Strada da La Plassa per l'Arera a pagamento

Condizioni strade, progetti futuri, strade agro-pastorali, e varianti in costruzione in Valle Brembana provincia di Bergamo.

Moderatore: IW2LBR

Re: Strada da La Plassa per l'Arera a pagamento

Messaggiodi elio.biava » lunedì 18 febbraio 2013, 13:20

tornando indietro un passo nella travagliata storia recente di questa montagna:

callon ha scritto:il 21 ago 2005

L'anno scorso eravamo rimasti che la Regione Lombardia avera comprato l'area dell'Arera, come da articolo del l'eco di bergamo del 15 luglio 2004:
La Regione acquista il monte Arera
Tutelare dal punto di vista naturalistico l'area e reperire finanziamenti per il rilancio della montagna. È lo scopo dell'accordo che è stato raggiunto fra il Comune di Oltre il Colle e la Regione Lombardia per la cessione di una parte del monte Arera, che diventerà proprietà del Pirellone.
Il consiglio comunale ha definitivamente approvato l'alienazione di aree del pizzo dal demanio comunale a quello regionale. La zona interessata è un'area compresa tra poco sotto la vetta e circa quota 2000, per un totale complessivo di 994.850 metri quadrati. La vendita frutterà alle cassi comunali 0,3935 euro per metro quadrato per un totale pari quindi a 391.473 euro.
L'acquisizione sarà effettuata dalla Regione tramite l'Ersaf (Ente Regionale per i Servizi dell'Agricoltura e Foreste) della Lombardia che sta per avviare le relative pratiche. Il valore dei terreni ceduti è dato soprattutto dal patrimonio botanico presente: il monte, sfuggendo alle glaciazioni dell'era quaternaria, ha infatti permesso all'antica vegetazione alpina di sopravvivere e di poter giungere fino a noi.

e poi ancora:

IW2LBR ha scritto:12 gen2006

Oltre il Colle: in primavera i lavori per la nuova strada verso l'Arera
tratto dal L'Eco di Bergamo Online
Il 2006 porterà a Oltre il Colle una nuova strada per l'Arera. Infatti l'assessorato ai Lavori pubblici del Comune sta predisponendo numerosi progetti che vedranno la luce nel corso dei prossimi mesi e il più importante riguarda proprio la costruzione della strada di arroccamento (ovvero una strada a senso unico sulla quale si salirà la mattina per poi scendere nel pomeriggio) che porterà ai 1.600 metri del Monte Arera. Il nuovo percorso e la riattivazione della seggiovia che conduce ai 2000 metri sono considerati dall’Amministrazione comunale fondamentali in chiave turistica. La strada per l'Arera aspetta l'approvazione del progetto definitivo e i lavori dovrebbero prendere il via in primavera. Grazie alle sue peculiarità, come ad esempio il «Sentiero dei fiori», il monte Arera ha un elevato potenziale di attrazione verso i turisti. ..


"dai fiori ai monti ed al turista" , siamo giunti al parcheggio in asfalto e a pagamento... a_34
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 3112
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 11:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

Re: Strada da La Plassa per l'Arera a pagamento

Messaggiodi formica » lunedì 15 aprile 2013, 11:57

IW2LBR ha scritto:Strada La Plassa per l'Arera con ecopass

Parcheggio in Arera 1600 a PAGAMENTO! Deliberazione N. 75 del 21.12.2012
VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Oggetto: ISTITUZIONE AREA DI SOSTA E PARCHEGGIO A PAGAMENTO.
INDIVIDUAZIONE AREE, APPROVAZIONE TARIFFE E CONDIZIONI.


LA GIUNTA COMUNALE
Premesso che nel Comune di Oltre il Colle, a forte economia turistica, soprattutto nel periodo estivo, con conseguenti situazioni di pericolo e intralcio a causa dell’intenso traffico, è intenzionata ad attivare un’area di parcheggio a pagamento nella zona di Via Monte Arera quota 1600, località Plassa all’inizio della Salita all’Alpe Arera, con particolare rilevanza paesaggistica e ambientale che permetta di promuovere l’uso di spazi di sosta al fine di:

D E L I B E R A
1. Di istituire, ai sensi dell’art. 6 del D.Lgs. n. 285/92, un parcheggio a pagamento nella seguente area:
- zona Via Monte Arera quota 1600, situata in località Plassa all’inizio della salita all’Alpe Arera; sull’area così individuata la sosta dei veicoli a motore è subordinata al pagamento di una somma di denaro da riscuotere mediante dispositivi di controllo della sosta della tipologia ticket – voucher – “GRATTINO” prevedendo che lo stesso deve essere esposto in maniera chiaramente visibile dal parabrezza del veicolo in sosta. Il parcheggio di ogni singolo veicolo dovrà avvenire nell’ambito degli spazi segnalati. E’ fatto divieto agli autoveicoli di sostare fuori dagli appositi spazi. Tutti i veicoli trovati in sosta al di fuori degli appositi spazi segnalati, anche se espongono il ticket prepagato che indica la regolarità della sosta, verranno rimossi ai sensi dell’art. 159, comma 1°, del C.d.S. ed i trasgressori saranno soggetti alla sanzione pecuniaria prevista dall’art. 157 del D.Lgs. n. 285/92.

2. Di stabilire le seguenti condizioni:
a. TEMPI E ORARI DI VIGENZA:
- unico arco orario giornaliero dalle ore 8.00 alle ore 20.00 (in tal caso per mezza giornata si intende dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 13.00 alle 20.00)
b. DURATA MASSIMA DI SOSTA: Non si prevedono tempi massimi di sosta.


D E L I B E R A
di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell’art.
134, comma 4, del T.U. di cui al D.Lgs. 18 agosto 2000, n° 267.


Al di là della genialata di avere costruito una strada per arrivare nel nulla (forse con la speranza di poterci costruire altre case), di fare il parcheggio in asfalto e metterlo a pagamento, mi sfugge una cosa: la durata dell'applicazione del provvedimento, non essendo espressa vuol dire che d'inverno la strada dovrà essere agibile e quindi pulita dalla neve e dal ghiaccio? Inoltre nella delibera non mi sembrano citati, come esentati o altro, gli ospiti del rifugio Capanna 2000.
Avatar utente
formica
 
Messaggi: 93
Iscritto il: giovedì 22 marzo 2007, 14:22
Località: bg

Re: Strada da La Plassa per l'Arera a pagamento

Messaggiodi claudio valce » giovedì 25 aprile 2013, 0:39

Da Bergamonews:

OLTRE IL COLLE
Dopo oltre un mese riaperta la strada innevata

Finito l’inverno, è rientrato il pericolo slavine sulla strada della “Plassa”. I propietari degli appartamenti possono ritornare nelle proprie case. Ma il problema si ripresenterà tra un anno.

Fioccano le polemiche
L’attesa è giunta finalmente al termine, l’inverno anche nella conca di Oltre il Colle si è concluso. Un inverno particolarmente lungo quello di quest’anno e con diverse precipitazioni nevose. Come quella di metà marzo, quando tre giorni filati di neve avevano indotto, il 19 marzo, alla chiusura obbligata della strada che da Zambla Alta si collega alla località Plassa e da lì al monte Arera. Un problema non nuovo, che si ripresenta ormai quasi ogni inverno nella zona, con la chiusura della strada per il pericolo di slavine. L’ultima degna di nota nell’inverno 2010 e lo sbocco è sempre lo stesso, una valletta ai piedi del Monte Grem, con la strada che ne viene sempre sommersa. Una situazione che ha portato all’esasperazione i padroni degli appartamenti ai piedi dell’Arera, che avevano minacciato di vendere le proprie seconde case. Un problema che, tra l’altro, porta all’isolamento della famiglia proprietaria del campeggio che vive in località Plassa durante tutto l’anno. Dopo oltre un mese e mezzo di polemiche e divieti, è giunta finalmente la revoca di divieto di passaggio dal comune di Oltre il Colle. Nel periodo in cui è stata chiusa fortunatamente non è avvenuta nessuna slavina. La speranza è che dal prossimo inverno venga trovata una soluzione per il disagio causato dal blocco al traffico per un lungo periodo.
U, a che if? - Me a ó a öa. E u? - Me a ó a ì.
Avatar utente
claudio valce
 
Messaggi: 4298
Iscritto il: venerdì 2 gennaio 2009, 16:50
Località: San Pellegrino Terme (bg) 340 m.s.l.m.

Re: Strada da La Plassa per l'Arera a pagamento

Messaggiodi spaziaperti » giovedì 4 luglio 2013, 23:47

Ciao a tutti, volevo chiedere la strada fin dove arriva, ovvero se arriva fino a capanna 2000 e quanto prima si ferma. Se è asfaltata fino alla fine e se è percorribile fin dalla mattina presto... grazie mille!
Sette volte bosco, sette volte prato,poi tutto tornerà com'era stato.
spaziaperti
 
Messaggi: 58
Iscritto il: martedì 14 ottobre 2008, 18:54
Località: confine Milano-Lecco-Bergamo 215 m

Re: Strada da La Plassa per l'Arera a pagamento

Messaggiodi backcountryanimal72 » venerdì 12 luglio 2013, 13:36

Ciao, se scorri qualche messaggio sopra, si dice che la strada arriva a circa a 1600 metri, in pratica poco sopra il rifugio SABA.
E' completamente asfaltata sino alla fine, ovvero uno slargo in terra battuta e pietrame realizzato per il parcheggio delle auto.
Da qui, anche se esiste una strada sterrata jeepabile di servizio al rifugio Capanna 2000, pedibus calcantibus.
Avatar utente
backcountryanimal72
 
Messaggi: 242
Iscritto il: martedì 1 novembre 2011, 20:07
Località: Milano/Piazzatorre(Piazzo)

Re: Strada da La Plassa per l'Arera a pagamento

Messaggiodi IW2LBR » mercoledì 24 luglio 2013, 7:37

il pass per l'Arera

Immagine
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 75803
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Pedaggio per l’Arera "Giusto ma è caro"

Messaggiodi IW2LBR » mercoledì 24 luglio 2013, 9:07

da L'Eco di Bergamo

Pedaggio per l’Arera "Giusto ma è caro"

Arrivare con l’auto fino a 1.600 metri, fra tornanti e una pendenza media del 12%, arrivare in cima e poter parcheggiare comodamente per poi iniziare la camminata in montagna. All’ingresso del piazzale si paga il biglietto? Giusto: sono molti i turisti che, venuti ai piedi dell’Arera in auto, la pensano così. Ma non tutti hanno voglia di sborsare quattro euro per il parcheggio. E allora che fanno? Protestano, girano l’auto e magari la posteggiano lungo la strada, dove è vietato, rischiando la multa. La domenica 50 auto Nel fine settimana sono un’ottantina le auto che, al giorno, salgono fin lassù. Domenica cinquanta persone hanno comprato il ticket in quota direttamente dall’addetto del parcheggio mentre una trentina lo hanno acquistato negli esercizi commerciali di Oltre il Colle. Nel pomeriggio c’erano quasi 40 auto in uno spiazzo prima del tratto che porta al pizzo Arera, in una zona in cui è permesso lasciarle. Diverso il discorso per quelle sistemate vicino ai tornanti o sul ciglio della strada. Nel primo pomeriggio erano una quindicina ma c’è chi assicura che in tarda mattinata fossero di più. Il parcheggio a pagamento trova la maggior parte dei turisti d’accordo: va bene, purché i soldi vengano utilizzati per la montagna. Così la pensa Gabriele Zambelli, 35 anni, di Brignano: «La tariffa è ok a patto che serva per sistemare la strada o aiutare il rifugio. In fondo il Comune offre un servizio e mantenerlo ha dei costi. Mi riferisco, peresempio, ai disagi che può creare l’inverno». Per Zambelli chi viene in giornata «non penso abbia problemi a pagare quattro euro». «Secondo me non sono nemmeno molti – confessa Cosmin Murarasu, 28 anni di Comazzo (Lodi) – il Comune ha delle spese da sostenere per dare questo servizio».

D’accordo Maria Avogadri, 70 anni di Calvenzano: «Sono a favore se questi soldi sono impiegati per migliorare, in generale, la montagna. Ecco, non ci sono solo i lavori per la strada ma anche quelli per i prati e i boschi». «Via gli impianti in disuso» E dal gruppo di cui fa parte, composto da quattro soci Cai, arriva un suggerimento: «Potrebbero usarli per abbattere gli impianti sciistici, ora abbandonati e in disuso, che rendono questo posto sicuramente meno bello di una volta». Al di là del prezzo giornaliero, l’amministrazione comunale ha messo a disposizione un ticket mensile così suddiviso: 20 euro il costo per i residenti e 50 per i turisti. Una sproporzione che ai più sembra ingiustificata, anche se nessuno si pone il problema perché l’acquisto del mensile è cosa per pochi. «Sono seianni che vengo qui – dice Paolo Rocchè, 44 anni, di Vigevano – e a ogni stagione salgo all’Arera cinque o sei volte. Comprare il mensile non mi conviene. Cinquanta euro sono tanti. Sono a favore del ticket ma la tariffa di quattro euro è un po’ alta. C’è il rischio che disincentivi». Anche per Matteo Pantini, 43 anni, di Bagnatica, «quattro euro non sono pochi. Si potrebbero introdurre delle differenze in base all’orario di arrivo». «Qualcuno mi dice che è troppo caro – racconta Alfredo Maurizio, il custode del parcheggio – e una decina di auto sono tornate indietro.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 75803
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Ticket in Arera, coi 7.000 euro di tre mesi frana sistemata

Messaggiodi IW2LBR » mercoledì 11 dicembre 2013, 11:32

da L'Eco di Bergamo di Giovanni Ghisalberti

Ticket in Arera, coi 7.000 euro di tre mesi frana sistemata

Tre mesi di ticket al parcheggio dell’Arera hanno portato nelle casse comunali di Oltre il Colle circa 7.000 euro. Fondi che saranno utilizzati per la manutenzione della strada che, dalla località Plassa, porta fino a quota 1.600 metri, al parcheggio realizzato dal Comune. Si è così conclusa la prima stagione di sperimentazione dell’ecopass sull’Arera, voluto dall’amministrazione comunale guidata da Valerio Carrara. Due gli obiettivi: evitare, nei periodi di particolare affluenza, soprattutto ad agosto, il parcheggio selvaggio sulla strada e raccogliere un po’ di fondi che poi serviranno per la manutenzione dello stesso tracciato. Così, al piazzale posto in quota, è stata istituita una sosta a pagamento (con ticket tramite grattini), sul modello dell’ecopass già in vigore da due anni sulla strada Capovalle-Mezzeno di Roncobello (dove, però, il ticket si paga a inizio strada). Non particolarmente importanti gli incassi del primo anno (a Roncobello, per esempio, già il priglio mo anno si andò oltre i 10 mila euro). Ma si trattava comunque di una sperimentazione – tengono a precisare dal Comune – che potrà essere migliorata dalla prossima estate. Precisa quindi il sindaco Valerio Carrara: «Da giugno ad agosto abbiamo ricavato circa 7.000 euro, peraltro senza alcun controllo e senza comminare alcuna multa. Si trattava di un anno sperimentale, per cui non volevamo neppure accanirci contro gli escursionisti». Qualche lamentela, a fine stagione, però, è arrivata anche al nostro giornale sulle modalità di segnalazione del pedaggio: «Con mia grande sorpresa – scrive un lettore – a Zambla Alta, dove inizia la strada per l’Arera, non c’era alcun cartello che segnalava del balzello.

C’era, invece, a metà strada, dopo il campeggio. Sono tornato indietro e ho comprato il grattino in un bar perdendo un sacco di tempo. Al parcheggio non c’era nemmeno un cartello regolamentare ma un desolante gabbiotto in legno, chiuso, che suppongo fosse per la distribuzione dei “gratta e sosta”. Ovviamente, su dieci auto parcheggiate solo quattro avevano esposto il ticket. Sarebbe mepriglio essere più chiari». Il ticket giornaliero per l’Arera era di quattro euro (due, invece, a Roncobello), con abbonamento stagionale da 20 (residenti) a 50 euro (turisti). Replica alle critiche il sindaco Valerio Carrara: «Le indicazioni sono state messe e, ripeto, non c’era alcuna volontà di accanirsi. Tanto che non ci sono stati controlli e nessuna multa. Per quanto riguarda i prezzi per la prossima stagione valuteremo l’opportunità di uno stagionale intorno ai 20 euro per tutti. I fondi, anche se pochi, sono importanti: a ottobre, per esempio, siamo riusciti a sistemare una franetta caduta proprio sulla strada per l’Arera».
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 75803
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Strada da La Plassa per l'Arera a pagamento

Messaggiodi formica » martedì 28 gennaio 2014, 22:01

Ma chi ha stampato i biglietti?
Nessuno si é accorto della scritta "Pargheggio"?
Ha! Ha! Ha!
Avatar utente
formica
 
Messaggi: 93
Iscritto il: giovedì 22 marzo 2007, 14:22
Località: bg

PrecedenteProssimo

Torna a Viabilità Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite