L'Allocco in Val Brembana

Le numerose specie di animali selvatici nelle Alpi Prealpi Orobie e specificatamente in Valle Brembana

Moderatore: IW2LBR

L'Allocco in Val Brembana

Messaggiodi Lemine » martedì 13 marzo 2018, 14:23

Apro questa stanza sull'Allocco, rapace notturno diffuso in terra Orobica. E' un uccello rapace della famiglia Strigidi. Ha occhi neri, non possiede ciuffi auricolari, si mimetizza alla perfezione nel bosco che frequenta, il suo colore può sembrare la corteccia di un albero. La taglia è di 38 cm, il peso variabile ma non supera i 600 grammi. Il dimorfismo sessuale è caratterizzato dalle dimensioni maggiori della femmina, caratteristica comune agli Strigidi.



Immagine
Avatar utente
Lemine
 
Messaggi: 631
Iscritto il: domenica 1 febbraio 2009, 13:17
Località: Almenno San Salvatore(BG) 292 m.s.l.m.

Re: L'Allocco in Val Brembana

Messaggiodi alvin 51 » martedì 13 marzo 2018, 18:20

ma domanda, forse fuori luogo, che chiama in causa il soggetto, un detto del passato e non mai capito il significato: la sìra èl canta ol locch, la màtina ghè pio, (o con la dieresi che non so mettere), nègott!!! a_39 a_45
Avatar utente
alvin 51
 
Messaggi: 2197
Iscritto il: venerdì 20 aprile 2012, 20:49
Località: San giovanni bianco 410 mslm.

Re: L'Allocco in Val Brembana

Messaggiodi elio.biava » martedì 13 marzo 2018, 20:08

alvin 51 ha scritto:ma domanda, forse fuori luogo, che chiama in causa il soggetto, un detto del passato e non mai capito il significato: la sìra èl canta ol locch, la màtina ghè pio, (o con la dieresi che non so mettere), nègott!!! a_39 a_45

a_39 a_39 ottimo, ...forse nel senso che essendo schivo ed appunto notturno, lo si può sentire ma non vedere, in quanto al sopraggiungere dell'alba si rintana a_11

Mio padre ci riprendeva se tornavano tardi dicendo: "ada che la nocc l'è facia per i loch" cioè la notte è per gli sbandati perditempo, che cantano e ballano e poi crollano di sonno di giorno...fannulloni! a_19 a_14
Moderatore Immagini Antiche
"tra i monti Alben e Regaduro nel canalone i suoi compagni lo trasportarono per sentieri scoscesi tra boschi e pascoli fino a Sottochiesa, adagiato su una rozza scala a pioli ricoperta di fronde"
Avatar utente
elio.biava
 
Messaggi: 2875
Iscritto il: lunedì 18 aprile 2011, 11:38
Località: Fraggio-Fractum 995 slm, ex dogana veneta, Taleggio (BG) "sèm a baita"

Re: L'Allocco in Val Brembana

Messaggiodi alvin 51 » martedì 13 marzo 2018, 20:48

elio.biava ha scritto: ottimo, ...forse nel senso che essendo schivo ed appunto notturno, lo si può sentire ma non vedere, in quanto al sopraggiungere dell'alba si rintana. Mio padre ci riprendeva se tornavano tardi dicendo: "ada che la nocc l'è facia per i loch" cioè la notte è per gli sbandati perditempo, che cantano e ballano e poi crollano di sonno di giorno...fannulloni!

anche quel detto l' ho sentito spesso, sai noi di una certa età!! a_39 a_45
Avatar utente
alvin 51
 
Messaggi: 2197
Iscritto il: venerdì 20 aprile 2012, 20:49
Località: San giovanni bianco 410 mslm.

Re: L'Allocco in Val Brembana

Messaggiodi Lemine » mercoledì 14 marzo 2018, 15:33

Il verso della civetta nelle supertizioni popolari portava sfortuna, se non morte...penso anche l'allocco in quanto rapace notturno a_11 a_45
Avatar utente
Lemine
 
Messaggi: 631
Iscritto il: domenica 1 febbraio 2009, 13:17
Località: Almenno San Salvatore(BG) 292 m.s.l.m.


Torna a Fauna Selvatica Alpi Prealpi Orobie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti