La Storia si ripete ma al rovescio.

Informazioni news, cronaca, curiosità dalla Valle Brembana, Segnalazioni utili

Moderatore: IW2LBR

La Storia si ripete ma al rovescio.

Messaggiodi pendughet » lunedì 24 marzo 2014, 11:02

Una volta erano i minatori bergamaschi che emigravano nelle miniere australiane.
Oggi gli australiani vengono nelle nostre miniere.

Qui di seguito il resoconto del convegno minerario tenuto a Gorno il 22 mar scorso.

Tralascio i temi storici e archivistici di tutto
il comprensorio minerario, così come i saluti delle numerose rappresentanze politiche e istituzionali presenti.

L'ing. Marcello De Angelis
rappresentante della società australiana Minerals Limited ha presentato i lavori di preparazione in ordine alla della riapertura del comprensorio dove Oltre il Colle e Val Vedra occuperanno un posto importantissimo. La presenza di minerale nel comprensorio stimabile tra i 20 e i 25 milioni di tonnellate. Solo un terzo di questa ricchezza è stato intaccata nei decenni passati. Oltre il Colle ha ricevuto assieme a Gorno, Oneta e Dossena una richiesta di prospezione mineraria .

La regione Lombardia se ne è fatta garante.

a - La direttrice Riso-Parina verrà riaperta e messa in sicurezza. L'imbocco di Oltre il Colle sarà importante per il convogliamento
del minerale della Val Vedra dopo la prima separazione dello sterile in loco. !2 kilometri di galleria percorsa da treni adatti per il primo trasporto del materiale a Gorno dove verrà dovutamente trattato. L'arricchimento fino al 50% dello zinco e del piombo avverrà a Gorno, ma il più ricco giacimento ancora quasi intonso è in Val Vedra.

b - Totale ettari coinvolti per la ripresa mineraria saranno 4.000 ettari.
L'estrazione coinvolgerà la profondità della miniera. Fino adesso si è lavorato fino a 800-900 metri di profondità sul livello del mare. Ma il più ricco minerale è previsto trovarsi a 400 metri sul livello del mare quindi si entrerà in profondità con i moderni mezzi di perforazione per quasi 500 metri.

c- tempi. 2014-2015 messa in sicurezza dell'area e delle gallerie presenti ( direttrice riso-parina), foto di sfaldamento delle volte e pareti delle gallerie con presenza costante di sfalerite, calamina, blenda minerali marcatori di ancora forti giacimenti piombiferi e di zinco.

Apertura di una grande galleria per il posizionamento di grosse macchine perforanti.
Una la più grande sarà in Val Vedra.

d- Dopo i primi due anni 2014-2016 valutazione reale e inizio dell'attività estrattiva .

e- Il personale sarà altamente qualificato e preparato . L'ing De Angelis dice che verrà data preferenza ai locali compatibilmente con la loro preparazione. Questo dopo il 2016.

In sintesi OLTRE IL COLLE avrà una preminenza sostanziale avendo ancora delle vene di minerale in profondità molto ricche , si presume, quindi ancora di più ERA NECESSARIA UN' ATTENZIONE PIU' VIVA AL convegno. NAturalmente sono sortite problematiche di natura di salvaguardia dell'ambiente, di trasporto di minerale pesante sulle nostre strade etc. etc. Interventi sopiti, dal momento che il progetto della compagnia australiana è ancora in fase preparatoria. Si prospettano quindi per i prossimi anni una ripresa dia attività lavorativa in una zona quale l' alta val Serina particolarmente toccata dall'attuale crisi occupazionale.
Avatar utente
pendughet
 
Messaggi: 164
Iscritto il: giovedì 15 aprile 2010, 12:20

Re: La Storia si ripete ma al rovescio.

Messaggiodi elio.biava » lunedì 24 marzo 2014, 13:44

pendughet ha scritto:...Qui di seguito il resoconto del convegno minerario tenuto a Gorno il 22 mar scorso....


Interessante il tuo resoconto! a_2 ma non ha lo stesso taglio "giornalistico" comparso sulla stampa locale... o sbaglio ?! a_34 a_19
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 3065
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 11:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

Re: La Storia si ripete ma al rovescio.

Messaggiodi pendughet » lunedì 24 marzo 2014, 20:26

Non sono un giornalista .
Non ho letto il giornale e Il mio taglio è quello di uno del pubblico in platea.

Rimane comunque la sensazione che si stia muovendo qualcosa di importante considerando che la " minerals limited " è una azienda spa che deve rendere conto ai soci di ogni dollaro australiano che spende .
Non so se sia quotata in qualche borsa del sud-est asiatico ma questo aspetto l'ing De Angeli l'ha ripetuta più volte .

Rimane comunque vivo un forte interesse per i nostri giacimenti di piombo e soprattutto di zinco dal momneti che due grandi giacimenti di zinco si stanno esaurendo. ( Parole dell'ing.l in questione).
I nostri in Val Vedra Dossena e Riso andranno intercettati a profondità doppie rispetto a quelle del passato .
Si presuppone che a breve si apriranno nuovi scenari.
Avatar utente
pendughet
 
Messaggi: 164
Iscritto il: giovedì 15 aprile 2010, 12:20

Re: La Storia si ripete ma al rovescio.

Messaggiodi elio.biava » lunedì 24 marzo 2014, 23:54

pendughet ha scritto:...Rimane comunque vivo un forte interesse per i nostri giacimenti di piombo e soprattutto di zinco dal momneti che due grandi giacimenti di zinco si stanno esaurendo.
I nostri in Val Vedra Dossena e Riso andranno intercettati a profondità doppie rispetto a quelle del passato .Si presuppone che a breve si apriranno nuovi scenari.

Mi sembra che gli scenari sono già "aperti" visto lo stanziamento di oltre 2 Milioni a fondo perduto da parte della Regione...poi un conto sono le promesse e l'effettivo finanziamento.
Vediamo cosa ne esce a_11 , mi sembrava strano che si promettessero tali soldi (visto il momento), solamente per fare un museo o percorso "didattico-turistico".
Il tema è serio sia per l'occupazione possibile, che per i problemi ambientali eventuali. Stiamo parlando di lavorazione di metalli pesanti (un pò diverso dal lavorare calce, cemento o marmo arabescato) con un mix di sottoprodotti indesiderati, ma pur sempre associati nelle stesse rocce... (l'ultima coltivazione era orientata alla selezione del mercurio presente il tali giacimenti minerari a_34 )
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 3065
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 11:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

Re: La Storia si ripete ma al rovescio.

Messaggiodi pendughet » martedì 25 marzo 2014, 16:41

Ciao Elio,
si è appena accennato al processo di lavorazione e di separazione dello sterile dal minerale.
Una domanda da parte di un ingegnere minerario presente era volta proprio a questo. Ora la risposta è stata "tranquillizzante" nel senso che a detta dell'ing. della Minerals limited i moderni sistemi di separazione escludono l'utilizzo di cianuri e derivati ma non ha meglio spiegato i nuovi procedimenti che secondo lui non impatterebbero sull'ambiente più di tanto.
Avatar utente
pendughet
 
Messaggi: 164
Iscritto il: giovedì 15 aprile 2010, 12:20

Re: La Storia si ripete ma al rovescio.

Messaggiodi elio.biava » martedì 25 marzo 2014, 22:44

pendughet ha scritto:...si è appena accennato al processo di lavorazione e di separazione dello sterile dal minerale. Una domanda da parte di un ingegnere minerario presente era volta proprio a questo. Ora la risposta è stata "tranquillizzante" nel senso che a detta dell'ing. della Minerals limited i moderni sistemi di separazione escludono l'utilizzo di cianuri e derivati ma non ha meglio spiegato i nuovi procedimenti che secondo lui non impatterebbero sull'ambiente più di tanto.

Ti ringrazio dei chiarimenti, i tuoi interventi sono sempre precisi e rigorosi, a_2 nulla a che vedere con le comucazioni di servizio camuffate d'altro.
a_14
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 3065
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 11:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

Re: La Storia si ripete ma al rovescio.

Messaggiodi Eleunamme » martedì 25 marzo 2014, 23:43

A mio parere è l'ennesima cavolata che si imposta per arricchire stranieri a discapito della nostra sicurezza e tutela ambientale.
Ma quanti posti di lavoro volete si possano creare?
Sicuramente molti tecnici saranno stranieri.
I due milioni della Regioni li avrei spesi diversamenete.

Perché furono dismesse quelle miniere?
Che ritorno economico avrà l'operazione per il territorio?

Secondo me nessuno. Forse qualche rischio ambientale e sanitario in più, oltre a molti mezzi pesanti in più che proprio non servono.
Bye
Eleunamme
 

Re: La Storia si ripete ma al rovescio.

Messaggiodi pendughet » mercoledì 26 marzo 2014, 23:08

Beh Eleunamme ...
Io ci andrei cauto prima di dire che sono cavolate per arricchire gli stranieri.
Tieni conto che dietro questa operazione ci sono enti publici quali la regione Lombardia, la Provincia di Bg e tutte le municipalità dei comuni coinvolti, senza tener conto di tutti quegli organismi che hanno come fine ultimo la salvaguardia del bene pubblico.
Almeno.. nel loro statuto ( vedi Oarco delle Orobie).
L'aspetto della salvaguardia del territorio sta a cuore a tutti assieme a quella dell'occupazione giovanile.
Certo non ci saranno più dei minatori con il piccone e l'acetilene ma dei manovratori di macchine da miniera supertecnologiche.
L'estrazione dovrà avvenire tenendo ben presenti costi e ricavi.
Se un'azienda australiana quotata in borsa decide di investire, stai tranquillo che i suoi studi di costi e ricavi li ha già fatti.

Perchè hanno chiuso le miniere.
Nel 1981, anno ultimo di parziale operatività delle coltivazioni ,i costii ma soprattutto i ricavi ,dopo aver scoperto miniere a cielo aperto in tre continenti ad alto contenuto di minerale, hanno automaticamente messo fuori gioco le nostre miniere.
Consideriamo anche che non avevano più i requisiti di sicurezza richiesti perchè da 20 anni non avevano più fatto aggiornamenti.

Quando le hanno chiuse sapevano comunque che non erano esaurite anzi..
Ma il costo di scavo in profondità richiedeva enormi investimenti di capitali che allora ritennero di non fare.
Tutto lì.
Avatar utente
pendughet
 
Messaggi: 164
Iscritto il: giovedì 15 aprile 2010, 12:20

Re: La Storia si ripete ma al rovescio.

Messaggiodi fantasia » giovedì 27 marzo 2014, 0:39

si sa qualcosa di più di questa ditta australiana?
qualche anno fa, ricordo un'analoga ditta australiana che voleva riaprire la miniera di uranio di Valgoglio.
altra domandda: è stata fatta una valutazione di impatto ambientale?
Avatar utente
fantasia
 
Messaggi: 382
Iscritto il: sabato 5 marzo 2005, 21:17
Località: vimodrone (mi) 128m.


Torna a Novità in Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti