Variante abitato di Zogno

Condizioni strade, progetti futuri, strade agro-pastorali, e varianti in costruzione in Valle Brembana provincia di Bergamo.

Moderatore: IW2LBR

Re: Variante abitato di Zogno

Messaggiodi IW2LBR » venerdì 23 febbraio 2018, 8:39

da L'Eco di Bergamo

Variante di Zogno - La Regione affida il progetto esecutivo
L’opera. Assegnato a tre società di Bergamo, Modena e Verona: 90 giorni e altri due mesi per la validazione «Poi sei mesi di bando, quindi lavori all’inizio del 2019

Regione Lombardia ha affidato a un raggruppamento temporaneo di progettisti (Rtp), costituito dalla Ets spa di Villa d’Almè-Bergamo, dalla Technital spa di Verona e alla società cooperativa Politecnica di Modena, la progettazione esecutiva per la conclusione della variante di Zogno. Per la redazione avrà tempo 90 giorni, a partire da settimana prossima. Altri due mesi servi
ranno per la validazione del progetto, poi sei mesi per il bando dei lavori. Sembra essersi messo su un binario giusto – se non rapidissimo quanto meno si muove – l’iter per la ripresa dei lavori alla variante in galleria di Zogno. Infrastrutture Lombarde (Ilspa), la società interamente partecipata dalla Regione Lombardia, ha affidato l’incarico per la redazione del progetto esecutivo. «Avranno tempo circa tre mesi per la redazione del progetto - spiega l’amministratore di Ilspa Giuliano Capetti – quindi serviranno altri due mesi circa per la validazione dello stesso progetto». Validazione che dovrà arrivare da una società esterna (come già successo per il progetto definitivo), ancora da individuare. «Servirà un’evidenza pubblica spiega Capetti - dalla quale, in base alle competenze delle società che si presenteranno, Ilspa deciderà a chi affidare l’incarico».

Immagine

L’anno prossimo il cantiere Arrivato l’ok, quindi tra circa sei mesi se i tempi saranno rispettati, ne serviranno altrettanti per il bando di gara. «Altri mesi - continua Capetti - per la pubblicazione, la gara e tutte le verifiche necessarie». Prima di arrivare alla consegna vera e propria del cantiere, a questo punto previsto all’inizio del prossimo anno. Questo a essere ottimisti, ovvero se il cronoprogramma sarà rispettato, se tutti gli uffici faranno il loro dovere senza perdere tempo, se non vi saranno intoppi o ricorsi vari durante l’iter da qui al prossimo anno. La Provincia sta concludendo il suo compito con la presa d’atto del progetto definitivo validato. «Il decreto del presidente della Provincia spiega il consigliere provinciale delegato alla Viabilità Pasquale Gandolfi - arriverà tra oggi e domani (ieri e oggi per chi legge ndr)». Iniziati nell’estate 2012, i lavori per la variante di Zogno sono fermi ormai da oltre tre anni, dopo che l’impresa Itinera di Tortona aveva abbandonato il cantiere: i fondi messi a disposizione non erano sufficienti a completare l’opera. La Regione ha dovuto trovare altri 31,5 milioni di euro per il completamento (impianti, muri, rotatorie e altro). Ma ripartire, per ora, non è stato facile e soprattutto veloce, considerando che si è fermi dalla fine del 2014 - inizio 2015. Quindi, per (ri)fare la progettazione si è impiegato quasi quattro anni, tanti, troppi - è stato detto - per un lavoro che, stando alla gara, dovrà poi durare circa 14 mesi. La variante, quindi, sempre se i tempi saranno rispettati, dovrebbe aprire nei primi mesi del 2020, a quasi trent’anni di distanza da quando venne redatto il primo progetto. Lunga poco più di due chilometri, partirà dalla zona della centrale Enel a sud per arrivare oltre Ambria, alla Madonna del Lavello, al confine con San Pellegrino.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 74943
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Variante abitato di Zogno

Messaggiodi elio.biava » sabato 24 febbraio 2018, 9:34

Nonostante "la pazienza sia finita", viene ribadito il ritardo di altri 10 mesi, dai 2 mesi di "recuperabili forse" siamo arrivati ai 12 mesi per l'avvio dei lavori. Più che una bella notizia mi sembra una "brutta giustifica"...un respiro profondo! a_11 a_34
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 2871
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 11:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

Re: Variante abitato di Zogno

Messaggiodi IW2LBR » sabato 24 febbraio 2018, 9:49

E' ormai assodato che bruciando le tappe poi rischi che ti brucino!!! Meglio dunque seguire le regole e la burocrazia con i suoi tempi lunghi!!!
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 74943
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Re: Variante abitato di Zogno ???

Messaggiodi gianvalle22 » mercoledì 21 marzo 2018, 10:51

E' lecito avere molti dubbi sul reale completamento di quest'opera, visti i trascorsi.
Questo faraonico progetto, per il quale occorrono mesi e mesi, è in realtà una semplice variante del progetto precedente e costa da solo buona parte dei fondi disponibili.
Se invece è considerato importante non si capisce perché non siano stati richiamati i redattori del progetto originale a render conto del lavoro precedente !!

Per quanto riguarda il 'bruciare le tappe' riferito a questo cantiere, l'espressione mi sembra alquanto ironica !!!
gianvalle22
 
Messaggi: 247
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2007, 11:34
Località: Milano

Re: Variante abitato di Zogno ???

Messaggiodi elio.biava » mercoledì 21 marzo 2018, 13:58

gianvalle22 ha scritto:...è in realtà una semplice variante del progetto precedente...

Solo che il precedente era uno "schizzo", una bozza di rotonda in località Sogno. Non basta disegnare un cerchio sulla statale 470, qui serve coprire e "solettare" tutta l'area del canale Enel...più altre "quisquiglie". Forse con la nuova fase di governo, verranno liberati anche i finanziamenti necessari. a_14
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 2871
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 11:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

Precedente

Torna a Viabilità Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti