Villa d'Almè Dalmine - Tangenziale Sud di Bergamo

Condizioni strade, progetti futuri, strade agro-pastorali, e varianti in costruzione in Valle Brembana provincia di Bergamo.

Moderatore: IW2LBR

Re: Villa d'Almè Dalmine - Tangenziale Sud di Bergamo

Messaggiodi enkuz » venerdì 13 maggio 2016, 16:27

speriamo... un sogno la treviolo-paladina...
Immagine

LA MIA STAZIONE METEO DATI IN REAL-TIME:
http://laxolometeo.altervista.org/index.html
Avatar utente
enkuz
 
Messaggi: 645
Iscritto il: mercoledì 16 gennaio 2008, 16:45
Località: Laxolo di Brembilla 550 m.s.l.m.

Re: Villa d'Almè Dalmine - Tangenziale Sud di Bergamo

Messaggiodi popolari » lunedì 3 ottobre 2016, 15:38

SVEGLIA PROVINCIA!
Il testo della nota inviata dal Sindaco di San Pellegrino Terme al Sig. Presidente della Provincia dott. Matteo Rossi
*******************
San Pellegrino Terme, 2 ottobre 2016
Prot. 9707

Preg.mo Dott.
MATTEO ROSSI
Presidente Provincia Bergamo
Via T. Tasso, 8
24121 BERGAMO

e p.c. Preg.mo Ing.
GIUSEPPE FERRARA
Capo Compartimento della Viabilità per la Lombardia
Via Corradino d’Ascanio, 3
20142 MILANO

e p.c. Preg.mo On.
UGO PAROLO
Sottosegretario e Regionale alle Politiche per la Montagna
Piazza Città di Lombardia, 1
20124 MILANO

e p.c. Preg.mo Dott.
ALESSANDRO SORTE
Assessore alle Infrastrutture e Mobilità Regione Lombardia
Piazza Città di Lombardia, 1
20124 MILANO

Oggetto: Richiesta incontro urgente per aggiornamento situazione riguardante il completamento della tangenziale sud (progettazione definitiva/realizzazione lotto Paladina-Villa d’Almè).

Con riferimento alle note prot. 2896/SPT/2016 del 18 marzo 2016 e prot. 4509/SPT/2016 del 28 aprile 2016 che per comodità unisco in copia e con le quali si trasmettevano nr. 54 ordini del giorno, sottoscritti da 52 Sindaci di Comuni e dai Presidenti delle Comunità Montane della Valle Brembana e della Valle Imagna sulle problematiche riguardanti il completamento della tangenziale sud (lotti Villa d’Almè-Paladina e Paladina-Treviolo), sono a manifestarle formalmente la grande amarezza e il rammarico della scrivente Amministrazione Comunale che deriva dalla constatazione che la Provincia da Lei presieduta, non ha ritenuto di dare nessun seguito e riscontro ad una richiesta presentata da quasi un quarto dei Sindaci bergamaschi.
Lo faccio all’indomani delle elezioni per il rinnovo del Consiglio Provinciale e a distanza di quattro mesi dalle elezioni amministrative del Comune di San Pellegrino Terme, per non dare adito, a Lei come al Consigliere Provinciale Gandolfi che si è occupato in questi anni della problematica, di liquidare, come qualche mese fa, il tema sollevato, come polemica pretestuosa dettata da “esclusive esigenze di visibilità elettorale” del sottoscritto o di altri.
Lo faccio, per senso del dovere nei riguardi dei miei cittadini oltre che di numerosi pendolari, turisti, imprenditori e Aziende che operano in Valle Brembana che vivendo e soffrendo in forme diverse le “fatiche” dello spostamento sulla Treviolo-Villa d’Almè, ci chiedono con insistenza “a che punto siete?”
In questa direzione, mi pare a dir poco sconcertante e sconvolgente che quella che era in assoluto l’opera più importante finanziata ed assegnata per la progettazione e la realizzazione alla Provincia di Bergamo - la Villa d’Almè-Paladina per un importo di 90 milioni di euro - a distanza di dieci anni esatti sia ferma ad un misero progetto preliminare approvato dalla Giunta Provinciale il 24/01/2008!
Allo stesso modo considero insopportabile e incredibile il silenzio che da sempre ha circondato la realizzazione di quest’opera e la superficialità e l’aria di sufficienza con la quale anche l’Amministrazione Provinciale da Lei presieduta in questi due anni si è occupata di questo intervento, tanto da non aver avvertito il dovere, in questi sette mesi, di convocare i 52 Sindaci e i 2 Presidenti delle Comunità Montane che hanno avanzato una precisa richiesta in tal senso.
Parliamo, voglio ricordarlo e sottolinearlo nuovamente, non di un intervento qualunque, ma di un’opera che per importo, perché già finanziata ed essenziale allo sviluppo e al futuro di due Valli, avrebbe dovuto costituire la priorità delle priorità!
Mi chiedo se è questa la tanto declamata “Casa dei Comuni”, attenta ai problemi del territorio ed in particolare delle aree montane, di cui Lei spesso parla!?
Mi fermo qui, per evitare che anche di fronte a questa drammatica realtà, tutto venga archiviato e liquidato sul versante della polemica, anche perché l’obiettivo unico e vero che mi sta a cuore è di proporre nuovamente una sollecitazione forte affinché questo tema venga assunto da Lei personalmente e dal nuovo Consiglio Provinciale, come la priorità delle priorità per i prossimi anni.
In questa direzione nel rammentare che Regione Lombardia tramite il Sottosegretario alle Politiche della Montagna on. Parolo, ha manifestato da tempo la sua disponibilità ad un confronto sul tema, sollecito nuovamente la convocazione di un incontro che consenta di fare il punto sulla situazione con particolare riguardo alle questioni relative all’affidamento della progettazione definitiva e alla realizzazione del completamento della tangenziale sud nel tratto Villa d’Almè-Paladina.
Segnalo infine che in assenza di tempestive e concrete risposte, la scrivente Amministrazione Comunale promuoverà nuove iniziative volte a coinvolgere accanto ai Comuni anche la popolazione delle due Valli per ottenere quell’ascolto e quel rispetto che l’Istituzione Provincia deve a cittadini e Amministratori.
Nell’attesa di un cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per porgere distinti saluti.
IL SINDACO
dott. Vittorio Milesi

Allegati:
1) nota prot. 2896/SPT/2016 del 18 marzo 2016 avente ad oggetto: Trasmissione ordine del giorno riguardante il completamento della tangenziale sud di Bergamo (lotti Villa d’Almè-Paladina e Paladina-Treviolo). Richiesta incontro urgente;
2) nota prot. 4509/SPT/2016 del 28 aprile 2016 avente ad oggetto: Richiesta incontro urgente per aggiornamento situazione riguardante il completamento della tangenziale sud di Bergamo (lotti Villa d’Almè-Paladina e Paladina-Treviolo);
3) nota prot. A!.2016.0050824 del 22 aprile 2016 del Sottosegretario Regionale alle Politiche della Montagna on. Ugo Parolo.
popolari
 
Messaggi: 32
Iscritto il: martedì 4 marzo 2003, 1:33

Re: Villa d'Almè Dalmine - Tangenziale Sud di Bergamo

Messaggiodi enkuz » martedì 4 ottobre 2016, 9:59

Qualcosa si muove... ma io da pendolare ho perso davvero le speranze. Mi spiace.
Immagine

LA MIA STAZIONE METEO DATI IN REAL-TIME:
http://laxolometeo.altervista.org/index.html
Avatar utente
enkuz
 
Messaggi: 645
Iscritto il: mercoledì 16 gennaio 2008, 16:45
Località: Laxolo di Brembilla 550 m.s.l.m.

Re: Villa d'Almè Dalmine - Tangenziale Sud di Bergamo

Messaggiodi popolari » lunedì 14 novembre 2016, 23:05

Di seguito il testo della nota inviata dai Sindaci di San Pellegrino Terme e Zogno
*************
14 novembre 2016
Prot. 11082
Ai Sigg.
SINDACI COMUNI VALLI BREMBANA-IMAGNA
SINDACI VILLA D’ALME’ E ALME’
Preg.mo Dott.
ALBERTO MAZZOLENI
Presidente Comunità Montana Valle Brembana
Preg.mo Dott.
ROBERTO FACCHINETTI
Presidente Comunità Montana Valle Imagna
Ai Sigg.
CITTADINI VALLI BREMANA-IMAGNA
VILLA D’ALME’-ALME’
Ai Sigg.
geom. JONATHAN LOBATI
dott. DEMIS TODESCHINI
rag. GIANFRANCO MASPER
ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI E IMPRENDITORIALI

Oggetto: Completamento tangenziale sud nei tratti Treviolo-Paladina e Paladina-Villa d’Almè.

Le Amministrazioni Comunali di San Pellegrino Terme e Zogno a dieci anni esatti di distanza dalla convenzione sottoscritta tra Provincia di Bergamo e Anas Spa che assegnava 150 milioni di euro per il completamento della tangenziale sud nei tratti Zanica-Stezzano (25 milioni di euro), Treviolo-Paladina (35 milioni di euro), Paladina-Villa d’Almè (90 milioni di euro),
- preso atto che dei tre lotti finanziati, l’unico realizzato e aperto al transito è quello riguardante la Zanica-Stezzano, appaltato da Anas Spa;
- rilevato che per il lotto Treviolo-Paladina i lavori di realizzazione dell’intervento sono stati aggiudicati nel luglio 2013 e che a tutt’oggi l’opera non è stata avviata per precise responsabilità della Provincia che non ha affrontato con la necessaria energia le problematiche emerse;
- considerato che per il lotto Paladina-Villa d’Almè è stato approvato in data 24/01/2008 il progetto preliminare e che la medesima Provincia, inspiegabilmente, nonostante gli innumerevoli solleciti non ha proceduto all’affidamento della progettazione definitiva;
- richiamate le risultanze dell’incontro del 13/02/2016 a San Pellegrino Terme ed in particolare i 54 ordini del giorno approvati e sottoscritti dai Presidenti delle Comunità Montane della Valle Brembana e della Valle Imagna e da nr. 52 Sindaci dei Comuni delle Valli Brembana e Imagna e di Villa d’Almè e Almè trasmessi alla Provincia di Bergamo, ad Anas Spa e a Regione Lombardia in data 18 marzo 2016;
- preso atto che nonostante i ripetuti solleciti verbali e scritti (nota del 28/4/2016 dei Sindaci di Almè, San Giovanni Bianco, San Pellegrino Terme, Villa d’Almè, Zogno e nota del 2/10/2016 del Sindaco di San Pellegrino Terme), l’unica risposta pervenuta sulla problematica sollevata è stata quella del Sottosegretario Regionale alle Politiche per la Montagna on. Ugo Parolo che con nota del 22/04/2016 ha comunicato la sua disponibilità ad un incontro;
- rilevata la totale, incredibile e inaccettabile mancanza di rispetto manifestata dalla Provincia di Bergamo nei riguardi di quasi un quarto dei Sindaci dell’intera Provincia;
- visti i contenuti della risposta all’interpellanza presentata dal Consigliere Provinciale Gianfranco Masper sull’argomento (allegato 1) che evidenzia con estrema chiarezza l’approssimazione, superficialità, mancanza d’interesse o, peggio ancora, incapacità amministrativa, della Provincia di Bergamo nei riguardi dell’opera infrastrutturale in assoluto, più importante su scala provinciale, finanziata da oltre 10 anni (il Protocollo d’Intesa tra Ministero delle Infrastrutture, Regione Lombardia e Provincia di Bergamo per la progettazione e la realizzazione del completamento della tangenziale sud è stato sottoscritto il 19/07/2005);
- tenuto conto che l’opera in argomento risulta decisiva per il futuro delle Valli Brembana e Imagna sul versante economico (mantenimento delle Aziende sul territorio, sviluppo turistico, ecc.) e sociale (i tempi di spostamento per studio e lavoro incidono sulla qualità della vita dei cittadini e sono, unitamente alla mancanza di lavoro, una delle principali cause dello spopolamento delle Valli);
- ravvisata la necessità di proporre e mettere in atto, anche attraverso il coinvolgimento della popolazione, iniziative più forti e risolute, per ottenere doverose risposte alle problematiche sollevate;
INVITANO
le SS.LL. in indirizzo all’incontro che si terrà
SABATO 10 DICEMBRE 2016, ALLE ORE 10.00
c/o la Sala Consiliare del Comune di San Pellegrino Terme
per valutare più compiutamente il problema e attivare ogni utile azione che consenta il superamento dell’attuale incredibile situazione.
In considerazione della straordinaria rilevanza dell’argomento in discussione, si confida in un’ampia partecipazione dei rappresentanti degli Enti in indirizzo e della stessa popolazione del territorio interessato.
Cordialità.

IL SINDACO DI SAN PELLEGRINO TERME IL SINDACO DI ZOGNO
dott. Vittorio Milesi dott. Giuliano Ghisalberti
popolari
 
Messaggi: 32
Iscritto il: martedì 4 marzo 2003, 1:33

Re: Villa d'Almè Dalmine - Tangenziale Sud di Bergamo

Messaggiodi meteopedro » martedì 15 novembre 2016, 0:01

enkuz ha scritto:Qualcosa si muove... ma io da pendolare ho perso davvero le speranze. Mi spiace.


come al solito , si fanno progetti,si iniziano i lavori,finiscono i soldi,ecc,ecc, a_11 a_11
altro che Salerno Reggio Calabria a_39 a_39 a_39
Avatar utente
meteopedro
 
Messaggi: 2828
Iscritto il: domenica 23 gennaio 2005, 16:34
Località: Paladina 272 m.s.l.m.

Re: Villa d'Almè Dalmine - Tangenziale Sud di Bergamo

Messaggiodi pietroartemio » martedì 15 novembre 2016, 9:53

purtroppo devo constatare che l'atteggiamento dei nostri amministratori è simile a quelli del sud : vergognosamente incapaci di svolgere le loro funzioni.
pietroartemio
 

Re: Villa d'Almè Dalmine - Tangenziale Sud di Bergamo

Messaggiodi popolari » giovedì 17 novembre 2016, 15:24

La nuova nota inviata in data odierna dai Sindaci di San Pellegrino Terme e Zogno.

17 novembre 2016
Prot. 11214

Ill.mo On.
ROBERTO MARONI
Presidente Regione Lombardia
Piazza Città di Lombardia, 1
20124 MILANO
Preg.mo On.
UGO PAROLO
Sottosegretario e Regionale alle Politiche per la Montagna
Piazza Città di Lombardia, 1
20124 MILANO
Preg.mo Dott.
ALESSANDRO SORTE
Assessore alle Infrastrutture e Mobilità Regione Lombardia
Piazza Città di Lombardia, 1
20124 MILANO
Preg.mo Ing.
GIUSEPPE FERRARA
Capo Compartimento della Viabilità per la Lombardia
Via Corradino d’Ascanio, 3
20142 MILANO

Oggetto: Completamento tangenziale sud di Bergamo. Richiesta subentro di Regione Lombardia nella progettazione/realizzazione lotto Paladina-Villa d’Almè.

Le scriventi Amministrazioni Comunali di San Pellegrino Terme e Zogno a dieci anni esatti di distanza dalla convenzione sottoscritta tra Provincia di Bergamo e Anas Spa che assegnava 150 milioni di euro per il completamento della tangenziale sud nei tratti Zanica-Stezzano (25 milioni di euro), Treviolo-Paladina (35 milioni di euro), Paladina-Villa d’Almè (90 milioni di euro),
- preso atto che dei tre lotti finanziati, l’unico realizzato e aperto al transito è quello riguardante la Zanica-Stezzano, appaltato da Anas Spa;
- rilevato che per il lotto Treviolo-Paladina i lavori di realizzazione dell’intervento sono stati aggiudicati nel luglio 2013 e che a tutt’oggi l’opera non è stata avviata per precise responsabilità della Provincia che non ha affrontato con la necessaria energia le problematiche emerse;
- evidenziato che per il lotto Paladina-Villa d’Almè è stato approvato in data 24/01/2008 il progetto preliminare e che la medesima Provincia, inspiegabilmente, nonostante gli innumerevoli solleciti non ha proceduto all’affidamento della progettazione definitiva;
- richiamate le risultanze dell’incontro del 13/02/2016 a San Pellegrino Terme ed in particolare i 54 ordini del giorno approvati e sottoscritti dai Presidenti delle Comunità Montane della Valle Brembana e della Valle Imagna e da nr. 52 Sindaci dei Comuni delle Valli Brembana e Imagna e di Villa d’Almè e Almè trasmessi alla Provincia di Bergamo, ad Anas Spa e a Regione Lombardia in data 18 marzo 2016;
- preso atto che nonostante i ripetuti solleciti verbali e scritti (nota del 28/4/2016 dei Sindaci di Almè, San Giovanni Bianco, San Pellegrino Terme, Villa d’Almè, Zogno e nota del 2/10/2016 del Sindaco di San Pellegrino Terme), l’unica risposta pervenuta sulla problematica sollevata è stata quella del Sottosegretario Regionale alle Politiche per la Montagna on. Ugo Parolo che con nota del 22/04/2016 ha comunicato la sua disponibilità ad un incontro;
- rilevata la totale ed incredibile mancanza di rispetto manifestata dalla Provincia di Bergamo che a otto mesi di distanza dalla trasmissione degli ordini del giorno non ha trovato il tempo per convocare un incontro per un aggiornamento sulla situazione, sollecitato da quasi un quarto dei Sindaci dell’intera Provincia;
- visti i contenuti della risposta all’interpellanza presentata dal Consigliere Provinciale Gianfranco Masper sull’argomento (allegato 1) che evidenzia con estrema chiarezza l’approssimazione, superficialità, mancanza d’interesse o, peggio ancora, incapacità amministrativa, della Provincia di Bergamo nei riguardi dell’opera infrastrutturale in assoluto, più importante su scala provinciale, finanziata da oltre 10 anni (il Protocollo d’Intesa tra Ministero delle Infrastrutture, Regione Lombardia e Provincia di Bergamo per la progettazione e la realizzazione del completamento della tangenziale sud è stato sottoscritto il 19/07/2005);
- rilevato in particolare l’assurda e incomprensibile motivazione con la quale la Provincia si ostina a giustificare il mancato affidamento della progettazione definitiva della Villa d’Almè-Paladina alla Pro. Iter di Milano e cioè l’impossibilità di anticipare l’importo della progettazione quantificato in euro 2.950.000 per il quale Anas sulla base della vigente convenzione con la stessa Provincia, si è impegnata a procedere al rimborso della somma liquidata entro 60 giorni dalla presentazione della documentazione attestante il pagamento;
- richiamata la deliberazione della Giunta Provinciale nr. 149 del 12/05/2014 che nel “prendere atto che Anas metterà a disposizione della Provincia di Bergamo le somme necessarie alla progettazione definitiva dell’opera, finanziate interamente da Anas Spa e determinate in euro 2.950.000”, dava “mandato al Dirigente del Settore Viabilità di procedere con l’assunzione della determinazione di subentro nel rapporto contrattuale di Abiemmedue Spa con la società aggiudicataria dell’incarico di progettazione definitiva (spesa prevista euro 2.950.000), al fine di concludere le procedure di affidamento” (allegato 2);
- rilevato che ad oltre due anni e mezzo di distanza il Dirigente del Settore Viabilità della Provincia non ha dato seguito ai contenuti della delibera sopracitata, senza che risultino atti che modifichino o rettifichino i contenuti della stessa;
- tenuto conto che l’opera in argomento risulta decisiva per il futuro delle Valli Brembana e Imagna sul versante economico (mantenimento delle Aziende sul territorio, sviluppo turistico, ecc.) e sociale (i tempi di spostamento per studio e lavoro incidono sulla qualità della vita dei cittadini e sono, unitamente alla mancanza di lavoro, una delle principali cause dello spopolamento delle Valli) e che non possono pertanto essere tollerati ulteriori ritardi e tentennamenti;
- rilevato che in questi anni Regione Lombardia ha dimostrato in più occasione di essere un interlocutore serio e un punto di riferimento credibile del territorio con particolare riguardo all’attenzione concreta manifestata per i bisogni e le difficoltà delle aree montane;
CHIEDONO
cortesemente alla S.V.Ill.ma che venga valutata la possibilità che Regione Lombardia, così come già positivamente avvenuto per il completamento della variante di Zogno, si assuma la responsabilità della progettazione e della realizzazione del lotto della tangenziale sud nel tratto Villa d’Almè-Paladina, al fine del superamento dell’attuale incredibile situazione.
Nel restare a disposizione per ogni necessità e chiarimento oltre che per un eventuale incontro, si rimane in fiduciosa attesa di un cortese riscontro.
L’occasione è gradita per porgere distinti saluti.

IL SINDACO DI SAN PELLEGRINO TERME dott. Vittorio Milesi
IL SINDACO DI ZOGNO dott. Giuliano Ghisalberti

Allegati:
1) risposta all’interpellanza presentata dal Consigliere Provinciale Masper riguardante la Treviolo-Villa’Almè del Vicepresidente della Provincia di Bergamo corredata dalla nota della Provincia di Bergamo del 15/4/2016 e della risposta di Anas del 19/4/2016;
2) deliberazione Giunta Provinciale nr. 149 del 12/05/2014.
popolari
 
Messaggi: 32
Iscritto il: martedì 4 marzo 2003, 1:33

Re: Villa d'Almè Dalmine - Tangenziale Sud di Bergamo

Messaggiodi enkuz » lunedì 21 novembre 2016, 10:46

Fa piacere leggere che i nostri sindaci si prodigano in questo modo... speriamo che ci sia una VERA SVOLTA !!! a_11
Immagine

LA MIA STAZIONE METEO DATI IN REAL-TIME:
http://laxolometeo.altervista.org/index.html
Avatar utente
enkuz
 
Messaggi: 645
Iscritto il: mercoledì 16 gennaio 2008, 16:45
Località: Laxolo di Brembilla 550 m.s.l.m.

Re: Villa d'Almè Dalmine - Tangenziale Sud di Bergamo

Messaggiodi Lino70 » mercoledì 23 novembre 2016, 19:37

Si sblocca la Paladina-Villa d’Almè
La Provincia: «Nel 2017 si parte»


L’Anas girerà i fondi a Via Tasso o si farà carico direttamente della gara. Si andrebbe così oltre i cavilli che hanno suscitato forti proteste dei sindaci

Si «sblocca» la Paladina-Villa d’Almé. La strada tecnica lungo cui procedere sarà definita dopo un ulteriore approfondimento, ma intanto sembra proprio che l’anno prossimo sarà quello giusto per progettare l’ultimo tratto della tangenziale Sud. La questione galleggiava da tempo nel limbo visto che i fondi, nella convenzione con Anas, ci sono da anni, ma non si riusciva ad avviare la pratica per un cavillo tecnico. In sostanza, la Provincia avrebbe dovuto anticipare il costo della progettazione (2,9 milioni di euro) per essere poi rimborsata dal colosso delle strade. Ma le difficoltà economiche dell’ente (e le interpretazioni tecniche della convenzione) avevano reso finora impossibile inserire quella cifra a bilancio.

Ieri l’incontro decisivo con Anas: «C’è la piena disponibilità dal Dipartimento lombardo, nel cui responsabile Giuseppe Ferrara abbiamo trovato un interlocutore serio e aperto al confronto, a rivedere quell’aspetto della convenzione in tempi brevi», spiega soddisfatto il delegato alla Viabilità della Provincia, Pasquale Gandolfi. Le modalità possibili sono due: la prima è che l’Anas giri i fondi per il progetto direttamente alla Provincia, senza bisogno che l’ente li anticipi. L’altra via presa in considerazione ieri è che sia direttamente Anas a prendere in mano la progettazione, inserendola nel proprio «quadro appalti» di inizio 2017 e bandendo una nuova gara.

Qualunque sia il percorso scelto, comunque, «l’anno prossimo si parte», dice Gandolfi. Tra l’estate e l’autunno si potrebbe finalmente quindi avere il progetto definitivo dell’opera. Passaggio fondamentale per capire come proseguire: la Paladina-Villa d’Almè, con le sue due lunghe gallerie, ha un costo preventivato di 90 milioni, ma nella convenzione con Anas ne restano a disposizione «solo» 72. «La progettazione definitiva servirà ad approfondire meglio quale sia il costo effettivo» conclude Gandolfi.

L'eco di Bergamo
-S.Moderatore VBW-
Stazione MeteoAlmè http://www.centrometeolombardo.com/content.asp?contentid=6624&ContentType=Stazioni

Area meteo da leggere: http://forum.valbrembanaweb.com/post98196.html#p98196

Lunedi e Giovedì Mattina ore 07:15 -5^ STAGIONE METEO- su Radio Alta/BgTv!!
Avatar utente
Lino70
 
Messaggi: 6257
Iscritto il: lunedì 14 dicembre 2009, 15:44
Località: Almè (BG) 295 m.s.l.m.

PrecedenteProssimo

Torna a Viabilità Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti