Piazzatorre - Torcola Vaga

Situazione impianti, nuovi progetti e sviluppi delle stazioni sciistiche di Foppolo, San Simone, Carona, Piazzatorre e Valtorta/ Piani di Bobbio.

Moderatori: IW2LBR, alvin 51, Lino70

Re: Piazzatorre - Torcola Vaga

Messaggiodi alvin 51 » domenica 24 settembre 2017, 18:38

domanda domandona, fatta da uno che non sia molto esperto, se e dico se parlando di demanio sciabile, si considerasse anche l'altra parte di Torcola cioè la Soliva, con le dovute accortezze e sappiamo di cosa si parla, penso che l' area sarebbe sicuramente più appetibile, o sbaglio, lo dico perché ho avuto la fortuna e la opportunità di sciarci su tutta l'area. Correggetemi se sbaglio!?? a_45
Avatar utente
alvin 51
 
Messaggi: 2538
Iscritto il: venerdì 20 aprile 2012, 19:49
Località: San giovanni bianco 410 mslm.

Re: Piazzatorre - Torcola Vaga

Messaggiodi anonimo sapiente » domenica 24 settembre 2017, 18:48

Funzionale, Organizzato e (principalmente) Sostenibile!
Queste sono le tre parole che devono essere sempre tenute in considerazione.
Tralascio il "funzionale e organizzato", penso non servano spiegazioni immediate per quelli, parliamo di "sostenibile".
Oltre a tutti i costi ed investimenti che avete elencato, per un area servita da innevamento programmato si deve tener conto che cambia la prospettiva gestionale. Se ho investito in mezzi, impianti e personale per approntare le piste con neve programmata devo rendermi conto che ho iniziato a spendere, tanto! (ma tanto!) Quindi potrei entrare nell'affanno di dover per forza coprire tutti i costi, che non sono più poche decine di migliaia di euro. Nel caso di Piazzatorre anche con un afflusso di gente triplicato o anche di più, questo sarebbe comunque irraggiungibile. Tenete in conto che sarebbe ancora peggio con un'area sciabile ancora più vasta. Credetemi... utopia. Dopo tutti questi investimenti e spese non avrei più a disposizione la flessibilità dell'opzione di star fermo per non creare enormi buchi di bilancio, sarei costretto a rincorrere un incasso che solitamente non si riesce a raggiungere. (BsS docet)
Piazzatorre nella suo sfortuna gode ancora della possibilità di mantenete sotto controllo i propri costi di gestione e non mettere a repentaglio il proprio equilibrio finanziario ad ogni capriccio del tempo. La dimensione e gli investimenti permettono ancora la flessibilità, opzione che tutte le stazioni con impianti di innevamento importanti non hanno più a disposizione (ed ogni tanto rimpiangono ve lo assicuro!)
Un oculata gestione, possibilmente locale, sostenuta dal comune a dalle attività presenti (non sto pensando a cifre irraggiungibili) in questa situazione di investimenti permetterebbe un esercizio on/off a seconda delle condizioni neve che non manderebbe mai in malora i gestori e preserverebbe l'esistenza stessa dell'attività garantendo la continuità.
Tempi migliori potrebbero arrivare ma per ora ....
anonimo sapiente
 
Messaggi: 224
Iscritto il: domenica 23 settembre 2007, 22:08

Re: Piazzatorre - Torcola Vaga

Messaggiodi alvin 51 » domenica 24 settembre 2017, 19:04

quel che potrebbe, sempre usando il condizionale, essere, per un minimo di garanzia, sia unire le forze in modo equo e fare gioco di squadra, lasciando a parte interessi personali, vecchie diatribe, guerre più o meno sterili e soprattutto, vecchi rancori e vedere di ripristinare scelte e progetti non proprio portatori di benefici, visto come è andata negli anni, l'esperienza insegna! Parere personale!! a_45
Avatar utente
alvin 51
 
Messaggi: 2538
Iscritto il: venerdì 20 aprile 2012, 19:49
Località: San giovanni bianco 410 mslm.

Re: Piazzatorre - Torcola Vaga

Messaggiodi elio.biava » lunedì 25 settembre 2017, 6:21

Premesso che bisogna attendere chi prende la gestione impianti, giocoforza è che il fattore S.Simone chiuso sposterà gli sciatori sul versante di Valtorta e Piazzatorre.
Il meteo a lungo termine promette bene ed io eviterei di fare i conti alla serva ...si sa che tanto i soldi li tiene ben stretti al petto a_39
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 3153
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 10:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

Re: Piazzatorre - Torcola Vaga

Messaggiodi Geotecnico » lunedì 25 settembre 2017, 9:04

Krivan ha scritto:@ Geotecnico

Credo che tu ti sia perso il mio intervento precedente, (te lo riporto qui sotto), dove parlo di investimenti "da formichine" e di quanto comunque oggi più che mai "il piccolo ma funzionale" possa essere una caratteristica vincente e sostenibile per realtà come Piazzatorre che basano la propria economia non solo sullo sci ma che mirano a essere il più possibile "attrattive e funzionali"per buona parte dell'anno; nessuno punta a fare concorrenza a Bobbio o Pora (sperando che Bremboski si riprenda), ma a ritagliarsi comunque una fetta di mercato che potremmo soddisfare tranquillamente con le strutture turistiche che ci sono già, rendendole appunto funzionali, organizzate e sostenibili. a_45


Forse mi sono spiegato male... avevo letto il suo post ed avevo capito cosa dicevi... io dico che i piccoli investimenti in certi casi non si possono fare! Non può essere un piccolo investimento quello che interessa tutto il demanio di Vaga! a_11 Hai citato il Pora: per parecchi anni hanno aperto la stagione con due piste (circa 1/5), poi con la neve naturale aprivano tutto. quindi un piccolo investimento rispetto al comprensorio, la stessa cosa a Lizzola, dove solo due piste sono veramente coperte da neve tecnica e così via molti altri... In Vaga quale sarebbe 1/5 del demanio? il campetto al campeggio? beh allora siamo già apposto! a_111
...e in relazione al post aggiungo: non c'è differenza tra un impianto che copre tutto ed uno che copre i buchi di quella naturale! non è che per il primo uso il ghisa da 200mm a 75bar e per l'altro il polietilene da 2''! il "materiale di linea" è sempre quello, posso solo aumentare o diminuire il numero di pozzetti e di macchine, ma l'investimento è sempre enorme ed il funzionamento costa comunque tanto!

Forse @anonimo sapiente non sarà d'accordo e sicuramente ne saprà più di me, però penso che quando puoi avere un comprensorio ampio che, in un certo senso, ti dà la sicurezza di avere un "nome" puoi permetterti di iniziare la stagione con poche piste, per poi aprirle tutte quando arriva la neve naturale (è più o meno quello che fanno tutti) si avrà quindi un discreto afflusso iniziale dei "fedeli" o "patiti" (concedetemi la definizione a_39 ) all'inizio e poi con le piste al completo anche tutti gli altri. Con questo (calcoli alla mano) si potrebbe dire che in tot anni riesco a coprire l'investimento perché stimando un numero di giornate d'apertura del comprensorio completo raccolgo abbastanza soldi... Ma difficilmente funziona su 4km di piste! O meglio: non sta in piedi da solo! In AltoAdige ci sono sciovie lunghe 500m, con una sola pista in fianco, illuminata e con innevamento, ma con i finanziamenti provinciali sono buoni tutti! a_11

Tutto dipende da cosa si vuole fare: c'è chi ha definito i Piani di Bobbio un parco giochi... e allora? Cosa c'è che non va? ci sono località austriache che in estate sono dei veri e propri luna park!! Sentivo voci che dicevano che Folgaria guadagna di più in estate che in inverno (non so se sia vero), ma sicuramente hanno molte attività "extra neve" che coprono le perdite dell'inverno avaro... Si possono fare i "piccoli investimenti" ma solo su certe cose... Mi stupisce quello che dice anonimo sapiente sul fatto che Piazzatorre più sostenersi funzionando on/off, è una cosa non da poco! Forse potrebbe essere la chiave di tutto a_34
In ogni caso speriamo davvero in una svolta... almeno qualcuno che voglia aprire le garrite e mettere le schede! a_21 e poi aspettiamo la neve! a_45
Il progresso è la realizzazione d'utopie.
Oscar Wilde
Avatar utente
Geotecnico
 
Messaggi: 865
Iscritto il: sabato 13 aprile 2013, 11:58
Località: Bergamo 260m s.l.m.

Re: Piazzatorre - Torcola Vaga

Messaggiodi Krivan » lunedì 25 settembre 2017, 9:35

Geotecnico ha scritto:Non può essere un piccolo investimento quello che interessa tutto il demanio di Vaga! Mi stupisce quello che dice anonimo sapiente sul fatto che Piazzatorre più sostenersi funzionando on/off, è una cosa non da poco! In ogni caso speriamo davvero in una svolta... almeno qualcuno che voglia aprire le garrite e mettere le schede! a_21 e poi aspettiamo la neve! a_45


Il primo piccolo investimento da fare, come già scritto, sarebbe quello di recuperare e rendere utilizzabile almeno l'impianto di innevamento già presente sull'intero tracciato della Pista del Bosco (linea e pozzetti già ci sono, 4 macchine ci sono, bacino c'è); fra il tutto e il niente c'è sempre la via di mezzo. In assenza di neve non risolvo il problema perchè rimango cmq chiuso, ma almeno ho la possibilità di mantenere sciabile la mia pista più bella e attrativa per il più lungo tempo possibile (inoltre al parcheggio ci arrivo con gli sci e non devo prendere la seggiovia con gli sci in mano!). Riguardo al discorso gestione "on/off" capisco perfettamente e da li nel breve termine di sicuro non ci si smuove ma ovviamente mi crea problemi collaterali sperimentati e vissuti anche in questi anni: eventuale contributo pubblico/privato al gestore e "on" per meno di un mese come scorso anno causa scarso innevamento (indotto??), problemi di gestione del personale, impossibilità di programmazione (sci club, gruppi ecc). Un saluto a Geotecnico e anonimo sapiente per l'interessante scambio di considerazioni a_45
Krivan
 
Messaggi: 149
Iscritto il: martedì 11 dicembre 2012, 16:37

Re: Piazzatorre - Torcola Vaga

Messaggiodi Geotecnico » lunedì 25 settembre 2017, 10:21

Krivan ha scritto:Il primo piccolo investimento da fare, come già scritto, sarebbe quello di recuperare e rendere utilizzabile almeno l'impianto di innevamento già presente sull'intero tracciato della Pista del Bosco (linea e pozzetti già ci sono, 4 macchine ci sono, bacino c'è); fra il tutto e il niente c'è sempre la via di mezzo. In assenza di neve non risolvo il problema perchè rimango cmq chiuso, ma almeno ho la possibilità di mantenere sciabile la mia pista più bella e attrativa per il più lungo tempo possibile (inoltre al parcheggio ci arrivo con gli sci e non devo prendere la seggiovia con gli sci in mano!).

Giustamente questo potrebbe essere il caso in cui ho una pista molto bella e la gioco come punto di forza a_14 , il problema è l'impegno che ci devi mettere: quanti cannoni ti servono per innevarla tutta? è bella lunga ed impervia, quindi non bastano 20cm! Quante ore ti dura il bacino? Quanto ci metti a caricarlo? Purtroppo non conosco le caratteristiche tecniche dell'impianto che c'è sulla posta del Bosco... In linea di massima la pista si potrebbe innevare da zero anche con solo due cannoni: diciamo due settimane di gran freddo con le macchine al massimo che vanno 24h e, un pezzetto alla volta, la copri tutta, questo potrebbe anche funzionare... Ma quante ore al giorno a dicembre su tutta la pista hai almeno -5? Se fosse stata la Gremei sarei stato pienamente d'accordo con te! Ma qui il problema è far combaciare tutte le condizioni minime perché tutto funzioni. Siamo d'accordo che dovrebbe essere il punto di forza per l'inverno però anche a poter investire molto rimane difficile. Mi verrebbe da dire: peccato che arrivi così in basso a_11
Il progresso è la realizzazione d'utopie.
Oscar Wilde
Avatar utente
Geotecnico
 
Messaggi: 865
Iscritto il: sabato 13 aprile 2013, 11:58
Località: Bergamo 260m s.l.m.

Re: Piazzatorre - Torcola Vaga

Messaggiodi anonimo sapiente » lunedì 25 settembre 2017, 10:54

Ragazzi facciamo chiarezza! Sulla pista del bosco non esiste innevamento, i pochi pozzetti non sono attrezzati, (si sono portati via tutto i creditori qualche anno prima dell'arrivo di ITB) non esiste linea elettrica... non c'è nessun sistema di innevamento!
anonimo sapiente
 
Messaggi: 224
Iscritto il: domenica 23 settembre 2007, 22:08

Re: Piazzatorre - Torcola Vaga

Messaggiodi Krivan » lunedì 25 settembre 2017, 11:13

anonimo sapiente ha scritto:Ragazzi facciamo chiarezza! Sulla pista del bosco non esiste innevamento, i pochi pozzetti non sono attrezzati, (si sono portati via tutto i creditori qualche anno prima dell'arrivo di ITB) non esiste linea elettrica... non c'è nessun sistema di innevamento!

Infatti parlo di investimento per recuperare e rendere utilizzabile quel poco che c'e',,, (linea, pozzetti, bacino, 2 ventole, 2 aste) ...con una spesa non eccessiva e che potrebbe essere gia in dotazione a tale scopo (fondi Bim).
Krivan
 
Messaggi: 149
Iscritto il: martedì 11 dicembre 2012, 16:37

PrecedenteProssimo

Torna a Stazioni Ski Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti