Ciclisti su strada

Condizioni strade, progetti futuri, strade agro-pastorali, e varianti in costruzione in Valle Brembana provincia di Bergamo.

Moderatore: IW2LBR

Ciclisti su strada

Messaggiodi Galbiati » venerdì 20 aprile 2007, 12:01

Pur lavorando ed abitando nell'Interlad milanese, spesso mi reco in Valle Brembana (Oltre il Colle) in quanto propietario di seconda casa dove per 9 mesi all'anno vivono i genitori, quindi mi capita di recarmi anche durante la settimana.

Ieri dopo la solita coda in autostrada, i soliti camion sulle statali, adesso ci si mettono anche i cilclisti, a gruppetti di 10 invadono tutta la corsia di marcia e quindi è impossibile superarli sopratutto il tratto che va da Zogno a San Pellegrino, con conseguente serpentone di automezzi che procedono a passo di lumaca.

Premetto che sono pure io un clista di MTB è oltre a evitare le strade trafficate per lo smog, cerco sempre di portare rispetto per gli altri.
Il punto è questo, non si potrebbe vietare il transito alle biciclette almeno dove esiste una pista clicabile? possibile che nessuna autorità intervenga, almeno in settimana quando il traffico è già congestionato dal traffico dei mezzi pesanti, i ciclisti potrebbero anche avere rispetto degli altri e non sentirsi i padroni della strada, il giro d'Italia è una volta all'anno non tutti i giorni, scusate lo sfogo ma quando ci vuole ci vuole.

Per la cronaca partenza da Milano Via Palmanova alle ore 15,00 arivo ad Oltre il Colle alle ore 17,30, stesso tempo che si impiegava nel medioevo quando si usavano i cavalli.
Un saluto a tutti.
Walter
Galbiati
 
Messaggi: 52
Iscritto il: venerdì 24 febbraio 2006, 15:25
Località: Brianza

Messaggiodi elfo opaco » venerdì 20 aprile 2007, 13:11

ciao,
vorrei darti una risposta dal punto di vista di un ciclista, sia MTB sia da strada.

Premetto che condivido il tuo disappunto verso quei gruppetti che invadono la corsia dato che sono pericolosi sia per gli automobilisti sia per gli stessi ciclisti (mi capita di dover andare in mezzo alla strada per sorpassare gruppetti lenti affiancati in due o tre per volta e ti assicuro che ne farrei volentieri a meno!!!)

Detto questo lasciami dire che sarebbe inammissibile vietare il transito alle bici nei tratti dove esistono piste ciclabili per almeno due ragioni:
- le bici hanno lo stesso diritto degli altri veicoli di usare la sede stradale (ovviamente rispettando il codice della strada).
- sembrera' un'esagerazione ma purtroppo moltissime piste ciclabili non sono praticabili dalle bici, specie da strada, per vari motivi: macchine parcheggiate all'imbocco delle piste, detriti che ti fanno forare, improvvise curve strette a 90 gradi in prossimita' degli incroci... e potrei aggiungere molto altro.

Infine vorrei vorrei far fare una riflessione ai molti automobilisti che criticano i ciclisti: concordo nel dire che e' una mancanza di rispetto invadere la sede stradale, ma vorrei fare notare che e' altrettanto incivile (se non di piu') sfrecciare a 90 all'ora a 5 cm dal manubrio di una bici su strade dove c'e' il limite dei 50.

Basterebbe provare a mettersi nei panni sia di un automobilsta che in quelli di un ciclista per risolvere molti dei problemi, ma purtroppo mi sembra che questo sforzo lo facciano in pochi.
elfo opaco
 
Messaggi: 18
Iscritto il: giovedì 12 ottobre 2006, 7:45

Messaggiodi luvaltol » venerdì 20 aprile 2007, 13:51

Pure io ciclista su strada e Mtb, condivido le riflessioni di entrambi, essendo poi anche automobilista.

Qui si tratta di persone maleducate, sia ciclisti ed automobilisti, purtroppo devo dire che ce ne sono tanti degli uni e degli altri, tanto che a volte mi vergogno dire che sono ciclista e preferisco uscire da solo.

- ciclisti in gruppi che invadono la strada
- ciclisti che attraversano gli incroci fregandosene delle precedenze e dei semafori rossi
- ciclisti che insultano l'anziano di turno che si permette di suonare il clacson

ma anche

- automobilisti in uscita di curva che te li trovi di fronte all'ultimo momento
- autmobilisti e camionisti che ti devono sorpassare a tutti i costi ed ovunque (passaggi a livello, incoci semaforici, strettoie)
- che ti sorpassano mentr devono girare a destra tagliandoti la strada
- che escono dagli stop senza problemi se vedono arrivare un ciclista
- ecc...

Si tratta solo di educazione e rispetto, la dove non ci arrivano le persone basterebbe applicare il codice della strada con molte e/o sequestro dei mezzi.
a_21
Avatar utente
luvaltol
 
Messaggi: 171
Iscritto il: lunedì 21 febbraio 2005, 14:12
Località: provincia di Milano


Torna a Viabilità Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti