Provincia alpina lombarda, patto tra quaranta sindaci

Informazioni news, cronaca, curiosità dalla Valle Brembana, Segnalazioni utili

Moderatore: IW2LBR

Re: Provincia alpina lombarda, patto tra quaranta sindaci

Messaggiodi Gioann » martedì 31 luglio 2012, 21:40

Ecco, ho trovato questa sorta di protocollo d'intesa, con il calendario dei prossimi incontri...:

da alta Rezia NEWS
La montagna lombarda boccia la proposta di riordino degli enti locali formulata dal Governo
31 luglio 2012 A seguito dell’incontro organizzato dalle associazioni culturali “Valtellina nel Futuro” , “Incontri Tramontani” e il Comitato dei sindaci della montagna Lombarda con il sociologo Aldo Bonomi sul tema del riordino istituzionale e dell’autonomia, tenutosi sabato 28 luglio 2012 al Passo S. Marco, dal titolo “Le Alpi e le quattro lombardie “ il Comitato dei sindaci della montagna Lombarda Le montagne si parlano puntualizza quanto segue: 1. Giudica poco democratica ed irragionevole l’ipotesi di riordino istituzionale avanzata dal Governo: poco democratica perché trasforma l’ente Provincia in organismo di secondo livello e fissa dei criteri di riorganizzazione dell’Istituzioni non condivisi con i territori; irragionevole perché basata solo su criteri quantitativi (superficie e abitanti) che non tengono conto della realtà storica, sociale ed economica dei territori. 2. Rilancia confermando i contenuti del documento approvato a San Pellegrino il 16 maggio 2012 la proposta di una revisione più profonda del sistema istituzionale che coinvolga tutti i livelli, dal comune alla Regione, e che preveda il trasferimento di poteri alle periferie. Per la montagna, in particolare, si tratta delle deleghe per la gestione delle risorse naturali e la pianificazione del territorio. 3. Ripropone la costituzione della provincia alpina lombarda quale presidio di identità della montagna lombarda e apertura alla macro-regione alpina europea. Il Comitato esporrà direttamente la propria posizione in occasione di una serie di incontri già definiti con varie istituzioni. Un primo incontro è previsto per i primi di agosto, a Edolo, con Davide Carlo Caparini, rappresentate della Lega Nord e Presidente della Commissione bicamerale per le questioni regionali. Un secondo incontro si terrà il 24 agosto, a Milano, con Enrico Borghi e l’onorevole Guerra, responsabili rispettivamente dei comuni montani e dei piccoli comuni nell’ambito dell’ANCI. Un terzo incontro è stato richiesto al Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni da noi fissato per il 27 di agosto. Infine, un quarto incontro è fissato per il 4 settembre, a Roma, con il Prefetto Rosaria Cicala, direttore generale per le U.T.G e le autonomie locali del Ministero degli Interni. E’ altresì intenzione del Comitato interpellare nelle prossime settimane i Presidenti delle province lombarde che comprendono nel loro territorio aree montane chiedendo una risposta alla richiesta di incontro già inviata a loro il mese di giugno. Il Comitato dei sindaci della montagna Lombarda consapevole della delicata situazione politica, economica istituzionale e sociale presente nel paese intende lanciare un accorato appello a tutte le istituzioni pubbliche e private della montagna lombarda a tutti i partiti a tutte le associazioni di categoria ai sindacati affinché, superando ogni contrapposizione avute nel passato, attorno alla difesa della montagna e delle sue popolazioni si possa coagulare una forte azione comune. Senza questa difficilmente la montagna potrà opporsi ad ulteriori e forse definitive derive di marginalizzazione e sottrazione di possibilità di autogoverno.


Se la cosa dovesse andare avanti per questo verso, cambierebbe tantissimo la situazione amministrativa delle ns Valli...e non certo in peggio (anche perchè pegio de 'ssè la ède düra a_39 )
Gioann
 
Messaggi: 21
Iscritto il: giovedì 31 maggio 2012, 10:37

Un’azione comune per la montagna

Messaggiodi IW2LBR » giovedì 2 agosto 2012, 6:08

da L'Eco di Bergamo di Giovedi' 2 Agosto 2012

Un’azione comune per la montagna

Passo San Marco - L’ipotesi di riordino istituzionale avanzata dal governo è poco democratica e irragionevole». Lo sostengono, a proposito delle Province, i sindaci della montagna lombarda, riuniti nel comitato «Le montagne si parlano». Il gruppo si è confrontato sabato al Passo San Marco e giudica poco democratica l’ipotesi del governo «perché trasforma l’ente in organismodi secondo livello e fissa dei criteri di riorganizzazione delle Province non condivisi con i territori; irragionevole perché basata solo su criteri quantitativi (superficie e abitanti) che non tengono conto della realtà storica, sociale ed economica dei territori». A seguito dell’incontro con il sociologo Aldo Bonomi, i sindaci della montagna lombarda rilanciano, confermando, i contenuti del documento approvato a San Pellegrino il 16 maggio, vale a dire «la proposta di una revisione più profonda del sistema istituzionale che coinvolga tutti i livelli, dal Comune alla Regione, e che preveda il trasferimento di poteri alle periferie. Per la montagna, in particolare, si tratta delle deleghe per la gestione
delle risorse naturali e la pianificazione del territorio».

Ma il comitato ripropone anche la costituzione della Provincia alpina lombarda quale presidio di identità della montagna lombarda e apertura alla macroregione alpina europea. Il comitato esporrà la propria posizione in occasione di una serie di incontri già definiti con varie istituzioni. Un primo incontro sarà a Edolo, con Davide Carlo Caparini, rappresentate della Lega Nord e presidente della Commissione bicamerale per le questioni regionali. Un secondo incontro si terrà il 24 agosto, a Milano, con i rappresentanti dei Comuni montani e dei piccoli Comuni nell’ambito dell’Anci. Un terzo incontro è stato richiesto al presidente della Regione. Il Comitato dei sindaci lancia «un accorato appello a tutte le istituzioni pubbliche e private, partiti, associazioni di categoria e sindacati affinché, superando ogni contrapposizione, attorno alla difesa della montagna si possa coagulare una forte azione comune».
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76386
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Precedente

Torna a Novità in Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti