Grignetta - Grignone show: Traversata Alta e Bassa

- Percorsi, itinerari, escursioni in Valle Brembana e sulle Alpi e prealpi Orobie Bergamasche.

Moderatore: MaCa

Re: Grignetta - Grignone show: Traversata Alta e Bassa

Messaggiodi moritz63 » domenica 13 agosto 2017, 19:18

elio.biava ha scritto:
moritz63 ha scritto:... dopo di me se ero salito dalla Baroni, gli ho risposto che sono un'escursionista ed ero venuto su dalla normale...

Concordo pienamente su come affrontare la montagna, mai sottovalutare!!! Io feci la Baroni durante il corso roccia Cai salendo da secondo. In seguito salendovi da primo con altre cordate. Poi la facemmo io ed un mio amico come intermezzo alla tappa rif. Calvi-Brunone...un disastro, perdemmo la via (avevano levato il chiodo in uscita al diedro) e rischiammo di rimanere intrappolati negli sfasciumi verso la vetta rischiando la vita.

Ecco, il tuo post è proprio la conferma di ciò che penso: se io da escursionista mando un alpinista a fare una camminata EE non avrà problemi, ma se un alpinista manda un escursionista EE a fare una salita con un III° grado quello è un mezzo criminale, di sicuro uno stupido..!! Finchè si parla di passaggini di I°grado è un conto, ma un escursionista non può improvvisarsi alpinista di III° grado, non scherziamo..!! Aggiungo un altro aneddoto, sempre relativo a quella giornata e a questo tema: quel tizio era arrivato da un quarto d'ora quando vediamo arrivare un ragazzo dalla cresta sud, che come arriva in vetta apre bocca e dice queste testuali parole: " Comunque se non l'avete mai fatta vi consiglio la traversata Diavolino - Diavolo: è bellissima". Ma si può..?? Non ci conosceva, non sapeva nulla della nostra preparazione..!! E ci consigliava una traversata che per un escursionista è tutt'altro che una passeggiata: l'ho fatta tre volte e so quanto è impegnativa, non è uno scherzo, ma quel ragazzo ne parlava come se fosse una salita per tutti..!! Boh, non capisco: o siamo restati indietro noi, o le nuove generazioni non sanno valutare la realtà delle cose.
moritz63
 
Messaggi: 15161
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2013, 20:51

Re: Grignetta - Grignone show: Traversata Alta e Bassa

Messaggiodi francescomanzoni.it » lunedì 14 agosto 2017, 10:09

hai detto che era un ragazzo ...loro sono esuberanti non hanno ancora esperienza pensano che la forza e freschezza fisica sia tutto , racconto un fatto che mi è successo molti anni fa. Intorno a metà degli anni settanta decisi di salire al Diavolo da Carona avevo 15-16 anni allora la normale non era bollata come adesso .Ricordo che arrivai alla bocchetta di Podavit quasi di corsa ,iniziai la salita e a circa metà cresta mi bloccai ero in un punto in cui non sapevo più andare avanti ma neanche scendere a_19 rimasi fermo un bel po e pensavo .. ma che idiota che sono in che casino mi sono cacciato ! Poi sentii delle voci erano escursionisti che salivano in vetta li chiamai e mi tolsero dall'impass...inutile dire che da allora il mio approccio alla montagna cambiò radicalmente a_45
Avatar utente
francescomanzoni.it
 
Messaggi: 434
Iscritto il: venerdì 17 dicembre 2010, 15:55
Località: osio sotto (Bg) 185 m. s.l.m.

Re: Grignetta - Grignone show: Traversata Alta e Bassa

Messaggiodi moritz63 » lunedì 14 agosto 2017, 22:06

francescomanzoni.it ha scritto:hai detto che era un ragazzo ...loro sono esuberanti non hanno ancora esperienza pensano che la forza e freschezza fisica sia tutto , racconto un fatto che mi è successo molti anni fa. Intorno a metà degli anni settanta decisi di salire al Diavolo da Carona avevo 15-16 anni allora la normale non era bollata come adesso .Ricordo che arrivai alla bocchetta di Podavit quasi di corsa ,iniziai la salita e a circa metà cresta mi bloccai ero in un punto in cui non sapevo più andare avanti ma neanche scendere a_19 rimasi fermo un bel po e pensavo .. ma che idiota che sono in che casino mi sono cacciato ! Poi sentii delle voci erano escursionisti che salivano in vetta li chiamai e mi tolsero dall'impass...inutile dire che da allora il mio approccio alla montagna cambiò radicalmente a_45


Azz...Che storia..!! Queste sono lezioni di vita e avere l'umiltà di imparare dai propri errori è una grande virtù, che però al giorno d'oggi ho l'impressione sia una dote non più così praticata... a_45
moritz63
 
Messaggi: 15161
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2013, 20:51

Re: Grignetta - Grignone show: Traversata Alta e Bassa

Messaggiodi elio.biava » martedì 15 agosto 2017, 8:44

Distinguere escursionismo da alpinismo, solo usare la testa direi...
I giovani sono la bellezza, sono la novità e il futuro, mai essere conservatori (provate a leggere "La storia dell'alpinismo" di G.P. Motti). a_14
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 3112
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 11:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

Re: Grignetta - Grignone show: Traversata Alta e Bassa

Messaggiodi andrea.brembilla » lunedì 28 agosto 2017, 11:25

Ciao ragazzi, scusate il ritardo ma sono appena tornato dalle ferie.

Concordo con te moritz, io ultimamente vedo un pò troppo "celodurismo" in montagna, forse dato anche purtroppo dai social: è una grande corsa alla velocità, alla prestazione, e al "io ho fatto più di te", al farsi vedere e poi, non contenti dell'impresa, a sminuirla; è un atteggiamento pericoloso soprattutto per gli altri.
Lo stesso Diavolo quando ero piccolo era considerata una salita di tutto rispetto per un escursionista, oggi sembra quasi che qualunque escursionista della domenica possa tranquillamente avventurarsi per le piode del diaol senza colpo ferire.

Fermiamoci un attimo e riflettiamo, perché non vorrei che con l'avvento delle scarpette (al posto degli scarponi) e di materiali più leggeri e portabili (al posto dei vecchi zainoni), allora si pensi che ugualmente gli itinerari siano più accessibili e più facili... niente di più sbagliato: un burrone resta burrone uguale che tu sia Manolo o il signor Bonaventura, un terzo grado rimane tale e non è che si semplifica se tu lo fai di corsa...

Insomma, non voglio demonizzare niente, i nuovi materiali e le nuove tecniche sono una benedizione e anche io ne faccio ampio uso, ma da qui a sminuire gli itinerari ce ne passa, è un comportamento immaturo e pericolosissimo per gli altri.
Siamo sulla stessa lunghezza d'onda a_14 a_14 a_14
Andrea Carminati, brembano; moderatore forum
cai.vallebrembana.org
Avatar utente
andrea.brembilla
 
Messaggi: 5490
Iscritto il: giovedì 17 marzo 2005, 11:50
Località: Brembilla (BG) - 440 m s.l.m.

Precedente

Torna a Trekking - Escursioni Valle Brembana/ Orobie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron