Parco delle Orobie

Informazioni news, cronaca, curiosità dalla Valle Brembana, Segnalazioni utili

Moderatore: IW2LBR

Parco delle Orobie

Messaggiodi cllocate » sabato 26 novembre 2005, 20:33

Parco delle Orobie

Questo del nuovo Commissario credo che sia proprio l’ultimo treno per la realizzazione del Parco. Due parole per dire che il Commissario attuale opera in Regione Lombardia da più di 30 in riferimento ai parchi e che fortunatamente non risponde a logiche politiche che hanno ingessato il parco fino ad oggi, anzi la sua nomina deve aver fatto sobbalzare più di una persona in giro per la Valle Brembana.

E speriamo che gli venga prolungato il mandato, perché di direttivi e presidenti non se ne sente il bisogno. Spero come sembra che sia stata messa alle spalle la disinformazione che è stata fatta in questi anni da parte di chi per motivi politici o interessi di corporazione a diffuso notizie false o semplicemente inventate,l’impegno del Commissario è quello di dare soldi e non di chiederne. Adesso è venuto il momento che il Parco e i S.I.C. (siti di interesse comunitario ai sensi della Direttiva UE 92/43 “HABITAT”; di questi nove ricadono nel Parco delle Orobie Bergamasche) comincino a funzionare ,fortunatamente per i SIC lo chiede la comunità Europea che versa dei contributi per il mantenimento di questi luoghi, e un loro deterioramento porterebbe a pesanti sanzioni. (molto pesanti).

Risulta che il primo piano di gestione del SIC della Valle Asinina; strumento indispensabile per il funzionamento; sia in dirittura d’arrivo e a seguire tutti gli altri. Avere un parco che funziona vuol dire avere accesso a fondi per la sua gestione e per progetti all’interno dello stesso, come si può non fare nulla contro le 140 stazioni di bostrico all’interno del parco che stanno distruggendo i boschi.

E’ in preparazione un progetto che prevede interventi importanti e i soldi ci sono. E’ mortificante avere un territorio dove nidificano 11 coppie di aquile,dove ci sono più di 750 stambecchi censiti, dove si trovano camosci, cervi, caprioli, galli forcelli etc e non riuscire a far decollare il Parco. Dove se il Parco funzionasse si potrebbero fare progetti di inserimento di gallo cedrone ed altro accedendo ai fondi destinati al parco. Circa due anni fa dal Ministero sono stati stanziati 60 (dico sessanta) Miliardi di vecchie lire per i Parchi Lombardi, ma difficilmente i Parchi che non funzionano ne hanno beneficiato,se non per pagare affitti di sedi e precedenti Commissari.

Non dovrebbe essere difficile con l’ausilio delle Guardie Ecologiche Volontarie (tra i quali militano alcuni Sindaci della Valle (ed altre associazioni) creare una rete di itinerari guidati (anche con moderni strumenti tipo GPS ed altro)che spaziano dalla flora alla fauna, natura, musei, geologia, storici etc. etc. e dare una vasta offerta a chi vuol fruirne in modo semplice, il tutto sotto l’unico tetto del Parco e quindi con un unico referente anche per ogni forma di logistica (parcheggi, accompagnamento, vitto, alloggio etc.).

Per chi non ne fosse al corrente le mie speranze e quelle di chi spera in un Parco funzionante sono riposte nell’attuale Commissario Grassi.

Scusandomi per eventuali inesattezze.

Ciao Claudio
cllocate
 

Commissario Grassi del Parco delle Orobie

Messaggiodi IW2LBR » domenica 27 novembre 2005, 21:08

cllocate ha scritto:Per chi non ne fosse al corrente le mie speranze e quelle di chi spera in un Parco funzionante sono riposte nell’attuale Commissario Grassi.

L'ho conosciuto 10/12 anni fa' al corso di Guardia...... Ottima e competente persona.......
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 75882
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 19:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Parco delle Orobie bergamasche

Messaggiodi cllocate » domenica 27 novembre 2005, 23:00

IW2LBR ha scritto:L'ho conosciuto 10/12 anni fa' al corso di Guardia...... Ottima e competente persona.......

.....e ancora più determinato di allora. Sperem
cllocate
 

Valli Bergamasche Parco delle Orobie

Messaggiodi fiore » lunedì 28 novembre 2005, 22:19

cllocate ha scritto:Per chi non ne fosse al corrente le mie speranze e quelle di chi spera in un Parco delle Orobie funzionante sono riposte nell’attuale Commissario Grassi.

Non lo conosco, mi fido però delle speranze del Cllocate e anch'io sogno.. a_14

E' da quando sono al mondo (ed è parecchio..) che sento parlare di sto benedetto parco........ in tutti questi anni l'ho visto morire ancor prima di nascere...... pezzi di territorio, che dovrebbero rientrare nei confini del parco, sono stati sacrificati in nome dello "sviluppo occupazionale e turistico" delle ns valli...... il voler tutto subito e la cultura del cemento e dell'asfalto che aleggia nelle nostre valli bergamasche ha portato ai risultati che sono sotto gli occhi di tutti: paesi che han perso la loro identità, un aumento selvaggio del turismo mordi e fuggi e quindi aumento del traffico e quindi aumento dell'inquinamento........ la lungimiranza che hanno avuto i tanto bistrattati "terroni" dell'Abruzzo noi ce la sogniamo, noi bergamask vediamo ancora il parco delle Orobie come un vincolo (e così può e deve anche essere) ma ciò non vuole assolutamente significare che possa essere una fonte di ricchezza (per chi lo gestisce "economica", per chi lo usufruisce "ambientale..... pur sempre una ricchezza è !!) a_2

sperem...
Avatar utente
fiore
 
Messaggi: 70
Iscritto il: domenica 2 ottobre 2005, 20:24
Località: valle seriana

Stagioni invernali nel Parco delle Orobie

Messaggiodi cllocate » martedì 29 novembre 2005, 13:42

Veramente non riesco a capacitarmi di come sia stato boicottato questo topic, non riesco a credere che sia disinteresse. Tutti pronti a polemizzare su impianti, stagioni invernali che non partono, strade, e anche sul colore delle mucche e nessuno ha una straccia di opinione a_11 da manifestare pubblicamente sul forum?

E si che è anche stato letto da parecchie persone.

a_34 a_12
cllocate
 

Parco delle Orobie riconosciuto e valorizzato

Messaggiodi eleunamme » martedì 29 novembre 2005, 14:07

Mi sono accorto solo ora di questo tema.

Chissà se finalmente si muoverà in questo senso (positivo intendo) verso un Parco delle Orobie riconosciuto , valorizzato e polmone di "ricchezza".

E speriamo di non vedere mai più scritte "no al parco" etc... per le strade e sentieri !
eleunamme
 

Area Parco delle Orobie

Messaggiodi trevbg » martedì 29 novembre 2005, 23:01

Che dire, dopo trent'anni di arresa non è che ci si possa scaldare più di tanto...

Speriamo in bene!
Avatar utente
trevbg
 
Messaggi: 121
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2003, 17:45

Parco delle Orobie muove un passo

Messaggiodi cllocate » giovedì 1 dicembre 2005, 20:06

Riassunto da L’Eco di Bergamo di oggi:

Il Parco delle Orobie muove un passo.

Il passo è stata la presentazione del nuovo piano di gestione della Valle Asinina in Val Taleggio. Trattasi del primo di una serie di piani a riguardo dei SIC (siti di interesse comunitario). Il piano di gestione è uno strumento rivolto ai tecnici comunali come ai singoli cittadini per predisporre gli studi di incidenza ambientale quando si voglia intervenire in queste aree, su baite o seggiovie o quant’altro. Se non approntiamo questi piani rischiamo addirittura il blocco degli aiuti comunitari.

Insomma finalmente è partito l’iter del primo piano ,altri ne verranno.

Chissà che sia la volta buona.

Claudio
cllocate
 

Altri passi in avanti del Parco delle Orobie

Messaggiodi cllocate » venerdì 3 febbraio 2006, 0:38

Altri passi in avanti del Parco delle Orobie. Dopo il piano di gestione del SIC della Valle Asinina che è stato ormai approvato, è stato redatto ed è pronto anche quello della Val Parina.

Anche lo statuto del Parco delle Orobie è stato sottoposto agli enti che lo devono approvare: Comunità e Provincia. E' in progetto anche a breve una riperimetrazione del Parco con segnaletica ormai completamente danneggiata ,più da vandali che dalle intemperie. Altre iniziative sono in corso di progettazione per l'estate al fine di iniziare ad operare.

C'è da dire che negli incontri avuti anche recentemente con il Commissario , le varie Comunità Montane interessate piuttosto che i Comuni hanno manifestato un'interesse praticamente sconosciuto fino a non molto tempo fà. Speriamo che sia una inversione di tendenza che dia buoni frutti per tutti. Anche perchè in tempi in cui tutti si interrogano come fare per rilanciare il turismo in Valle sarebbe da suicidi sprecare una carta del genere.

claudio a_18
cllocate
 

Prossimo

Torna a Novità in Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite