Foppolo: posto di primo soccorso

Situazione impianti, nuovi progetti e sviluppi delle stazioni sciistiche di Foppolo, San Simone, Carona, Piazzatorre e Valtorta/ Piani di Bobbio.

Moderatori: IW2LBR, alvin 51, Lino70

Foppolo: posto di primo soccorso

Messaggiodi Andino » martedì 3 maggio 2011, 17:43

Ciao, scrivo questo post sicuramente per provocare una reazione. Dopo 38 anni di sci, anche agonistico, sono al primo infortunio. E' successo sul Montebello l'11/3 su di una neve perfetta, in una giornata perfetta, senza un particolare perchè. Rottura complessa del piatto tibiale, della spina tibiale, del crociato ant e menisco. Bingo!

Vengo soccorso con grande attenzione dai volontari della Akja (GRAZIE!) che mi portano in taboga trainato al posto di primo soccorso del piazzale degli alberghi. Qui il medico siriano (si dichiara ortopedico) fa una prima analisi sommaria ed un po' disinteressata della mia situazione. Mi chiede se riesco a stendere la gamba ed al mio no mi lascia come sono. Su suggerimento di uno dei volontari mi tolgono lo scarpone. Arriva con un "guanto di lattice" contenente ghiaccio che posiziona alla meglio sul ginocchio. Dolori atroci, ma alla richiesta di un antidolorifico l'ortopedico risponde che non si può fare perchè dovrei girarmi per offrire il gluteo!?!?! Chissà com'è abbiamo anche altri muscoli dove iniettare.

In difficoltà, con il ginocchio flesso, mi sento proporre un gambale in rete metallica per le fratture/distorsioni della caviglia. La gamba interessata è la dx, il gambale il sin, ma il doc non ha altro. La gamba si gonfia e rimane intrappolata nel gambale. All'arrivo dell'ambulanza l'esimio dottore si rifiuta di lasciarlo ai soccorritori ed impone che venga rimosso. Le stelle del firmamento... Anche qui nessuno mi guida in una facile procedura per distendere la gamba lasciandola abbandonata. Gli operatori mi caricano in barella senza immobilizzarla. Ogni buco della valle è stato mio. Fortuna che a S.Giovanni mi stendono subito con un endovena e mi trattano come si deve. Capisco che non sia facile trovare un "volontario" per questi servizi ma dato che di volontario non si parla...

Il dottore infatti è pagato ed ha un alloggio a disposizione. Lavora 3 gg alla settimana e si dichiara contento perchè gli piace molto sciare. Bene per lui ma se è vero che questo è un ortopedico ci si aspetta di meglio, molto di meglio, in una località dove i pazienti arrivano proprio per problemi che coinvolgono questa branca della medicina. Caro comune e caro dottore: performance negativa. Su tutta la linea. Pensate pure di chiudere il posto di soccorso perchè questo tipo di supporto lo può dare anche il bar del Cristallo.
Luca
Andino
 

Re: Foppolo: posto di primo soccorso

Messaggiodi popi » mercoledì 4 maggio 2011, 17:29

Purtroppo questo è quello che passa la ASl (non ho notizie certe in merito in verita) ed è così da quando il pronto soccorso è divenuto publico e non più privato, io ho dovuto essere assistitto per una frattura esposta di tibia e perone nel lontano 1971 e lo fecero al meglio...da quando è diventato privato per gli altri tre infortuni ai legamenti di cui l'ultimo nel 2001 ho preferito farmi portare a casa direttamente (è vero che era solo il crociato ma il dolore non è poco cmq) e poi dopo una visita di chi mi avrebbe poi operato, ho raggiunto Bergamo con i miei mezzi. Per avere un servizio privato si dovrebbe trovare chi prende in mano la situazione e ci mette dei soldi per una struttura adeguata, ma poi dovrebbe farsi pagare e la cosa diventa poco praticabile... spero che ci sia un esperto che possa dare una spiegazione più corretta della mia.
popi
 

Re: Foppolo: posto di primo soccorso

Messaggiodi ilbelo » mercoledì 18 maggio 2011, 15:57

La spiegazione è molto semplice:
Il comune richiede alla ASL il servizio di Guardia Medica (che non è di primo soccorso), la ASL invia il primo dei "liberi" disponibile in graduatoria.
Il medico prescelto può anche rifiutare l'incarico....

Ovviamente i più alti in graduatoria scelgono ben altri lavori rispetto ad un servizio saltuario di guardia medica, per cui ci ritroviamo i medici più bassi in graduatoria, che lo sono per due diversi motivi:
_ Giovane età e spesso questa è una fortuna perchè ci son medici vogliosi e bravi che hanno necessità di lavorare e acquisire punti
_ "Incompetenza".....

Purtroppo nessuno se non la ASL decide le assegnazioni dei medici per cui in casi come il tuo ti consiglio di fare una segnalazione alla ASL con il nome del medico e i problemi avuti (non risolverà nulla ma ...).

Putroppo noi volontari AKJA non possiamo far altro che portare gli infortunati al posto medico più vicino (a cui li affidiamo per poter tornare sulle piste), anche se ti assicuro che molte volte i casi più gravi, a seconda del medico presente, non passano nemmeno dall'ambulatorio...
Avatar utente
ilbelo
 
Messaggi: 34
Iscritto il: venerdì 17 novembre 2006, 17:18

Re: Foppolo: posto di primo soccorso

Messaggiodi popi » mercoledì 18 maggio 2011, 16:11

ilbelo ha scritto:Putroppo noi volontari AKJA non possiamo far altro che portare gli infortunati al posto medico più vicino (a cui li affidiamo per poter tornare sulle piste), anche se ti assicuro che molte volte i casi più gravi, a seconda del medico presente, non passano nemmeno dall'ambulatorio...


E meno male che ci sono loro altrimenti... a_19
popi
 


Torna a Stazioni Ski Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite