TEB Bergamo - Villa D'Almè - S. Pellegrino

Condizioni strade, progetti futuri, strade agro-pastorali, e varianti in costruzione in Valle Brembana provincia di Bergamo.

Moderatore: IW2LBR

Re: TEB Bergamo - Villa D'Almè - S. Pellegrino

Messaggiodi IW2LBR » venerdì 23 maggio 2014, 20:51

da L'Eco di Bergamo

Il tram riparte direzione Val Brembana, ma prima bisogna trovare i fondi

I soldi non ci sono, ma almeno la progettazione si avvia a prendere forma direzione Val Brembana. La Teb è pronta ad avviare il progetto definitivo della tratta da Bergamo a Villa d’Almè: l’opera secondo la graduatoria redatta nel 2009 sulla scorta delle legge 211 è al 12° posto in Italia. Finora sono 5 le opere finanziate. Servono almeno 92 milioni per il solo tratto da Bergamo a Petosino di 6 chilometri. «Dobbiamo essere preparati a sfruttare qualunque opportunità si dovesse presentare» spiega il presidente della Teb, Nunziante Consiglio. E la caccia ai fondi va dall’Europa ai privati. Perché lo Stato copre solo il 60% del costo dell’opera: fondamentale è quindi far capire dove si raccoglie il rimanente 40% (su cui già a suo tempo c’era un impegno generico di Regione, Comune e Provincia), e come si garantisce il funzionamento della linea nel tempo. Tempo previsto per il progetto, circa un anno. Da definire ci sono diversi aspetti, spiega l’amministratore delegato di Teb Gianni Scarfone, «i parcheggi di interscambio, e il potenziale coinvolgimento di privati soprattutto per quanto riguarda le fermate, che potrebbero essere realizzate nell’ambito di operazioni urbanistiche sul territorio».
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 74650
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: TEB Bergamo - Villa D'Almè - S. Pellegrino

Messaggiodi Lino70 » venerdì 13 maggio 2016, 20:22

In tram da Bergamo a Villa d’Almè Firmata la lettera d’intenti per la linea T2

Firmata il 13 maggio nella sede Teb di Ranica una lettera d’intenti per sostenere la realizzazione della linea tranviaria T2 da Bergamo a Villa D’Almè.

Il documento è stato condiviso e siglato dal Presidente Teb Filippo Simonetti, dal Presidente della Comunità Montana della Valle Brembana Alberto Mazzoleni, dal vicepresidente del Consorzio del Parco dei Colli di Bergamo Angelo Colleoni, dal Consigliere Delegato alla Pianificazione Territoriale della Provincia di Bergamo Jonathan Lobati e dall’Assessore alla Mobilità ed Urbanistica del Comune di Bergamo Stefano Zenoni. Il tavolo di lavoro tra gli Enti è stato concordato a fronte dell’impegno economico che hanno previsto sia la Comunità Montana della Valle Brembana che il Parco dei Colli di Bergamo – proponendosi quali partner diretti del progetto – per l’aggiornamento dello studio preliminare della seconda linea tranviaria, ritenendo lo sviluppo dell’infrastruttura fondamentale per il benessere economico e sociale della popolazione della Valle e dell’hinterland cittadino. di prospettiva per rendere sempre più concreto l’obiettivo della linea T2. Da tempo stiamo dialogando con le amministrazioni locali del territorio per approfondire gli elementi chiave su cui aggiornare il progetto preliminare redatto nel 2009; il documento di oggi rappresenta non solo la volontà di proseguire questo percorso, ma anche e soprattutto un preciso impegno degli enti territoriali coinvolti. Tebcontinuerà a verificare le disponibilità dei partner pubblici e privati interessati allo sviluppo e alla realizzazione della linea tranviaria Bergamo – Villa d’Almè, che rappresenta per tutti una delle priorità strategiche nel sistema delle infrastrutture dedicate alla mobilità collettiva del territorio bergamasco».

Da L'eco di Bergamo
Lunedi e Giovedì Mattina ore 07:15 -5^ STAGIONE METEO su Radio Alta/BGTV- a_45
MeteoGruppo Orobico su Facebook: https://www.facebook.com/groups/934171453305818
Dati On-Line Stazione Meteo Almè: http://www.centrometeolombardo.com/content.asp?contentid=6624&ContentType=Stazioni
Avatar utente
Lino70
 
Messaggi: 5926
Iscritto il: lunedì 14 dicembre 2009, 15:44
Località: Almè (BG) 298 m.s.l.m.

Re: TEB Bergamo - Villa D'Almè - S. Pellegrino

Messaggiodi elio.biava » mercoledì 21 dicembre 2016, 8:25

Tram in Val Brembana, 2500 firme
«E i giovani sono i più convinti»


da L'Eco di BG.it 21 dicembre 2016

Prosegue la raccolta per sollecitare la linea T2 da Bergamo a Villa d’Almè, promossa dal sindaco di Lenna, Jonathan Lobati.


Chi ben comincia è a metà dell’opera. Lo sa bene Jonathan Lobati, sindaco di Lenna, che da due mesi a questa parte sta lavorando sodo per raccogliere firme da portare in Provincia, al presidente della Teb Filippo Simonetti, all’assessore regionale alla Mobilità (Alessandro Sorte) e al ministero delle Infrastrutture. Obiettivo? Il tram in Valle Brembana e 5.000 autografi. Per ora quota 2.500 è stata superata in carrozza...

L’ipotesi di tracciato sulla ex FVB Bg-Villa d'Almè

«Oltre il 50% dell’obiettivo è stato raggiunto – precisa Lobati –. Hanno firmato soprattutto i giovani della valle che hanno compreso come il tram è una priorità che non può più attendere». Una simulazione stima che l’apertura della Teb 2 da Bergamo a Villa d’Almè farebbe diminuire il traffico a Pontesecco del 30%.
Ultima modifica di elio.biava il giovedì 22 dicembre 2016, 9:05, modificato 1 volta in totale.
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 2862
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 11:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

Re: TEB Bergamo - Villa D'Almè - S. Pellegrino

Messaggiodi elio.biava » giovedì 22 dicembre 2016, 9:04

Il tram in Val Brembana avanza
Il 20 gennaio incontro con i sindaci


da L'Eco di BG.it 21 dicembre 2016

Affidato allo studio Ets l’aggiornamento dello studio preliminare della tratta Bergamo-Villa d’Almè.

Teb ha affidato alla Ets Spa di Villa d’Almè – grazie anche al contributo della Comunità Montana Valle Brembana (fondi del Consorzio Bim - Bacino imbrifero montano dei fiumi Brembo e Serio) e del Parco dei Colli di Bergamo -, l’incarico per l’aggiornamento dello studio preliminare della linea tramviaria T2 da Bergamo a Villa d’Almè, oggi modificato in progetto di fattibilità tecnica ed economica secondo il nuovo Codice appalti. Lo studio comprenderà gli elaborati tecnici relativi al tracciato, la descrizione del sistema tramviario, eventuali opere d’arte (ponti, viadotti, gallerie) e soluzioni alternative del tracciato, la verifica dei servizi esistenti al di sotto del sedime, eventuali espropri, le ipotesi di funzionamento dell’esercizio (orari, frequenza) e infine l’aggiornamento delle stime economiche dell’investimento.

La Società d’ingegneria Ets è la medesima che tra il 2008 e il 2009 - in associazione con altri soggetti -, aveva realizzato lo studio preliminare sulla Linea T2 e la relativa documentazione presentata al ministero dei Trasporti. Il termine di presentazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica è previsto per marzo 2017. Venerdì 20 gennaio 2017, i rappresentanti di Teb insieme ai progettisti della Società Ets incontreranno ad Almè i rappresentanti dei Comuni interessati dall’attraversamento della Linea T2, della Comunità Montana della Valle Brembana e del Consorzio del Parco dei Colli di Bergamo, per dare continuità al tavolo di lavoro nato nel maggio 2016 con gli stessi Enti territoriali della Valle Brembana, e che deve portare alla realizzazione della nuova linea tramviaria Bergamo – Villa d’Almè.
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 2862
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 11:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

Re: TEB Bergamo - Villa D'Almè - S. Pellegrino

Messaggiodi elio.biava » domenica 22 gennaio 2017, 9:10

Tram tra Bergamo e Villa d’Almé
«Primo concreto passo in avanti»

Tra Bergamo e Almé qualcosa si muove, sulle rotaie. Si è svolto venerdì mattina l’incontro tra i rappresentanti di TEB, i progettisti della Società ETS, i rappresentanti dei Comuni interessati dall’attraversamento della Linea T2 - compreso Bergamo -, della Comunità Montana della Valle Brembana, del Parco Regionale dei Colli di Bergamo e della Provincia di Bergamo.
Clicca!
Obiettivo: proseguire il tavolo di lavoro inaugurato nel maggio 2016 con gli stessi Enti territoriali della Valle Brembana con l’obiettivo di portare alla realizzazione della nuova linea tramviaria Bergamo – Villa d’Almè. All’incontro, svolto ad Almè nella sede del Comune, si è discusso del futuro della Linea T2 partendo dalla realizzazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica, che la società ETS di Villa d’Alme – incaricata da TEB a dicembre 2016 grazie anche al contributo della Comunità Montana Valle Brembana (fondi del Consorzio Bim) e del Parco dei Colli di Bergamo – deve consegnare per marzo 2017.
fonte L'Eco.it 20/1
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 2862
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 11:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

Re: TEB Bergamo - Villa D'Almè - S. Pellegrino

Messaggiodi Lino70 » domenica 18 marzo 2018, 20:08

Nel 2023 tutti in carrozza sulla tranvia veloce Bergamo Villa d’Almè

Immagine

Per la tranvia veloce T2 da Bergamo a Villa d’Almè ci sono buone possibilità che venga finanziata. Infatti, il ministero delle Infrastrutture e trasporti dà facoltà anche alle città sopra i 100 mila abitanti di presentare progetti di mobilità entro fine anno che potrebbero entrare in graduatoria nei primi mesi del 2019. Un contesto che pone buone condizioni per ottenere da Roma le risorse necessarie per riportare il trasporto su ferro dalla Città a Villa d’Almè passando per Ponteranica, Sorisole, Almè e Paladina. Per portare “a casa” l’opera occorrono però 145milioni di euro. Seppur non sussista una soglia massima di finanziamento pubblico (quindi di potrebbe benissimo superare lo sbarramento del 60% imposto dalla legge 211 del 1992), diventa cruciale per la “scorrevolezza” della T2 l’intervento di fondi privati. Se tutto fila liscio (e non subenbrano dietrofront governativi) il cantiere della T2 dovrebbe aprire nel 2020 dopodiché sarebbero necessari tre anni di lavori. Ergo: tutti in carrozza nel 2023. Teb ha dimostrato con la T1 di portare a casa l’opera seppur con lentezza tutta italiana: circa 20 anni. Quindi il background per clonare l’impresa sul fronte brembano c’è tutto.
Il primo protocollo per la T2 risale al 2009. Il secondo al luglio scorso. Sono della partita la Provincia di Bergamo, la Comunità Montana Valle Brembana, il Parco dei Colli di Bergamo, la Società Teb e sei Comuni: Almè, Bergamo, Ponteranica, Sorisole e Villa d’Almè. A completare il sestetto c’è anche Paladina nonostante il tracciato non insista fisicamente sul suo territorio. Un passo formale per permettere la raccolta fondi a Roma e in Regione. Fondi che anche i Comuni interessati e la Provincia sono vincolati a rimpinguare per le parti relative a viabilità, piste ciclopedonali e parcheggi. Il progetto di fattibilità tecnica ed economica ricommissionato alla Ets Spa di Villa d’Almè (suo anche il progetto del 2009) aggiunge altri 3 milioni di euro per arrivare ad un costo complessivo di 145.105.465 euro. Il riepilogo costi è così composto: lavori e forniture per 87.667.229 euro (base d’appalto) e 33 milioni di materiale rotabile (vetture). I rimanenti 24.438.237 euro costituiscono somme già a disposizione. La seconda novità rispetto al progetto del 2009 sembrerebbe riguardare le fermate: da 13 arrivano a 16 escludendo quelle, che da Piazzale Marconi a San Fermo in città, già sono operative per la Tranvia 1 che arriva ad Albino. Le nuove fermate sono, per la città, Santa Caterina, Reggiani, Stadio, De Gasperi, Crocefisso e Sant’Antonio. Fuori città troviamo Pontesecco, Ponteranica, Ramera, Gres, Petosino, tre fermate ad Almè (via Olimpia, al confine con Paladina e in via Volta) e due a Villa d’Almè (via Mazzi e il capolinea in via Gotti alle Ghiaie). Rispetto al 2009, Almè avrà una nuova fermata in via Olimpia all’altezza dell’area mercato per coprire con il servizio la quasi totalità dei cittadini essendo le altre due fermate (in via Roma e in via Volta) un po’ periferiche rispetto all’abitato. Sempre ad Almè il carico di parcheggi connessi alla T2 passerebbe da 850 a 600 con una diminuzione di 250 posti auto. Previste anche due rotatorie per migliorare i flussi veicolari e raggiungere in scioltezza le fermate Teb: tra via Olimpia e via Locatelli e tra la Villa d’Almè-Dalmine e via Edison. Villa d’Almè ottiene il capolinea alle Ghiaie che, oltre ad essere un punto di interscambio per i pendolari della Valle Imagna, pone le basi ad azioni urbanistiche per favorire il rilancio della zona. La fermata al Gres di Petosino sarà conseguente alla ridefinizione urbanistica dell’area: in sostanza si vedrà la fermata quando sarà concretizzata una riqualificazione.
Tornando in città diventa realtà l’ipotesi di abbassare il livello della circonvallazione Plorzano/Fabriciano per farci passare sopra la T2 e congiungere due zone della città. Seguendo il tracciato i binari dovrebbero attraversare la circonvallazione tra la fermata “Sant’Antonio” e la fermata “Pontesecco”. La strada scenderà di livello accarezzata dall’alto dallo sferragliare delle vetture. Una soluzione molto più conveniente rispetto all’opzione che sia la tranvia ad abbassarsi. Il protocollo parla anche di espropri. “E’ possibile procedere – si scrive nel protocollo – alla dichiarazione di pubblica utilità delle opere e laddove necessario acquisire aree con procedura di espropriazione (o accordo bonario, ndr.)”. Infine, la Teb si impegna a recepire, nella stipula del successivo accordo di programma, “indicazioni utili al perfezionamento del progetto e al miglior inserimento e valorizzazione dell’opera nel contesto territoriale, in particolare perseguendo un adeguato inserimento nelle aree a valenza naturalistica e la valorizzazione degli usi pubblici preesistenti delle aree interessante al progetto”.

da SOCIALBG
Lunedi e Giovedì Mattina ore 07:15 -5^ STAGIONE METEO su Radio Alta/BGTV- a_45
MeteoGruppo Orobico su Facebook: https://www.facebook.com/groups/934171453305818
Dati On-Line Stazione Meteo Almè: http://www.centrometeolombardo.com/content.asp?contentid=6624&ContentType=Stazioni
Avatar utente
Lino70
 
Messaggi: 5926
Iscritto il: lunedì 14 dicembre 2009, 15:44
Località: Almè (BG) 298 m.s.l.m.

Precedente

Torna a Viabilità Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti