Ipotesi futuro collegamento S. Simone - Mezzoldo

Situazione impianti, nuovi progetti e sviluppi delle stazioni sciistiche di Foppolo, San Simone, Carona, Piazzatorre e Valtorta/ Piani di Bobbio.

Moderatori: IW2LBR, alvin 51, Lino70

Re: Ipotesi futuro collegamento S. Simone - Mezzoldo

Messaggiodi popi » giovedì 19 maggio 2011, 14:15

Paolo69 ha scritto:Magari prendere contatto con diverse scuole della lombardia e proporre settimane bianche per gli studenti a prezzi convenienti comprese lezioni di sci non sarebbe una cattiva idea !!!!!!!!! Sedersi ad un tavolo scuole sci,albergatori e bremboski per elaborare congiuntamente delle offerte non sarebbe male ,magari hanno già provveduto ma in ogni caso sarebbe utile!

A perchè secondo te non si fa? non è che siamo tutti in attesa del messia, ci si muove, con le agenzie inglesi e altro, le scuole del modenese vegono spesso per esempio, ma mi sembra che qualcuno abbia detto che alberghi extralusso non servono, solo che ormai chiedono tutti il massimo dei confort al minimo prezzo, quest'ultimo da solo non basta!
popi
 

Re: Ipotesi futuro collegamento S. Simone - Mezzoldo

Messaggiodi slayer » giovedì 19 maggio 2011, 14:39

popi ha scritto:A perchè secondo te non si fa? non è che siamo tutti in attesa del messia, ci si muove, con le agenzie inglesi e altro, le scuole del modenese vegono spesso per esempio, ma mi sembra che qualcuno abbia detto che alberghi extralusso non servono, solo che ormai chiedono tutti il massimo dei confort al minimo prezzo, quest'ultimo da solo non basta!

Basta vedere la storia delle nostre piccole stazioni per capire che alberghi extralusso a conduzione societaria non avrebbero lunga vita. Da noi sopravvivono a stento solo le conduzioni famigliari dove spesso si cerca di offrire il massimo (anche e soprattutto a livello umano, non dimentichiamocelo) a fronte di prezzi contenuti.

Le nostre stazioni secondo la mia idea devono abbandonare l'idea di volersi portare a tutti i costi a livelli di comprensori ormai molto piu attrezzati e organizzati ma devono sapersi costruire una nicchia di mercato nell'agguerrita concorrenza fra le località sciistiche, sapendo offrire un prodotto di buon livello, sufficientemente organizzato e a prezzi contenuti sfruttando al meglio quelle che sono le caratteristiche del nostro territorio; per fare questo credo che si debba soprattutto razionalizzare al massimo le spese (agganciamenti automatici sono necessari da noi??) e soprattutto evitare di fare cattedrali nel deserto.
Il resto lo fà la capacità, la voglia e la volontà di amministratori,residenti e operatori di sapersi coordinare e organizzare turisticamente (ovviamente qualche aiuto da parte delle istituzioni non può e non dovrebbe mancare!).

La parola d'ordine di questi tempi è sopravvivere, dimentichiamoci progetti faraonici tipo collegamenti intervallari ecc, ma curiamo bene e impariamo a far rendere al meglio quello che abbiamo, magari non solo 4 mesi all'anno.. a_45
slayer
 
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 26 febbraio 2003, 18:48
Località: Alta Val Brembana (900 mslm)

Re: Ipotesi futuro collegamento S. Simone - Mezzoldo

Messaggiodi popi » giovedì 19 maggio 2011, 14:50

Sopravvivere ma con le armi giuste, l'Adler o Sant'Ambroeus che sia ha tutti i confort, sauna e bagno turco per chi li apprezza, manca solo la piscina ed ha un costo per me giusto (nel senso che altrove trovo le stesse cose allo stesso prezzo) quindi si può coniugare conduzione familiare mantenedo il passo coi tempi, solo che la gente non si accontenta purtroppo, se gli dai l'impianto vuole la pista bella ma anche lunga e ogni anno una novità, e poi la piscina, il locale figo e i negozi con ogni ben di dio (dove poi non compra a_2 ), purtroppo non è semplice, e anche in località al top hanno perso il 20% delle presenze. Sono convinto che con le potenzialità finanziarie attuali più di così non si riesce a fare, si può fare meglio solo se l'economia ha una svolta (lo sci è caro come sport e come vacanza).
popi
 

Re: Ipotesi futuro collegamento S. Simone - Mezzoldo

Messaggiodi slayer » giovedì 19 maggio 2011, 21:30

popi ha scritto:Sopravvivere ma con le armi giuste, l'adler o sant'ambroeus che sia ha tutti i confort, sauna e bagno turco per chi li apprezza, manca solo la piscina ed ha un costo per me giusto (nel senso che altrove trovo le stesse cose allo stesso prezzo) quindi si può coniugare conduzione familiare mantenedo il passo coi tempi, solo che la gente non si accontenta purtroppo, se gli dai l'impianto vuole la pista bella ma anche lunga e ogni anno una novità, e poi la piscina, il locale figo e i negozi con ogni ben di dio (dove poi non compra a_2 ), purtroppo non è semplice, e anche in località al top hanno perso il 20% delle presenze. Sono convinto che con le potenzialità finanziarie attuali più di così non si riesce a fare, si può fare meglio solo se l'economia ha una svolta (lo sci è caro come sport e come vacanza).

Mi pare che la clientela (soprattutto italiana) voglia i servizi sempre al top ma poi la maggior parte di essi in questi periodi hanno bassa capacità di spesa e garantiscono un flusso di presenze sempre piu limitato e discontinuo.

E tali servizi con relativi costi di gestione come possono reggere?
Non è un caso se la maggior parte dei comprensori sciistici di livello abbiano allargato il mercato sempre piu all'utenza estera e dati alla mano la clientela italiana rappresenta circa il 20% del totale ed è ormai relegata ai weekend di bel tempo e ai festivi.

P.s. scusate l'Off Topic.. a_21 a_45
slayer
 
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 26 febbraio 2003, 18:48
Località: Alta Val Brembana (900 mslm)

Re: Ipotesi futuro collegamento S. Simone - Mezzoldo

Messaggiodi popi » giovedì 19 maggio 2011, 21:40

slayer ha scritto:Mi pare che la clientela (soprattutto italiana) voglia i servizi sempre al top ma poi la maggior parte di essi in questi periodi hanno bassa capacità di spesa e garantiscono un flusso di presenze sempre piu limitato e discontinuo. E tali servizi con relativi costi di gestione come possono reggere?
Non è un caso se la maggior parte dei comprensori sciistici di livello abbiano allargato il mercato sempre piu all'utenza estera e dati alla mano la clientela italiana rappresenta circa il 20% del totale ed è ormai relegata ai weekend di bel tempo e ai festivi. P.s. scusate l'Off Topic..

Ma l'utenza estera viene ma è poca, siamo sempre al punto di partenza, mancano alberghi ma edificare un albergo per 4 mesi di stagione è dura... torniamo d'accapo con tutte le ipotesi..
popi
 

Re: Ipotesi futuro collegamento S. Simone - Mezzoldo

Messaggiodi kikko69 » giovedì 19 maggio 2011, 22:09

Mancano gli alberghi perchè ci sono troppe seconde case.......,quei pochi alberghi rimasti sono anche loro destinati a chiudere perchè? Ci sono troppe seconde case! Quelli rimasti sono a conduzione famigliare, fino a che resistono loro ci sarà qualche posto letto.
La politica della seconda casa si è dimostrata fallimentare in tutti i sensi, abitazioni chiuse per la maggior parte dell'anno, svalutazione degli immobili preesistenti,poche ristrutturazioni! I paesi e le regioni che hanno puntato sull'ambiente si ritrovano ad avere tanti alberghi e poche case per la maggior parte occupate dai residenti.
kikko69
 

Re: Ipotesi futuro collegamento S. Simone - Mezzoldo

Messaggiodi Paolo69 » venerdì 20 maggio 2011, 6:32

Non ho detto che state ad aspettare il messia ma anzi se rivedi la mia idea leggerai "magari hanno già provveduto",e non è che ogni persona che porta la propria oppinione per forza vuole essere critico!
Il k2 e il Sant'ambrogio (bravissimi )sono indiscutibili rappresentano probabilmente il come agire di questi periodi!!!
La conduzione familiare premia sempre ed ovunque ,non a caso questi hanno trovato il giusto equilibrio tra hotel e seconde case,parlano i fatti ,hanno già venduto tutto se non quasi !
A tal proposito ,qualcuno ha idea di che fine abbia fatto il grande gruppo d.b. che prevedeva cose a 360° sul piazzale?
Paolo69
 

Re: Ipotesi futuro collegamento S. Simone - Mezzoldo

Messaggiodi Lele93 » venerdì 20 maggio 2011, 14:51

E poi io quando dicevo che gli alberghi extra lusso non servono non intendevo dire che al contrario servono delle bettole! I confort (sauna e piscina) sono una cosa diversa e vanno bene, ma ormai extralusso non vuol dire piscina o sauna! Ma i grand hotel che ormai resistono solo a Milano, Venezia, Roma e sim.
Impensabili in piccole realtà come i paesi. Salsomaggiore Terme, metà di lusso non solo per miss Italia, ma anche per alcune delle terme più lussuose d' Italia (terme Berzieri), se ci andate, è strapieno di ex alberghi di lusso in rovina, abbandonati da decenni, e inutilizzabili (se non a costo di rifarli daccapo!)
San Pellegrino ha chiuso! Non so se a Cortina ce ne siano ancora, quindi non mi pronuncio, sta di fatto che alberghi, non con i semplici confort, ma EXTRA lusso, oggi non fanno più così tanto turismo anzi.....andate pure a fare un giretto a Salso per vedere...
E i clienti di Terme tipo Berzieri, che non sono per malati (che vengono mandati altrove) ma solo per il benessere di lusso dei ricchi, sono sicuramente più ben disposti a spendere che il sciatore/vacanziere tipo, che per quanto voglia confort, non credo (opinione personale) voglia l' EXTRA LUSSO (più che altro non se lo può permettere!!).
Lele93
 

Re: Ipotesi futuro collegamento S. Simone - Mezzoldo

Messaggiodi popi » venerdì 20 maggio 2011, 16:27

Beh ma chi ha mai detto che servono i 5 stelle? Nella sostanza diciamo le stesse cose in maniera diversa.... a_2
popi
 

PrecedenteProssimo

Torna a Stazioni Ski Valle Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti