Orridi di Valparina - Il budello della Valbrembana

- Percorsi, itinerari, escursioni in Valle Brembana e sulle Alpi e prealpi Orobie Bergamasche.

Moderatore: MaCa

Orridi di Valparina - Il budello della Valbrembana

Messaggiodi IvanG » mercoledì 25 gennaio 2012, 0:13

Domenica 22 Gennaio 2012 - Media Valle Brembana - Dalla suggestiva Valparina

<<Domani pomeriggio dalle 13 sono libero per un giro. Vuoi aggregarti? Mi accontento di un percorso al sole, con neve, passando in un borgo e con arrivo in cioccolateria :-)))>>. Questo il contenuto del SMS inviato al Gino sabato mattina; lui risponde <<OK, ci penso.>>

Domenica alla una e dieci i potenti mezzi del Gino arrivano a prendermi direttamente a casa e nell'avviarci verso l'alta valle mi dice: <<Ci sono 3 possibilità! La prima bla bla bla, la seconda bla bla bla e poi la terza he he he... una incursione in Val Parina per vedere l'orrido ghiacciato visto che è più di un mese che non piove. Cosa vogliamo fare?>>. L'enfasi col quale descriveva l'ultima possibilità ed il luccichio nei suoi occhi che superava la barriera traslucida degli occhiali da sole, mi hanno fatto desistere dal proporre altre soluzioni.

Ed è così che è iniziata la piccola avventura negli

Orridi di Valparina - Il budello della Valbrembana
Reportage by Valanga & IvanG

Una telefonata al Mario Barba chiusasi con la frase <<Se per le 18.00 non ci sentiamo chiama i soccorsi, ha ha ha>> mi fa pensare di essere stato pazzo ad assecondare il Gino. Lui, quasi riuscendo a vedere la nube addensatasi nei miei pensieri, mi rassicura: <<Nooo, facevo per scherzare! Si, cadono un po' di pietre col disgelo ma..... Però oggi fa piuttosto caldo.. uhmmm>> a_34 a_34 . Se fino a poco prima c'era una singola nube, ora il cielo nella mia mente si è completamente chiuso!! a_8

<<A che ora fa buio adesso?>> chiede Gino, <<cinque e mezza / sei>> dico io. <<Allora è meglio non perdere tempo>> ribatte. Così di buon passo costeggiamo il Brembo e poi scolliniamo all'imbocco della Valparina. Non molto dopo a terra, prima di rado, poi in modo pressoché costante, affiorano traversine e binari della vecchia linea mineraria. Fra una ciancia e l'altra le traversine passano sotto i nostri piedi con ritmo incalzante, tanto da non consigliarci fotografie. Guardando il ritmico avvicinarsi ed allontanarsi dei segmenti metallici, mi viene da immaginare i carrelli rugginosi e sferraglianti che anni fa percorrevano questa ferrovia: ta-tlank ta-tlank..... ta-tlank ta-tlank.....
Ultima modifica di IvanG il mercoledì 25 gennaio 2012, 0:18, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
IvanG
 
Messaggi: 3492
Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 15:13
Località: San Giovanni Bianco

Re: Orridi di Valparina - Il budello della Valbrembana

Messaggiodi IvanG » mercoledì 25 gennaio 2012, 0:15

Passati i due ponticelli in ferro ed ancora un po' di sentiero-ferrovia, svoltiamo a destra per abbassarci a livello del torrente con l'intenzione di percorrerlo in risalita attraverso le pozze che viste dall'alto sembrano ben ghiacciate. Passiamo sopra il ghiaccio di qualche pozzetta, qualcuna regge, qualcun'altra si sfonda, ma non c'è acqua sotto.

Giunti però dinnanzi ad una pozza lunga alcuni metri e stretta fra le ganasce di una alta strettoia di pietra, vi restiamo ad osservarla e valutarla per alcuni minuti. Il ghiaccio passa dal bianco al trasparente in circa un metro e sotto si vede chiaramente l'acqua alta almeno un mezzo metro. I margini lungo le rocce sono rotti e fanno intuire un abbassamento del livello dell'acqua successivo all'indurimento della superficie. Tutto fa pensare che quanto ci troviamo davanti sia una grossa zattera che galleggia sull'acqua: chissà se reggerebbe il peso di un uomo senza frantumarsi! a_19
A dirla tutta nessuno di noi due ha voglia di verificarlo a rischio di un bagno gelato!

Ma Gino non si lascia vincere così facilmente e propone di tentare di percorrere almeno una parte dell'alveo del torrente partendo più a monte. Tornati sui nostri passi fino al bivio, prendiamo a destra verso monte fino al secondo bivio per l'Ortighera e ci rituffiamo nel torrente.
Avatar utente
IvanG
 
Messaggi: 3492
Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 15:13
Località: San Giovanni Bianco

Re: Orridi di Valparina - Il budello della Valbrembana

Messaggiodi IvanG » mercoledì 25 gennaio 2012, 0:17

Gino va subito a controllare le pozze verso valle mentre io indugio vicino una pozza con la superficie già fracassata.

Immagine
Avatar utente
IvanG
 
Messaggi: 3492
Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 15:13
Località: San Giovanni Bianco

Re: Orridi di Valparina - Il budello della Valbrembana

Messaggiodi IvanG » mercoledì 25 gennaio 2012, 0:25

Anche dove non ci sono lastre di ghiaccio, il piede non è sicuro: molte rocce levigate dai detriti trascinati dalla corrente sono ammantate di una sottile brina ghiacchiata risultando così incredibilmente insidiose.
Altre rocce sono invece ricoperte da grossi cristalli.

Immagine
Avatar utente
IvanG
 
Messaggi: 3492
Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 15:13
Località: San Giovanni Bianco

Re: Orridi di Valparina - Il budello della Valbrembana

Messaggiodi IvanG » mercoledì 25 gennaio 2012, 0:28

Gino è sparito dalla mia vista ma posso pensare che va tutto bene poichè sento rimbalzare sulle pareti rocciose il rumore che produce frantumando il ghiaccio.

Credo sia passato da qui a_39.

Immagine
Avatar utente
IvanG
 
Messaggi: 3492
Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 15:13
Località: San Giovanni Bianco

Re: Orridi di Valparina - Il budello della Valbrembana

Messaggiodi IvanG » mercoledì 25 gennaio 2012, 0:32

Protetto superiormente da un fragile diaframma...

Immagine
Avatar utente
IvanG
 
Messaggi: 3492
Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 15:13
Località: San Giovanni Bianco

Re: Orridi di Valparina - Il budello della Valbrembana

Messaggiodi IvanG » mercoledì 25 gennaio 2012, 0:33

... un "mondo" incantato.

Immagine
Avatar utente
IvanG
 
Messaggi: 3492
Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 15:13
Località: San Giovanni Bianco

Re: Orridi di Valparina - Il budello della Valbrembana

Messaggiodi IvanG » mercoledì 25 gennaio 2012, 0:37

I rumori sono sempre più fiochi e lontani; è tempo di raggiungere il mio compagno di avventura che nel frattempo è disceso lungo il letto del torrente alla ricerca del punto più stretto dell'orrido.

Immagine
Avatar utente
IvanG
 
Messaggi: 3492
Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 15:13
Località: San Giovanni Bianco

Re: Orridi di Valparina - Il budello della Valbrembana

Messaggiodi IvanG » mercoledì 25 gennaio 2012, 0:38

Immagine
Avatar utente
IvanG
 
Messaggi: 3492
Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 15:13
Località: San Giovanni Bianco

Prossimo

Torna a Trekking - Escursioni Valle Brembana/ Orobie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: IW2LBR e 21 ospiti