Bollettino Valanghe

Itinerari e discese di sci-alpinismo invernale ed estivo
Valle Brembana - Alpi Orobie Bergamasche

Moderatore: freedom

Re: Bollettino Valanghe

Messaggiodi Skiador » lunedì 20 gennaio 2014, 21:11

Prima di terminare definitivamente i miei interventi sull'argomento, mi preme chiarire a scanso di equivoci che le mie riflessioni fatte sopra non hanno nulla a che spartire con la polemica fatta nell'area meteo e riportata dall'Eco (a cui fa gola ovviamente riportare le frasi piu' polemiche). In particolare mi dissocio dai toni irrispettosi assunti indirettamente nei confronti della Scuola Orobica che hanno scaturito la polemica stessa, in particolare dalle parole in grassetto contenute in queste frasi:

«Ma vi sembra il caso - scrive chi ha postato l’immagine, catturata da una delle webcam della zona -. Ecco un tipico esempio di superficialità e ignoranza. Questi signori stanno sbagliando e di grosso! Con le condizioni di oggi queste escursioni sono fuori luogo e pericolose».

Un conto e' suggerire in modo pacato di evitare in futuro qualsiasi uscita del CAI, anche la piu' semplice, con pericolo 5 per una mera questione di opportunita' (non creare precedenti, dare l'esempio, ecc.), un altro conto dare indirettamente degli ignoranti agli istruttori della Scuola Orobica (CAI) che invece ben sanno il fatto loro e che non hanno messo a rischio nessuno portando i propri allievi sulla cima delle Torcole senza mai passare su tratti fuoripista superiori ai 15-20°, come testimoniato da un loro partecipante, che non definirei affatto un «"responsabile" del misfatto».. a_45
Avatar utente
Skiador
 
Messaggi: 1773
Iscritto il: sabato 24 febbraio 2007, 16:55
Località: england

Re: Bollettino Valanghe

Messaggiodi Fabius » lunedì 20 gennaio 2014, 21:35

Effettivamente tra ciaspole e skialp. è stata una settimana abbastanza "laboriosa" sul ns. forum, bravi i ns. moderatori che tengono sotto controllo la situazione! a_2 Ritornando in tema possiamo dire che il pericolo 5 si sta attenuando nei prox 2 gg. un po' di escursione termica consoliderà almeno superficialmente la neve, ma ancora siamo a forte rischio 4 quindi ancora semaforo rosso per i fuori pista oltre il limite boschivo (fatevi una camminata a piedi come me) a_45
La felicità dell'uomo sta nella natura selvaggia.
Fabius
 
Messaggi: 2105
Iscritto il: giovedì 25 dicembre 2008, 11:52
Località: Bergamo Nord (alt.295mt.)

Re: Bollettino Valanghe

Messaggiodi Lino70 » lunedì 20 gennaio 2014, 21:45

Fabius ha scritto:Ritornando in tema possiamo dire che il pericolo 5 si sta attenuando nei prox 2 gg. un po' di escursione termica consoliderà almeno superficialmente la neve, ma ancora siamo a forte rischio 4 quindi ancora semaforo rosso per i fuori pista oltre il limite boschivo (fatevi una camminata a piedi come me) a_45

... x quello che possiamo dire sulle termiche in quota, da mercoledì inizierà un leggero e lento calo termico che potrebbe favorire un ulteriore compattamento, grazie allo ZT (1500mt. in calo) che aiuterà tutta questa neve a gelare!! pian piano credo si rientrerà nella normalità... a_45
-S.Moderatore VBW-
Stazione MeteoAlmè http://www.centrometeolombardo.com/content.asp?contentid=6624&ContentType=Stazioni

Area meteo da leggere: http://forum.valbrembanaweb.com/post98196.html#p98196

Lunedi e Giovedì Mattina ore 07:15 -4^ STAGIONE METEO- su Radio Alta/BgTv!!
Avatar utente
Lino70
 
Messaggi: 6202
Iscritto il: lunedì 14 dicembre 2009, 15:44
Località: Almè (BG) 295 m.s.l.m.

Re: Bollettino Valanghe

Messaggiodi Skiador » lunedì 20 gennaio 2014, 21:51

Poss70 ha scritto:... x quello che possiamo dire sulle termiche in quota, da mercoledì inizierà un leggero e lento calo termico che potrebbe favorire un ulteriore compattamento, grazie allo ZT (1500mt. in calo) che aiuterà tutta questa neve a gelare!! pian piano credo si rientrerà nella normalità... a_45

Questa si' che e' una buona notizia, un po' di sano ritorno al freddo che non puo' che far bene in questo frangente. a_2
Avatar utente
Skiador
 
Messaggi: 1773
Iscritto il: sabato 24 febbraio 2007, 16:55
Località: england

Re: Bollettino Valanghe

Messaggiodi IW2LBR » martedì 21 gennaio 2014, 10:06

da L'Eco di Bergamo di Giovanni Ghisalberti

Fuori pista in Torcola "Eravamo al sicuro"

Pizzicati» da una webcam mentre domenica mattina, quando il livello di pericolo valanghe era al livello più alto (5, molto forte), facevano fuori pista sulle nevi di Torcola Soliva, a Piazzatorre. Così, sulla rete, non sono mancate le critiche, anche pesanti (successivamente pure sul nostro sito Internet), ai protagonisti dell’uscita scialpinistica. «Superficialità», «stanno sbagliando di grosso», «escursioni pericolose e fuori luogo», «rispettate la montagna», alcuni dei commenti. Domenica il servizio meteorologico della Regione dava pericolo valanghe al livello 5, il più alto,evento rarissimo, dicono dallo stesso servizio (a memoria, l’ultima volta, per le Orobie, sarebbe stato cinque o sei anni fa).

Dunque pericolo valanghe elevatissimo. Così per lo stesso bollettino regionale era « vivamente sconsigliata qualsiasi attività in montagna al di fuori dalle piste battute e controllate». A Torcola Soliva c’erano, invece, una decina di istruttori della Scuola orobica di scialpinismo con sede a San Pellegrino, e una ventina di allievi. Per una lezione di nivologia e sul profilo stratigrafico della neve. Dice di accettare e comprendere le critiche, ma tiene ad alcune precisazioni, il direttore della Scuola orobica, Alessandro Ghisalberti di Zogno: «Sapevamo del pericolo 5 e la nostra uscita è stata ben ponderata. Già sabato, io, il direttore del corso e altri istruttori abbiamo effettuato una prima perlustrazione del percorso. Domenica, quindi, il gruppo è salito fino al rifugio Gremei di Torcola Vaga passando dal bosco, quindi senza alcun rischio. Dal rifugio abbiamo proseguito sulle piste, poi su un tratto fuori pista fino a Torcola Soliva. Il direttore del corso era davanti, dietro gli altri su un’unica traccia, rimanendo nella zona di minor pendenza. Tutto questo, naturalmente, è stato motivato agli allievi: questa non era un’uscita scialpinistica ma una lezione di nivologia.

E abbiamo ritenuto che c’erano le condizioni per farla». «Una volta arrivati in cima alla Soliva – prosegue Ghisalberti –, si è tenuta la lezione sul profilo stratigrafico della neve, successivamente sul cosiddetto “blocco di slittamento” per valutare la stabilità del manto nevoso: in pratica si isola una porzione di neve, poi sopra sale una personae, in base al distacco più o meno rapido, si capisce la stabilità della neve. Domenica – abbiamo foto e filmati – in Torcola Soliva, la persona è salita sette volte sul blocco di neve, prima che questo si staccasse. Quindi siamo rientrati dalle piste di Torcola Vaga». «Rimane assolutamente valido il concetto che con livello 5 di pericolosità valanghe non si va in montagna – conclude –. Ma questa uscita era finalizzata al nostro corso e tutto è stato adeguatamente motivato agli allievi, e ogni passo fatto in sicurezza. Da parte nostra nessuna volontà di dimostrare che siamo i più bravi o che chiunque può andare in montagna con il pericolo valanghe così alto».
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 74310
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Bollettino Valanghe

Messaggiodi wizard » martedì 21 gennaio 2014, 20:12

IW2LBR ha scritto:Fuori pista in Torcola "Eravamo al sicuro"
Pizzicati» da una webcam mentre domenica mattina, quando il livello di pericolo valanghe era al livello più alto (5, molto forte), facevano fuori pista sulle nevi di Torcola Soliva, a Piazzatorre. Così, sulla rete, non sono mancate le critiche, anche pesanti (successivamente pure sul nostro sito Internet), ai protagonisti dell’uscita scialpinistica. «Superficialità», «stanno sbagliando di grosso», «escursioni pericolose e fuori luogo», «rispettate la montagna», alcuni dei commenti. Domenica il servizio meteorologico della Regione dava pericolo valanghe al livello 5, il più alto,evento rarissimo, dicono dallo stesso servizio (a memoria, l’ultima volta, per le Orobie, sarebbe stato cinque o sei anni fa). Dunque pericolo valanghe elevatissimo. Così per lo stesso bollettino regionale era « vivamente sconsigliata qualsiasi attività in montagna al di fuori dalle piste battute e controllate». A Torcola Soliva c’erano, invece, una decina di istruttori della Scuola orobica di scialpinismo con sede a San Pellegrino, e una ventina di allievi. Per una lezione di nivologia e sul profilo stratigrafico della neve. Dice di accettare e comprendere le critiche, ma tiene ad alcune precisazioni, il direttore della Scuola orobica, Alessandro Ghisalberti di Zogno: «Sapevamo del pericolo 5 e la nostra uscita è stata ben ponderata. Già sabato, io, il direttore del corso e altri istruttori abbiamo effettuato una prima perlustrazione del percorso. Domenica, quindi, il gruppo è salito fino al rifugio Gremei di Torcola Vaga passando dal bosco, quindi senza alcun rischio. Dal rifugio abbiamo proseguito sulle piste, poi su un tratto fuori pista fino a Torcola Soliva. Il direttore del corso era davanti, dietro gli altri su un’unica traccia, rimanendo nella zona di minor pendenza. Tutto questo, naturalmente, è stato motivato agli allievi: questa non era un’uscita scialpinistica ma una lezione di nivologia. E abbiamo ritenuto che c’erano le condizioni per farla». «Una volta arrivati in cima alla Soliva – prosegue Ghisalberti –, si è tenuta la lezione sul profilo stratigrafico della neve, successivamente sul cosiddetto “blocco di slittamento” per valutare la stabilità del manto nevoso: in pratica si isola una porzione di neve, poi sopra sale una personae, in base al distacco più o meno rapido, si capisce la stabilità della neve. Domenica – abbiamo foto e filmati – in Torcola Soliva, la persona è salita sette volte sul blocco di neve, prima che questo si staccasse. Quindi siamo rientrati dalle piste di Torcola Vaga». «Rimane assolutamente valido il concetto che con livello 5 di pericolosità valanghe non si va in montagna – conclude –. Ma questa uscita era finalizzata al nostro corso e tutto è stato adeguatamente motivato agli allievi, e ogni passo fatto in sicurezza. Da parte nostra nessuna volontà di dimostrare che siamo i più bravi o che chiunque può andare in montagna con il pericolo valanghe così alto».

una sorta di pentimento?
wizard
 
Messaggi: 207
Iscritto il: domenica 10 dicembre 2006, 14:29
Località: Romacolo di Zogno (BG) 350 m

Re: Bollettino Valanghe

Messaggiodi IW2LBR » martedì 21 gennaio 2014, 20:20

wizard ha scritto:niente riferimento a Valbrembanweb?

Se devono scrivere il nome di dominio sbagliato come e' successo ieri sul sito online
è meglio che non lo scrivono nemmeno, cosi' evitano informazioni sbagliate e non fanno impazzire i lettori che non trovano poi il sito.

a_14
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 74310
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Bollettino Valanghe

Messaggiodi Skiador » martedì 21 gennaio 2014, 20:25

A Gromo in Val Seriana una grossa valanga si e' abbattuta oggi sulle piste (per fortuna chiuse). Intorno alla pista e' tutto bosco, non aggiungo altro.. a_11
Avatar utente
Skiador
 
Messaggi: 1773
Iscritto il: sabato 24 febbraio 2007, 16:55
Località: england

Re: Bollettino Valanghe

Messaggiodi nerone » martedì 21 gennaio 2014, 21:11

Skiador ha scritto:A Gromo in Val Seriana una grossa valanga si e' abbattuta oggi sulle piste (per fortuna chiuse). Intorno alla pista e' tutto bosco, non aggiungo altro..

Non conta tanto quello che c'è intorno alle piste ma quello che c'è sopra il bosco e li ci sono immensi pendii e canali che scaricano e il resto delle slavina lo scorso anno è rimasto sino a giugno, non aggiungo altro. Comunque é per questo che le piste vengono chiuse in caso di pendii stracarichi come in questi giorni a_14
nerone
 

PrecedenteProssimo

Torna a Sci-alpinismo sulle Alpi Orobie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti