Turismo in Val Brembana

Informazioni news, cronaca, curiosità dalla Valle Brembana, Segnalazioni utili

Moderatore: IW2LBR

Re: Turismo in Val Brembana

Messaggiodi Claudio M. » lunedì 22 febbraio 2016, 19:54

Non ci sente più fighi a fare un biglietto tramite sms... è solo che non si rischia di essere sbattuti giù dal bus come i due malcapitati ragazzi. E questo si che è sintomo di scarso sviluppo sociale culturale ed economico.
Nel settore pubblico in Italia siamo maestri nel "questo non mi spetta" e nel trovare cavilli per non fare quello che magari ti spetterebbe. Questo dei biglietti a bordo credo proprio sia uno di questi casi.
Quindi intanto che dirigenti pubblici e privati , sindacati, associazioni di consumatori e chi più ne ha più ne metta si mettono d'accordo su quali sono i compiti contrattuali dell'autista dell'autobus andiamo con il bilgietto elettronico che magari si risolve il problema.
Avatar utente
Claudio M.
 
Messaggi: 114
Iscritto il: giovedì 31 luglio 2008, 14:05

Re: Turismo in Val Brembana

Messaggiodi pluto » martedì 23 febbraio 2016, 10:18

il biglietto elettronico può essere un modo in aggiunta al normale per acquistare il titolo di viaggio... in vettura devono venderli... non tutti siamo digitalizzati e a tutti tocca di diventare anziani con gli annessi e connessi....non tutti gli anziano se ne vanno in Tunisia o da altra parte, c'è chi rimane e usa i servizi pubblici...
Avatar utente
pluto
 
Messaggi: 2026
Iscritto il: domenica 10 dicembre 2006, 11:22
Località: Topolinia (Calisota)

Re: Turismo in Val Brembana

Messaggiodi Lele93 » venerdì 26 febbraio 2016, 7:20

Claudio M. ha scritto:Con una minima sovrattassa oggigiorno è possibile pagare il biglietto del servizio pubblico con un sms decurtando il dovuto dal credito residuo. In alternativa nei maggiori centri (Zogno,San Pellegrino ,San Giovanni Bianco, etc...) si possono istallare dei distributori automatici di biglietti in stile parcometro... Chiedere all'autista di fare i biglietti a bordo creso sia un inutile perdita di tempo... Per non parlare delle fermate a prenotazione sempre via sms...

Ciao. Io tutte le settimane prendo le corriere tra Cremona e Piacenza, e la vendita a bordo è la normalità anche con le biglietterie aperte. Ovviamente in questo caso la tariffa è maggiorata.
Lele93
 

Re: Turismo in Val Brembana

Messaggiodi IW2LBR » domenica 6 marzo 2016, 11:07

meteopedro ha scritto:Ecco un altro esempio lampante di come si fa "turismo" in Alta Valle Brembana

Niente di nuovo
Era gia ' previsto, come lo stesso ferdy diceva da tempo che andava fatto in luoghi diversi. Il campione del mondo e' bresciano e tocca a loro!!
C'e anche da dire che quest'anno a settembre ci saranno i campionati mondiali di pesca alla trota a Zogno e dura ben 1 settimana!!!
Io con il tempo ho imparato a vagliare e non prendere alla lettera molti articoli dei giornali locali, specialmente i titoli a_39
Scippato il mondiale??? ma i mondiali si fanno tutti gli anni in stati e posti diversi!!! a_11
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76386
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Turismo in Val Brembana

Messaggiodi IW2LBR » domenica 6 marzo 2016, 18:13

Terza edizione da Bergamo a Brescia

NUOVA SEDE PER IL CAMPIONATO MONDIALE DI MUNGITURA A MANO

Malonno (Brescia) 5 marzo 2016 - La prossima edizione del Campionato del mondo di mungitura a mano di bovine si disputerà a Malonno (Brescia). L’accordo è arrivato nei giorni scorsi tra il comitato organizzatore, l’associazione «San Matteo - Le Tre Signorie» di Branzi (Bergamo), e il Comune bresciano, dove abita il vincitore delle prime due edizioni della gara, l’allevatore e operaio Gianmario Ghirardi. La data è già stata fissata: domenica 16 ottobre, il giorno successivo alla tradizionale fiera bovina locale di San Gallo. «La richiesta di poter allestire la gara mondiale a Malonno è arrivata con grande entusiasmo dal Comune bresciano, in primis dal sindaco Stefano Gelmi, e dagli allevatori locali – spiega il presidente del comitato organizzatore Francesco Maroni –. Proposta che abbiamo accolto come opportunità di arricchimento e di collaborazione tra diverse realtà montane. L’evento conserverà comunque le caratteristiche che, nelle due prime edizioni, ne hanno decretato il successo internazionale».
Il mungitore da battere sarà ancora Gianmario Ghirardi, vincitore delle prime due edizioni del campionato, disputatosi a Lenna (Val Brembana-Bergamo). L’allevatore camuno, in entrambe le edizioni, è riuscito a mungere 8,7 litri di latte in due minuti. Tra le donne la supremazia finora è stata di Sofia Caratti, bresciana di Berzo Demo, a pochi chilometri da Malonno. Il campionato iridato, quindi, si sposta in casa dei detentori del titolo. Resta intatto anche l’obiettivo della manifestazione, ovvero la valorizzazione, tramite una pratica antica, di un’agricoltura sana, sostenibile e nel rispetto degli animali. Il trofeo sarà intitolato ai “Formaggi principi delle Orobie”, ovvero le eccellenze casearie delle montagne bergamasche: Bitto Storico, Branzi, Formai de mut, Stracchino all’antica, Formaggi di Capra orobica, Agrì di Valtorta, Strachitunt Val Taleggio. Alle prime due edizioni arrivarono concorrenti da tutta Italia e dall’estero, Svizzera, India, Romania, Olanda e di lingua tedesca e la risonanza mediatica fu mondiale. In palio, ancora una volta, il Secchio d’oro, che potrà rimanere definitivamente a Ghirardi in caso di terza vittoria consecutiva.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76386
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Turismo in Val Brembana

Messaggiodi IW2LBR » lunedì 11 aprile 2016, 16:00

Il 2015 record per il turismo in terra bergamasca.
Superati i due milioni di pernottamenti e il milione di arrivi.
Boom di stranieri.


L'elaborazione dei dati sul turismo bergamasco nel 2015 redatto a cura dell'Osservatorio Turistico della Provincia di Bergamo evidenzia come lo scorso anno si sia registrata la migliore performance in termini di flussi turistici riscontrata negli ultimi decenni. Con i 2.060.564 di presenze (numero di pernottamenti) e il 1.056.563 di arrivi (numero di soggiorni indipendentemente dalla loro durata), sono superate soglie numeriche importanti. La variazione rispetto al 2014 è rispettivamente del 12,7% e del 12,0%: il turismo orobico sta crescendo in modo costante e a ritmi invidiabili. Aumenta quindi la domanda e di conseguenza l'offerta, con i posti letto che su base provinciale sono arrivati a 25.998, circa la metà dei quali situati in strutture extralberghiere, in particolare case e appartamenti per vacanza e affittacamere che hanno entrambi avuto un incremento di circa il 250% tra il 2010 e il 2015. "Siamo di fronte a numeri importanti che identificano il settore turistico come una parte essenziale della nuova economia bergamasca- commenta il presidente della Provincia Matteo Rossi -. Ciò è il risultato di un grande lavoro che ha visto il territorio fortemente impegnato durante la stagione di Expo e che ora va messo a sistema. Accanto al progressivo miglioramento della qualità delle strutture ricettive e del continuo sviluppo dell'aeroporto di Orio al Serio, un ruolo fondamentale è svolto dalla crescente consapevolezza che l'aggregazione territoriale sia la carta vincente per ottenere risultati sempre migliori Questa linea operativa, fortemente sostenuta dalla Provincia di Bergamo, si sta rivelando una strategia vincente, grazie anche all'impegno dei vari attori turistici nell'implementare il ruolo cruciale degli Uffici IAT presenti sul territorio. Il nuovo tavolo provinciale sul lavoro, il lavoro per lo sviluppo delle zone omogenee e il protocollo tra Provincia e Turismo Bergamo che abbiamo presentato stamattina s'inseriscono perfettamente dentro questa strategia”. Le bellezze orobiche conquistano sempre più anche gli stranieri le cui presenze hanno sfiorato il traguardo di 800.000, dato significativo se affiancato alla percentuale in continua crescita di turisti stranieri rispetto a quelli italiani: nel 2015 sul totale delle presenze il 39% è composto da stranieri e per gli arrivi il dato sale 40,5%. In alcune aree come la Città e la Grande Bergamo il dato risulta ancor più incisivo: le presenze straniere hanno ormai da anni superato quelle italiane fino ad attestarsi attorno al 66% in Città ed al 62% nella Grande Bergamo. Tra gli stranieri attratti dalla bergamasca spiccano le stesse nazionalità da ormai parecchi anni. Nel 2015 sono stati i tedeschi ad soggiornare maggiormente (73.402 presenze), seguiti dai francesi (61.578), dagli spagnoli (54.104) e dai britannici (50.167). Tra le "nuove” aree di provenienza spiccano la Polonia (45.568), gli Stati Uniti ( 28.158) e la Cina ( 20.344).

Immagine
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76386
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Turismo in Val Brembana

Messaggiodi wax_t » martedì 12 aprile 2016, 15:15

Aumento buono, dato, in modo particolare da expo e estate calda
Fa comunque impressione che altre realtà della bergamasca abbiano avuto una crescita maggiore

Selvino-Aviatico + 21,8% (ma con rilevanza numerica molto bassa rispetti agli altri)
Bergamo Città+ 19.9%
Valle Imagna + 17%
Alto Sebino + 16,2%
Val Seriana e la Val di Scalve + 14,3%;
Val Brembana + 11,8%
Treviglio + 11,6%
Basso Sebino + 10,3%
Valcavallina + 9,9%
Sotto il Monte-Isola bergamasca + 5,4%
Martinengo + 1,3%

E fanno impressione le differenze numeriche di presenze 2015 tra Valle Brembana (135.323) e Valle Seriana/di Scalve (287.676)
Comunque è almeno un segnale positivo
wax_t
 

Precedente

Torna a Novità in Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti