Tylopilus felleus

Discussione e informazione su funghi e micologia - Tutto su funghi e tartufi in Valle Brembana.

Moderatori: elio.biava, moxer

Tylopilus felleus

Messaggiodi moxer » lunedì 26 settembre 2011, 22:24

Nota dei moderatori d'area:
Questa sezione non vuole essere un almanacco dei funghi, ma solo un luogo di incontro di appassionati. Potrete trovare fotografie, segnalazioni di fioriture, esperienze personali, schede informative per ogni tipo di fungo ma non dovrete considerarlo un testo di riferimento per le vostre scampagnate nel sottobosco, per le quali dovete basarvi sul consiglio di micologi di professione e loro eventuali pubblicazioni.

Tylopilus felleus, porcino del fiele



Sicuramente uno dei pochi funghi che si possono confondere con la famiglia dei porcini, che potrebbe trarre in inganno il cercatore meno esperto. Non è la prima volta che qualcuno ha dovuto buttare tutto per la presenza di questo fungo frammisto a funghi buoni.

Immagine
Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata.
Albert Einstein
Avatar utente
moxer
 
Messaggi: 2039
Iscritto il: giovedì 12 febbraio 2009, 19:19
Località: Ponte S. Pietro (BG) 224 m.s.l.m.

Re: Tylopilus felleus

Messaggiodi moxer » lunedì 26 settembre 2011, 22:26

Etimologia : Dal latino "felleus" = del fiele, perché amarissimo.

Cappello 4-15 cm, carnoso, dapprima emisferico poi convesso indi spianato liscio, che tende a screpolarsi con tempo secco. Le colorazioni pileiche vanno dal bruno più o meno chiaro al nocciola, a volte con sfumature giallo-grigiastre.

Pori minuti e irregolari , bianchi(ghiaccio) poi rosa a maturazione

Tuboli piuttosto lunghi, liberi o decorrenti anchessi biancastri poi rosa


Immagine
Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata.
Albert Einstein
Avatar utente
moxer
 
Messaggi: 2039
Iscritto il: giovedì 12 febbraio 2009, 19:19
Località: Ponte S. Pietro (BG) 224 m.s.l.m.

Re: Tylopilus felleus

Messaggiodi moxer » lunedì 26 settembre 2011, 22:27

Gambo 5-15 x 2-5 cm cilindriforme e generalmente rigonfiato alla base, concolore al cappello con un reticolo molto marcato a maglie allungate.

Immagine
Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata.
Albert Einstein
Avatar utente
moxer
 
Messaggi: 2039
Iscritto il: giovedì 12 febbraio 2009, 19:19
Località: Ponte S. Pietro (BG) 224 m.s.l.m.

Re: Tylopilus felleus

Messaggiodi moxer » lunedì 26 settembre 2011, 22:28

Habitat fruttifica da giugno ad ottobrein boschi di conifere ma anche di latifoglie su terreni acidi. Fungo abbastanza raro, ma a volte invasivo in certe zone e in annate particolarmente favorevoli

Commestibilità non commestibile per la carne molto amara



Immagine
Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata.
Albert Einstein
Avatar utente
moxer
 
Messaggi: 2039
Iscritto il: giovedì 12 febbraio 2009, 19:19
Località: Ponte S. Pietro (BG) 224 m.s.l.m.

Re: Tylopilus felleus

Messaggiodi moxer » lunedì 26 settembre 2011, 22:29

Osservazioni e curiosità il saporedella carne va da amarognolo a fortemente amaro a seconda del grado di umidità presente. Esiste una sua varietà alutarius che si differenzia per il sapore non amaro delle sue carni.

Immagine
Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata.
Albert Einstein
Avatar utente
moxer
 
Messaggi: 2039
Iscritto il: giovedì 12 febbraio 2009, 19:19
Località: Ponte S. Pietro (BG) 224 m.s.l.m.

Re: Tylopilus felleus

Messaggiodi moxer » lunedì 26 settembre 2011, 22:30

al taglio potrebbe assumere delle leggere sfumature rosate

Immagine
Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata.
Albert Einstein
Avatar utente
moxer
 
Messaggi: 2039
Iscritto il: giovedì 12 febbraio 2009, 19:19
Località: Ponte S. Pietro (BG) 224 m.s.l.m.

Re: Tylopilus felleus

Messaggiodi moxer » lunedì 26 settembre 2011, 22:32

Immagine
Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata.
Albert Einstein
Avatar utente
moxer
 
Messaggi: 2039
Iscritto il: giovedì 12 febbraio 2009, 19:19
Località: Ponte S. Pietro (BG) 224 m.s.l.m.

Re: Tylopilus felleus

Messaggiodi moxer » lunedì 26 settembre 2011, 22:33

Quindi per riassumere attenzione ai pori con sfumature rosate (nei porcini vanno dal bianco al giallognolo verdastro), al gambo che presenta un marcato reticolo, nel dubbio deve essere effettuata la prova dell’assaggio masticando un piccolo pezzeto sulla punta della lingua per qualche secondo, avendo cura di sputare il pezzo assaggiato.

Immagine
Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata.
Albert Einstein
Avatar utente
moxer
 
Messaggi: 2039
Iscritto il: giovedì 12 febbraio 2009, 19:19
Località: Ponte S. Pietro (BG) 224 m.s.l.m.

Re: Tylopilus felleus

Messaggiodi moxer » lunedì 26 settembre 2011, 22:34

Immagine

a_14 a_14 a_14
Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata.
Albert Einstein
Avatar utente
moxer
 
Messaggi: 2039
Iscritto il: giovedì 12 febbraio 2009, 19:19
Località: Ponte S. Pietro (BG) 224 m.s.l.m.


Torna a Funghi in Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti