Ipotesi futuro collegamento S. Simone - Mezzoldo

Situazione impianti, nuovi progetti e sviluppi delle stazioni sciistiche di Foppolo, San Simone, Carona, Piazzatorre e Valtorta/ Piani di Bobbio.

Moderatori: IW2LBR, alvin 51, Lino70

Messaggiodi kenny » venerdì 23 marzo 2007, 10:48

Ora perchè volete tanto un grande parcheggio in quella zona? Non sarebbe un danno ecologico?

io il parcheggio non lo vorrei perchè spianeranno ulteriormente i pini accanto al parcheggio esistente ( a_9 ma xxxxx: non si poteva fare durante i lavori di sistemazione appena terminati? a_9)

PERO': visto che ci sono gli impianti, qualora la cosa riparta, i parcheggi sono il male minore (meglio che macchine in coda per la Rossanella) e quindi li accetto di buon grado.

in tutte le cose c'è il rovescio della medaglia.

in quanto allo scempio a piazzatorre mi sembra si esageri: che fastidio danno quei 5 pali? siamo onesti....
kenny
 

Messaggiodi willy » venerdì 23 marzo 2007, 10:48

francesca ha scritto:Scusa ma stai esagerando. Questo forum ha molte anime, si discute, si parla e ci si confronta, e sì, SIAMO PROPRIO FORTI, ma senza nessuna ironia. Le opinioni diverse dalle nostre non ci devono offendere.

Nessuna offesa, per carità, e spero vivamente di non offendere nessuno, mi piace solo discutere un po' animatamente, metterci tutto me stesso quando esprimo un'opinione, mai e poi mai vorrei creare dei malumori con tutti i simpaticissimi frequentatori di questo meraviglioso forum che, anche se con opinioni diverse vogliono tutti la stessa cosa: il bene della nostra amata valle.
Avatar utente
willy
 
Messaggi: 1068
Iscritto il: lunedì 7 marzo 2005, 17:02
Località: Almenno S.B. - m.300 s.l.m. - Foppolo m. 1600 s.l.m.

Messaggiodi willy » venerdì 23 marzo 2007, 10:50

cllocate ha scritto:Da imprenditore direi che gli investimenti per gli ammodernamenti sono tali che è meglio lasciar perdere, e infatti sono scesi in campo i Comuni. Che comunque le seggiovie le pagano pure loro.
Il comprensorio Bremboski per soppravvivere e dare i tanto sbandierati posti di lavoro, poi si penserà a vivere, ha bisogno di ammodernare nell''ordine:
- seggiovia Siltri ( fatta )
- collegamento Vago (Foppolo -Carona)
- Valgussera
- Toro
- gli ski-lift di Carona
- mi chiedo anche quanta vita abbia ancora la seggiovia che sale da Carona.

Forse poi dopo ci sarà spazio per i voli pindarici ( leggi Piazzatorre) , se tutto sarà andato per il verso giusto però. Come "ecologista " per qualche anno mi sento ancora tranquillo, non per la coscienza ecologista che avanza ma per una quetione economica che indietreggia

Quoto in toto, anche io voglio prima le cose da te citate, i miei interventi sono solo attinenti al titolo di questa discussione.
Avatar utente
willy
 
Messaggi: 1068
Iscritto il: lunedì 7 marzo 2005, 17:02
Località: Almenno S.B. - m.300 s.l.m. - Foppolo m. 1600 s.l.m.

Messaggiodi willy » venerdì 23 marzo 2007, 10:57

kenny ha scritto:in quanto allo scempio a piazzatorre mi sembra si esageri: che fastidio danno quei 5 pali? siamo onesti....

Due seggiovie a Piazzatorre sono 5 pali, a S. Simone uno scempio????
Avatar utente
willy
 
Messaggi: 1068
Iscritto il: lunedì 7 marzo 2005, 17:02
Località: Almenno S.B. - m.300 s.l.m. - Foppolo m. 1600 s.l.m.

Messaggiodi kenny » venerdì 23 marzo 2007, 11:05

secondo me non sono uno scempio ne a PZT ne a SSimone.

Non sarebbe uno scempio una seggiovia neppure a MAdonna delle nevi mentre, a mio modesto avviso, sarebbe uno scempio il parcheggio necessario a madonna delle nevi.

non mi piacerebbe neppure sacrificare la magica pineta di madonna delle nevi per farci una pista: io farei solo impianto arroccamento.

ciao ciao
kenny
 

Messaggiodi willy » venerdì 23 marzo 2007, 11:13

Si, in questo caso mi trovo daccordo. Una pista fino al Madonna delle Nevi comporterebbe un disboscamento drastico e una pista che arriva troppo in basso, quindi spesso e volentiri chiusa, avete presente la pista di Colere?
Avatar utente
willy
 
Messaggi: 1068
Iscritto il: lunedì 7 marzo 2005, 17:02
Località: Almenno S.B. - m.300 s.l.m. - Foppolo m. 1600 s.l.m.

Messaggiodi IW2LBR » venerdì 23 marzo 2007, 11:16

Gli esperti nazionali del settore ski sono tutti concordi... le piccole stazioni a ridosso delle grandi città del nord.. come quelle in Valle Brembana hanno grandi potenzialità pur rimanendo quelle che sono ora... comode.. prezzi skipass non esagerati.. ecc. ecc.

Ammodernare l'esistente .. senza creare mega-comprensori... concorrenza con altre stazioni piu' rinomate come sulle Dolomiti e in Val d'Aosta... non avrebbe senso..... e di difficile attuazione... della serie piccolo e' bello..

Certo che... un bell'impianto nella Val Terzera.... senza investire cifre astronomiche... rivaluterebbe San Simone e Bremboski .. per non dire Mezzoldo e Piazzatorre e tutta la Valle dell'Olmo....
Ultima modifica di IW2LBR il venerdì 23 marzo 2007, 11:44, modificato 1 volta in totale.
Valanga - VLBNET Rete Wireless - News Valle Brembana - Valle Brembana - Fotografie della Valle Brembana
Specialist SEO, search engine optimization & marketing
Avatar utente
IW2LBR
Site Admin
 
Messaggi: 76387
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2005, 20:57
Località: Media Val Brembana (600m)

Messaggiodi andrea.brembilla » venerdì 23 marzo 2007, 11:25

Visto che c'è gente che credo abbia letto con sufficienza o nemmeno letto tutte le pagine dell'argomento ripeto cosa è saltato fuori da questa discussione: personalmente sono sempre stato fautore di una valorizzazione sciistica per la Val Terzera ma solo nella parte superiore e con un impianto poco invasivo (visto che da alcuni lettori sono state fatte anche dettagliate analisi su come sarebbe l'impatto di un nuovo impianto).

Poi qualcuno ha scritto che sarebbe bello fare una pista fino a Madonna Delle Nevi, ipotesi che mi incute terrore solo a nominarla; altri han detto di fare solo seggiovia di arroccamento, e ho detto che secondo me se ne può parlare (anche se io non la farei) perché l'impatto comunque secondo me sarebbe moderato. E in tutti i casi io non toccherei la Madonna delle Nevi per fare parcheggi o ancora peggio nuovi alberghi.

Sopra tutto questo però è giusto il ragionamento che Bremboski prima deve pensare a rinnovare il parco impianti (la seggiovia Vago è priorità assoluta), mentre per San Simone la Val Terzera sarebbe essenziale per ampliare le piste, e questo è un dato di fatto.

Ripeto, Bremboski facci sognare! a_2 e il sogno sapete qual'è? rivitalizzare le stazioni sciistiche dell'Alta Valle, nel rispetto totale dell'ambiente (come ho sempre sostenuto). Ma questo non significa che non si possa a priori estendere le stazioni sciistiche, è un atteggiamento incomprensibile e di pura follia, vediamo le ipotesi e discutiamone! e soprattutto leggiamo bene tutti i posti prima di dire la nostra opinione a_14
Andrea Carminati, brembano; moderatore forum
cai.vallebrembana.org
Avatar utente
andrea.brembilla
 
Messaggi: 5507
Iscritto il: giovedì 17 marzo 2005, 11:50
Località: Brembilla (BG) - 440 m s.l.m.

Messaggiodi 1franz » venerdì 23 marzo 2007, 13:15

Bhè c'è anche una questione di comodità...se uno ha la casa a Mezzoldo, Piazzatorre, o negli altri paesi della valle dell'Olmo per andare a sciare a S. Simone da Madonna delle Nevi vuol dire metterci 5 minuti invece che un ora e questa per me sarebbe una grandissima comodità. Ho visto che nel forum che sono l'unico fautore dello sviluppo senza se e senza ma comunque la pista che scende a Mezzoldo è evitabilissima... quello che serve è l'impianto di arroccamento!

Gli alberghi hanno la sola utilità di accogliere i turisti (che non sono valligiani o proprietari di seconde case) e siccome chi porta la pecunia e compra gli skipass in settimana sono i turisti in settimana bianca, ecco perchè parlavo di albeghi. Si vogliono far arrivare scolaresche o inglesi e belgi etc da Orio al Serio e fargli fare le settimane bianche in alta val brembana??? allora servono gli alberghi.... se questo tipo di turisti non li vogliamo non costruiamo alberghi ma è ovvio che le casse delle società che hanno gli impianti ne risentono perchè si lavora solo sabato e la domenica. Le stazioni che hanno il maggior flusso di skipass venduti sono quelle con più alberghi.

Ultima nota per chi dice che l'ideale è mantenere l'esistente riammodernato. L'esistente col passare del tempo ha attratto un numero di turisti sempre minore e tutte le società di impianti non hanno generato utili e non sono state in grado di riammodernarsi fino ad arrivare alla situazione attuale in cui, se non ci fosse stato l'intervento dei comuni nel giro di pochissimo tempo non si sarebbe più sciato da nessuna parte.

Ora i comuni investono e salvano la situazione ma se non si fa qualche sacrificio e non si affronta la situazione in maniera manageriale con progetti di sostenibilità economica c'è il rischio serio che gli impianti tra pochi anni chiudono ed i comuni si trovino con dei bilanci in rosso profondo. Leggo sempre nel forum che a tanti piace la stazione sciistica piccola, a misura d'uomo e che l'ambiente va lasciato così com'è tanto che sembra un crimine fare un parcheggio o toccare un albero.

A queste persone dico di valutare il fatto che le loro posizioni di tutela a tutti costi dell'ambiente rischia di non farle più sciare da nessuna parte perchè se hanno per anno il bilancio delle società che gestiscono gli impianti chiude in passivo le stazioni alla fine chiudono e non scia più e basta.
Avatar utente
1franz
 
Messaggi: 221
Iscritto il: venerdì 17 dicembre 2004, 0:03
Località: Milano 122m s.l.m. e Piazzatorre 1000

PrecedenteProssimo

Torna a Stazioni Ski Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 23 ospiti