mila euro
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 75546
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Guasto alla linea dell'alta tensione in Alta Valle Brembana

Messaggiodi IW2LBR » martedì 6 settembre 2011, 21:44

da L'Eco di Bergamo del 6 settembre 2011

Guasto alla linea dell'alta tensione, disagi risolti in Alta Val Brembana

Una santabarbara fuori programma, ma per fortuna tutto sotto controllo. Esplosioni e bagliori hanno rotto la quiete l'altra notte in Alta Val Brembana, dove si è verificato un guasto alla linea dell'alta tensione che dalla Centrale «Bordogna» in comune di Moio de' Calvi conduce l'energia a valle, a San Pietro d'Orzio, sopra San Giovanni Bianco. La rete di trasmissione fa capo a Terna, che con oltre 63.000 chilometri di linee è proprietario e gestore della Rete di Trasmissione Nazionale di energia elettrica ad alta tensione. «Attorno alle 23.40 di lunedì – spiegano i tecnici di Terna – si è verificata la rottura di un conduttore dell'elettrodotto 132 kv T.403. L'evento, riconducibile alla perturbazione meteo presente nella zona al momento del guasto, è stato provocato dalla caduta al suolo di un abete morto, ubicato all'esterno della fascia di rispetto della linea elettrica, in area boschiva del comune di Moio. Non sono stati rilevati danni a persone o cose e subito siamo intervenuti sul posto per le procedure del caso».

In valle gli scoppi e i lampi provocati dal guasto hanno fatto pensare ai residui del temporale pomeridiano spostatosi verso la Valle Seriana, mentre qualcuno ha sorriso sperando in una replica degli spettacolari fuochi artificiali proposti sabato a Lenna in occasione della festa della Madonna della Coltura. I tecnici di Terna hanno lavorato alacremente nella giornata di martedì 6 settembre per ripristinare la piena funzionalità della linea danneggiata, concludendo i lavori attorno alle 17.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 75546
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

San Pellegrino, assalita e derubata mentre sale sull'automob

Messaggiodi IW2LBR » sabato 10 settembre 2011, 20:02

San pellegrino Terme, 10 Settembre 2011 - da L'Eco di Bergamo

San Pellegrino, assalita e derubata mentre sale sull'automobile

È stata assalita e derubata mentre stava salendo il auto. La brutta avventura è toccata venerdì mattina a San Pallegrino a una villeggiante cinquantenne. Intorno alle 10, mentre si trovava in centro, è stata aggredita da una rapinatrice. La vittima stava andando a piedi a riprendere l'auto, lasciata in un parcheggio lungo la strada: appena ha aperto la portiera, alle sue spalle è sopraggiunta una donna che l'ha spintonata contro il muro. Poi la rapinatrice è balzata nell'abitacolo, ha preso il portafogli con 350 euro ed è scappata a piedi. Poco distante è stata però vista salire sull'auto dove la attendeva un complice. La villeggiante è stata costretta a farsi medicare all'ospedale di san Giovanni Bianco: finita contro il muro s'era ritrovata con una profonda abrasione. Guarirà in cinque giorni. La denuncia è stata presentata ai carabinieri di san Giovanni Bianco.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 75546
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Muore motociclista a Mezzoldo in un incidente

Messaggiodi IW2LBR » domenica 11 settembre 2011, 12:14

Domenica 11 Settembre 2011 - Mezzoldo, alta Valle Brembana... da L'Eco di Bergamo

Muore motociclista 25enne di Ponteranica
a Mezzoldo in un incidente con un camioncino


Dopo la tragedia di sabato a Verdello, un altro motociclista ha perso la vita sulle strade della nostra provincia. È successo domenica 11 settembre, verso le 9, in un incidente tra una moto e un camioncino a Mezzoldo, sulla provinciale 1, al bivio per Piazzatorre. Ancora da accertare causa e dinamica dello scontro. È subito intervenuto l'elisoccorso del 118 e lo staff medico ha tentato di rianimare il motociclista, di cui non si conoscono per il momento le generalità, ma non c'è stato nulla da fare. Sul posto anche i carabinieri di Piazza Brembana e San Pellegrino.

La salma del 25enne di Ponteranica è stata trasportata all'obitorio di San Giovanni Bianco, in attesa di ulteriori controlli. Secondo una prima ricostruzione dell'incidente, la moto stava viaggiando in salita da Piazzatorre a Mezzoldo, mentre il Ford Transit arrivava da Mezzoldo ed era diretto a Piazzatorre: l'impatto, violentissimo, proprio mentre il furgonico, con un volante G. A., un 66enne di Piazzatorre, stava svoltando per immettersi nella strada comunale. Sull'asfalto nemmeno un segno di frenata.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 75546
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Ladri sfuggono a Villa d'Almè ma poi colpiscono a Paladina

Messaggiodi IW2LBR » martedì 13 settembre 2011, 18:16

13 Settembre 2011 da L'Eco di Bergamo

Ladri sfuggono a Villa d'Almè ma poi colpiscono a Paladina

Non sono riusciti a rubare una Mini Cooper perché sono stati affrontati dal proprietario e da alcuni vicini a Villa d'Almè, ma non hanno desistito e poco dopo hanno fatto irruzione in un'altra casa a Paladina trovando le chiavi di una Mercedes station wagon: volatilizzata. È successo nella notte tra lunedì 12 e martedì 13 settembre. Primo tentativo verso le 3 in una villetta di via Partigiani a Vila d'Almè. La banda ha fatto un foro nella porta finestra che dà sul soggiorno a pianterreno, hanno rubato un portafogli contenente 500 euro e la carta di credito e un anello di brillanti. Trovata la chiave di una Mini Cooper, sono andati in garage per portare via anche l'auto, ma a quel punto il proprietario della villetta è stato svegliato dal cane che abbaiava. È subito intervenuto ed è riuscito, anche con l'aiuto di alcuni vicini allertati dalle urla, a evitare che i delinquenti fuggissero con l'auto. Per fortuna non c'è stato nessun ferito. I malviventi hanno abbandonato la Mini Cooper e si sono allontanati a piedi. Ma la loro notte non era finita perché verso le 5 si sono introdotti con la stessa tecnica (foto in una porta finestra) in una villetta di via Leonardo da Vinci a Paladina, hanno arraffato un portafogli (contanti non quantificati) e la chiave di una Mercedes station wagon parcheggiata in strada che è sparita. Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia di Zogno.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 75546
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Botta di Sedrina, tubo rotto da 5 anni

Messaggiodi IW2LBR » sabato 17 settembre 2011, 17:20

Botta di Sedrina, sabato 17 settembre 2011 - da L'Eco di Bergamo

Botta di Sedrina, tubo rotto da 5 anni - L'acqua sgorga, paga la collettività

Da almeno cinque anni segnalo periodicamente i continui guasti a una tubazione della rete idrica in via Palazzo a Botta di Sedrina. Con quale risultato? Nessuno. Intanto l'acqua continua a scorrere e la collettività a pagare. C'è un continuo rimpallo di responsabilità. Il Comune si è mosso, ma Bas, Uniacque, Ambiti non fanno nulla». E' la disamina quasi rassegnata di un cittadino di Botta di Sedrina che con gli altri residenti di via Palazzo ha spedito una segnalazione al nostro sito. «Siamo all'ennesimo guasto della rete idrica - scrive Luca Stachetti -. E' da più di 5 anni che la perdita sussiste. Non passa mese che non debba telefonare al Comune o agli enti interessati per una riparazione. Le nostre abitazioni non sono palafitte che sorgono sull'acqua e quindi queste continue perdite provocano anche seri danni. All'interno dei sanitari si formano trace di terra e sabbia e ho dovuto far installare un filtro a spese mie. A quando la soluzione definitiva?». Nell'agosto 2010 il sindaco aveva risposto a Stachetti di aver sollecitato gli organi competenti, avanzando anche la possibilità di una «protesta sul pagamento dei canoni, così come si è stati costretti a fare con il canone Rai»
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 75546
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Motoregolarità Valserina Off Road

Messaggiodi IW2LBR » sabato 17 settembre 2011, 17:22

Oltre il Colle, sabato 17 settembre 2011- da L'Eco di Bergamo

Motoregolarità Valserina Off Road - Richiesta la revoca della gara

È stata consegnata giovedì 5 settembre alla Comunità Montana Valle Brembana, ai comuni di Serina e Oltre il Colle, al Corpo Forestale dello Stato, al Prefetto e al Parco delle Orobie una lettera di diffida di richiesta di revoca dell'autorizzazione per la gara di motoregolarità Valserina Off Road, in calendario domenica 18 settembre. Ecco il comunicato stampa. La lettera sottoscritta dal presidente della sottosezione di Valserina del Cai di Bergamo è stata sottoscritta da altre associazioni quali il Wwf di Bergamo, Italia Nostra di Bergamo, Mountain Wilderness Italia, Associazione Montagne e Paesi a cui poi si sono associati anche Orobivive e Legambiente Cerca Brembo. Nello stesso giorno alcuni cittadini di Oltre il Colle hanno consegnato alla Comunità Montana e ai due comuni interessati una lettera di opposizione al transito sui loro terreni della moto per la disputa della gara di motoregolairtà. Infatti si ricordano che nella precedente edizione del 2009 avevano subito danni ai loro terreni e non erano stati risarciti.

Le associazioni contestano alla Comunità Montana e ai due comuni di aver autorizzato il transito delle moto in località inserite nel territorio del Parco delle Orobie e in particolare lungo una mulattiera storica all'interno di una Zps (Zona di Protezione Speciale). Non solo, ma la documentazione presentata dal Moto Club di Bergamo è lacunosa e incompleta e non prende in considerazione le zone soggette a crolli e colamenti individuate dalla Carta regionale dei dissesti. Inoltre si contesta agli amministratori di non aver applicato quanto disposto dal Piano Territoriale Regionale che ha stabilito che i terreni posti al di sopra di 800 m slm sono da considerare di alta naturalità e perciò sono interdetti al transito dei mezzi motorizzati per scopi diportistici. La Comunità Montana ha risposto immediatamente, nella stessa giornata, specificando che la responsabilità del transito sui terreni privati è di spettanza del Moto Club di Bergamo e dei due comuni. Senza il consenso dei privati quindi non si potrà concedere l'autorizzazione al transito delle moto. Nel frattempo anche la Forestale di Bergamo si sta attivando per intervenire nel caso vengano commesse violazioni e infrazioni ai danni dei boschi e dei pascoli. Ci sono inoltre forti preoccupazioni per il fatto che proprio domenica sono previste forti pioggie ed è il primo di apertura delle caccia.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 75546
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

PrecedenteProssimo

Torna a Novità in Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti