Le News Meteo del 2018

Meteorologia delle Alpi e Prealpi Orobie a cura di Orobie Meteo

Moderatori: Lino70, RubenBG, Fabio76, tropico90

Re: Le News Meteo del 2018

Messaggiodi tropico90 » mercoledì 12 dicembre 2018, 19:52

FREDDO su molte città del centro-nord questo pomeriggio: solo 2° ad Arezzo, 3° a Perugia, 4° a Cuneo e Firenze, 5° a Torino, Ferrara e Parma.
tropico90
 
Messaggi: 256
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2018

Messaggiodi tropico90 » giovedì 13 dicembre 2018, 20:16

CICLONE tropicale OWEN in Australia. Nel Queensland è rischio ALLUVIONE


Parte del continente australiano è in ginocchio per il passaggio del ciclone tropicale Owen che sta devastando gli stati settentrionali, primi fra tutti il Queensland e il Territorio del Nord. Posizionato alle coordinate 15.1S 136.5E, ovvero sul Golfo di Carpentaria circa 600km a est-sudest di Darwin è al momento un ciclone di categoria 1 ma ben presto diverrà di categoria 2, già nel corso di giovedì, con venti che arriveranno a sfiorare i 200km/h.

Piogge molto abbondanti stanno già provocando inondazioni sia nei Territori del Nord che nel Queensland, ma ben presto il ciclone si concentrerà su quest'ultimo stato nel suo spostamento verso sudest attraversando le zone interne con piogge torrenziali ed accumuli pluviometrici previsti fino a 400m nei prossimi due giorni.
C'è molta preoccupazione tra le autorità, tanto che la premier Annastacia Palaszczuk ha disposto diverse evacuazioni nella zona peninsulare del Queensland per il rischio che le alluvioni possano ulteriormente aggravare la situazione. La pesante ondata di maltempo arriva dopo un periodo di forte siccità che ha colpito proprio il Queensland, causa anche di incendi devastanti nelle ultime settimane.
Fonte: www.3bmeteo.com
tropico90
 
Messaggi: 256
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2018

Messaggiodi tropico90 » venerdì 14 dicembre 2018, 19:56

Frana a Maccagno, al confine fra Italia e Svizzera: interrotte strada e linea ferroviaria

Una frana si è verificata nell'area di Maccagno, in provincia di Varese, nel tratto stradale (Strada Statale 394) tra Luino ed il valico di Zenna, al confine con la Svizzera. La frana ha interessato il territorio italiano, con ripercussioni e disagi anche sulla linea ferroviaria che collega Cadenazzo a Luino.





In attesa di capire i tempi tecnici di riapertura del collegamento, si lavora per istituire un servizio sostitutivo con bus navetta. I viaggiatori che dal Sopraceneri sono diretti alla Malpensa sono deviati via Mendrisio.

Lo smottamento che ha causato poi la caduta di materiale roccioso e detriti sul manto stradale si è verificato intorno alle 2.00 di questa notte. Danneggiati anche una locomotiva e due vagoni, ma fortunatamente non risultano ne vittime ne feriti in seguito all'incidente.

La strada interessata dalla frana è un'importante arteria che collega il paese lacustre al canton Ticino, che ogni giorno vede migliaia di frontalieri percorrerla per andare a lavoro
tropico90
 
Messaggi: 256
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2018

Messaggiodi tropico90 » martedì 18 dicembre 2018, 20:15

Intense nevicate in Appennino : oltre 50 cm nelle Marche e zone terremotate


La forte perturbazione atlantica che ieri ha attraversato la nostra penisola, ha portato intense nevicate sulle regioni centrali e in Emilia Romagna a tratti sin verso le pianure e le coste, come avvenuto sulla Riviera riminese. Tanta la neve caduta anche in Appennino, specie tra Romagna, Marche, Umbria e Abruzzo, dove anche le basse temperature hanno influito sulla crescita repentina dell'accumulo nevoso e il facile attecchimento della neve.
tropico90
 
Messaggi: 256
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2018

Messaggiodi tropico90 » mercoledì 19 dicembre 2018, 20:15

Le News di oggi....

Giornata INVERNALE e FREDDA sulle regioni settentrionali. Ecco qualche dato: Novara, Parma e Bologna 1°; Ferrara, Brescia, Piacenza, Bologna e Milano 2°!
Ma più importante.....

E' arrivata la neve! a_2
tropico90
 
Messaggi: 256
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2018

Messaggiodi tropico90 » giovedì 20 dicembre 2018, 19:49

Grandinata storica su Sidney, chicchi come arance

Una fortissima grandinata ha colpito la città di Sydney nella giornata di mercoledì 19 dicembre e dalle immagini che giungono in redazione possiamo senz'altro parlare di evento storico per la città australiana.

Il forte temporale di tipo "supercella", addirittura provvisto di una vistosa "wall cloud" che fortunatamente non ha dato origine ad un tornado, ha scaricato sulla città australiana chicchi di grandine grossi come arance. Il diametro dei chicchi si aggira tra i 5 e i 9 cm e di conseguenza i danni sono stati davvero enormi. Migliaia le auto distrutte dalla tempesta di ghiaccio, colpiti duramente anche i tetti delle abitazioni, finestre, pali della luce e persiane. Fortunatamente pare non ci siano feriti o vittime. Secondo i media locali si tratta della più violenta grandinata degli ultimi 20 anni su Sydney.


Ed infine....

Sicilia: grossa frana nel messinese, strada chiusaUna frana di notevoli dimensioni si è verificata nelle prime ore di oggi nel messinese, interessando il tratto stradale da Portella Castanea a San Michele che è stato chiuso per la caduta di materiale roccioso.





La frana ha ostruito il tratto di strada che dista circa 500 metri dal bivio che collega la provinciale ai villaggi collinari. I lavori per il ripristino della circolazione proseguiranno fino alle 17 di oggi.
tropico90
 
Messaggi: 256
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2018

Messaggiodi tropico90 » domenica 23 dicembre 2018, 11:21

Tsunami in Indonesia dopo un'eruzione vulcanica: 168 vittime. Onda fa strage a convention impiegati


È salito a 168 morti e 745 feriti il bilancio dello tsunami che ha colpito l'Indonesia. Lo rende noto l'Agenzia indonesiana per la gestione dei disastri. I dispersi sono almeno 30. Lo tsunami ha colpito la costa attorno allo stretto della Sonda, tra le isole indonesiane di Giava e Sumatra. Le onde anomale, che hanno raggiunto i 20 metri di altezza, potrebbero essere state causate da frane sottomarine seguite a un'eruzione di Anak Krakatau, un'isola vulcanica formatasi dal vulcano Krakatoa. Lo tsunami ha danneggiato centinaia di costruzioni e anche molti alberghi lungo le coste.
L'area più colpita è stata la provincia di Banten, dove 126 persone sono state uccise nella rinomata zona balneare, ha detto il portavoce del BNPB, Sutopo Purwo Nugroho. Lo tsunami è stato innescato da un'eruzione che ha fatto crollare 430 case e nove hotel, provocando gravi danni a 10 navi e danni meno gravi a decine di altre imbarcazioni, ha riferito a Xinhua sempre il portavoce dell'agenzia per la gestione dei disastri. Il distretto di Pandeglang della provincia di Banten è stato maggiormente colpito, mentre un impatto è stato subito da altri due distretti di Serang nella provincia e Lampung Selatan nella provincia di Lampung, ha detto Sutopo. "Ora si prepara una ricognizione aerea per la verifica del disastro", ha detto Sutopo. Nel distretto di Pandeglang, enormi ondate hanno scosso zone residenziali e numerose residenze turistiche situate lungo le zone costiere, come il Pantai Tanjung Lesung, Sumur, Penimbang, Teluk Lada dan Carita. "Quando si è verificata la tragedia, molte persone si trovavano in vacanza nelle zone costiere di Pandeglang", ha detto. Bilancio destinato aggravarsi "È destinato ad aumentare" il bilancio delle vittime dello tsunami in Indonesia: lo stima l'agenzia indonesiana per la gestione dei disastri, sottolineando che molte delle aree colpite non sono state ancora raggiunte dai soccorritori. Secondo l'Australian Broadcasting Corporation, nella solazona di Lampung, a Sumatra, i morti sarebbero almeno 113. Mentre a Pandeglang, sull'isola di Java, le vittime sarebbero 92. Non ci sono ancora conferme ufficiali. Premier Australia, finora no stranieri vittime "Al momento, non ci risultano vittime tra gli stranieri, tantomeno australiani, dello tsunami" in Indonesia. Lo ha detto il premier australiano Scott Morrison, citato da Abc News.
tropico90
 
Messaggi: 256
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2018

Messaggiodi tropico90 » mercoledì 26 dicembre 2018, 10:45

Terremoto in Sicilia, Etna : forte sisma vicino Catania. Crolli e lesioni in provincia - 26 dicembre 2018

Un Natale da dimenticare per la Sicilia a seguito del risveglio dell'Etna che, più delle altre volte, sta facendo tremare non poco tutto il catanese. Sono centinaia le scosse di terremoto che si susseguono da due giorni, alcune delle quali particolarmente intense. Si è succeduto poi un forte terremoto avvertito alle 03.19 di oggi 26 dicembre 2018 su tutta la Sicilia centro-orientale, sicuramente la scossa più forte degli ultimi 2 giorni alle pendici dell'Etna.



Il terremoto, di magnitudo 4.8 sulla scala richter a solo 1.2 km di profondità, è durato oltre 20-30 secondi nell'area epicentrale, ovvero tra Viagrande, Trecastagni, Acireale, Lavinaio, Pedara, Giarre, Blandano, Sanbuco, Zafferana Etnea, Nicolosi, Aci Catena, Pennisi, Linera, Santa Venerina. In molti di questi centri abitati sono presenti danni lievi come lesioni alle abitazioni e anche crolli di calcinacci e piccoli muri. Dalle ultime notizie appena giunte in redazione è caduta la statua del Sacro cuore a Santa Venerina, mentre a Pennisi sarebbe crollata una palazzina. Al momento non ci sono notizie di feriti o vittime.
tropico90
 
Messaggi: 256
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

Re: Le News Meteo del 2018

Messaggiodi tropico90 » venerdì 28 dicembre 2018, 13:09

INQUIETANTI bagliori azzurri nei cieli di New York: esplosione nella centrale elettrica


Nel corso della notte un fenomeno a primo impatto davvero strano e incredibile ha interessato New York: i cieli della Grande Mela sono stati illuminati da intensi bagliori azzurri, decisamente insoliti. Il bagliore è stato immortalato da decine di persone che, non conoscendo le dinamiche del fenomeno, hanno pensato a cose fantasiose come gli alieni o l'apocalisse.
Ovviamente nulla di tutto questo : a quanto pare il bagliore è stato causato dall'esplosione di un trasformatore all'interno di una centrale elettrica di Astoria, quartiere nel Queens. Edison, gestore dell'impianto, ha confermato la notizia dicendo che il cortocircuito ha interessato una sottostazione elettrica dei suoi impianti, tra la 20esima e la 32esima strada ad Astoria.

L'incidente ha poi provocato l'interruzione della fornitura elettrica per alcuni minuti in zona.
tropico90
 
Messaggi: 256
Iscritto il: sabato 6 novembre 2010, 20:43
Località: Villa d'Almè 300 metri sul livello del mare

PrecedenteProssimo

Torna a Meteo Alpi e Prealpi Orobie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron